The Banner Saga 2: gli sviluppatori commentano i risultati deludenti del secondo capitolo

The Banner Saga 2 è stato lanciato nel momento sbagliato

NOTIZIA di Davide Spotti —   10/01/2017
35

Nonostante i successi ottenuti dal primo capitolo, The Banner Saga 2 non ha avuto i risultati di vendita che gli sviluppatori si sarebbero attesi. Durante una recente intervista concessa a GamesIndustry.biz il co-fondatore di Stoic, John Watson, ha provato a spiegare i motivi del fallimento.

Uno dei principali fattori sembra essere legato alla scarsa cura della community: "Penso che sia stato fatto un errore. Eravamo convinti che ci sarebbe stato ancora un pubblico al quale rivolgersi. Abbiamo davvero trascurato la nostra community durante lo sviluppo di The Banner Saga 2, perché eravamo interamente focalizzati sul nostro lavoro. È stato uno sbaglio, tutti siamo concordi su questo aspetto", spiega Watson.

Ma secondo il leader dello studio di Austin sussiste anche un'altra ragione di non poco conto, ovvero la scelta della finestra di lancio: "L'uscita di The Banner Saga è avvenuta in concomitanza con altri 70 titoli usciti nello stesso mese. The Banner Saga 2 è invece arrivato in un periodo dove i giochi erano più di 400 e questo è stato un fattore. Si passa il tempo a cercare di catturare l'attenzione ed è significativo quando la gente ti incontra e ti dice 'oh, Banner Saga 2 è uscito?'. Semplicemente non ne erano a conoscenza, eppure abbiamo speso molto denaro nel marketing. Abbiamo cercato di farlo sapere".

The Banner Saga 2 è disponibile su PC, PlayStation 4, Xbox One e piattaforme iOS. Per ulteriori dettagli potete leggere la nostra recensione, a cura di Rosario Salatiello.

The Banner Saga 2: gli sviluppatori commentano i risultati deludenti del secondo capitolo