Il CEO di Gearbox ha accusato Activision di aver rubato la copertina a Brothers in Arms per Call of Duty: WWII 114

In questo mondo di cloni

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   22/04/2017

Ieri Activision ha svelato la copertina di Call of Duty: WWII, il nuovo capitolo della serie, annunciando che lo mostrerà il 26 aprile. Sono emerse anche le prime immagini del gioco, trapelate per sbaglio.

Comunque non tutti sono contenti dell'annuncio. In particolare Randy Pitchford, il CEO di Gearbox Software, ha pubblicato su Twitter due post diretti e polemici accusando di fatto Activision di avergli rubato l'idea per la cover, già utilizzata per Brother In Arms: Hells Highway, gioco di Gearbox risalente al 2008.

Non per difendere Activision, perché effettivamente l'idea è quella, ma si tratta di una posa abbastanza classica, che fa ormai parte della retorica dei film di guerra. Certo, i creativi che si occupano di questi aspetti potrebbero impegnarsi un pochino di più per partorire idee un più originali...