Anche lo stato delle Hawaii ha annunciato di voler far luce sul "comportamento predatorio" di Electronic Arts per il caso Star Wars: Battlefront II

Star Wars: Battlefront II si sta rivelando una brutta grana per il publisher americano

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   22/11/2017
36

Dopo le polemiche e l'avvio delle indagini in belgio sulle casse premio di Star Wars: Battlefront II, con tanto di dichiarazione del ministro della giustizia sul voler portare la questione in Europa nel caso le accuse siano fondate, ecco arrivare un altro problema per Electronic Arts, dallo stato delle Hawaii, dove è stato annunciato dai politici Chris Lee e Sean Quinlan l'avvio di un'indagine sui comportamenti predatori di Electronic Arts con Star Wars: Battlefront II. Sostanzialmente l'obiettivo è scoprire se le casse premio siano predatorie nei confronti dei bambini, ossia se siano assimilabili al gioco d'azzardo, che è la chiave di volta dell'intera faccenda. Essendo le Hawaii uno stato facente parte degli USA, capirete cosa potrebbe significare un suo pronunciamento negativo verso le casse premio.