Nintendo ha registrato un brevetto sull'utilizzo di più schermi in grado di comunicare tra loro  12

I misteriosi esperimenti di Nintendo

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   14/04/2018

Dopo le sibilline dichiarazioni di Shinya Takahashi di Nintendo riguardanti un possibile nuovo hardware in sviluppo, rimaniamo in argomento con la scoperta di un misterioso brevetto da parte della casa di Kyoto.

Si tratta di un particolare sistema hardware che dovrebbe consentire l'utilizzo simultaneo e coordinato di diversi schermi, collegati tra loro in wireless in maniera da consentire un'interazione anche complessa. Gli esempi menzionano ad esempio la possibilità di trascinare un oggetto sullo schermo toccandono (via touch screen, ovviamente) e continuare a trascinarlo anche passando da uno schermo all'altro. Oppure ottenere delle reazioni realistiche nel passaggio da un display all'altro, ad esempio facendo lanciare una palla da uno schermo all'altro, con quest'ultima che mantiene traiettoria e accelerazione in maniera realistica nel passaggio tra i due display, anche modificando l'angolo di inclinazione tra questi.

Mettendo gli schermi in posizioni diverse, si dovrebbero ottenere effetti diversi: tra gli esempi si nota infatti una palla da bowling che viene fatta scorrere inclinando uno schermo, con questa che va a colpire (mantenendo traiettoria e accelerazione) i birilli visualizzati sul display accanto. Ovviamente tutto questo potrebbe non concretizzarsi mai in un effettivo nuovo hardware da parte di Nintendo, ma è interessante rilevare, quantomeno, gli ambiti in cui la casa di Kyoto pare stia concentrando alcuni sforzi in termini di ricerca e sviluppo. Nel frattempo, Switch sta continuando ad andare alla grande sul mercato, in particolare in Giappone.