Non ci saranno sempre code sui server di Aion  17

Garantisce NCsoft

NOTIZIA di Ludovica Lagomarsino —   23/09/2009

Chi ha avuto modo di sfruttare l'early access di Aion, garantito a tutti coloro che abbiano effettuato il preorder del gioco, si saranno dovuti confrontare con il disagio delle lunghe code di accesso ai server di gioco, numericamente limitati rispetto all'evidente afflusso di giocatori.
NCsoft è consapevole del disagio, ed ha spiegato quale sia la motivazione residente nella scelta di limitare i server di ingresso per l'head start, sostanzialmente relativo al desiderio di rendere il più possibile equilibrato il gioco. Si tratta di uno scenario che ci viene tuttavia garantito essere destinato a chiudersi una volta che il rush iniziale di giocatori che vogliono entrare in gioco si regolarizzerà e sarà possibile valutare quale sia il reale numero di server necessario. Già da ora e nei prossimi giorni NCsoft effettuerà delle valutazioni in tal senso, cercando di garantire così che l'apertura di serve in eccesso non si verifichi, situazione che comprometterebbe il delicato equilibrio necessario per un gioco PvPvE quale Aion è. Già da ora, infatti, non è possibile creare personaggi di una fazione qualora la fazione opposta sia in numero superiore, garantendo che non si verifichino squilibri per il PvP. NCsoft, in sostanza, vuole evitare di incorrere in server poco popolati, cercando di garantire un adeguato stato di salute di tutti i server di gioco.