Dettagli sul sistema "morale" di Fable III  26

Sarà più difficile scegliere

NOTIZIA di Ludovica Lagomarsino —   17/08/2010

Louise Murray, direttore del franchise di Fable, ha rivelato alcuni dettagli sul sistema di "moralità" di Fable III, rivelando che il sistema ha reso meno netto il confine fra bene e male. "L'introduzione del concetto di ruoli e scelte che il gioco porta con sè è davvero potente e realmente differente da quanto abbiamo fatto prima e definitivamente rende niente più bianco o nero. Si tratta più di come trovare il percorso migliore attraverso l'esperienza sul vostro cammino per diventare Re o Regina. In Fable II si trattava di uccidere o salvare in un setting molto bianco/nero, mentre in Fable III si fanno promesse lungo il viaggio, con la necessità, quattro o cinque ore dopo, di doverle mantenere. E non sempre è facile come può sembrare. Tutto questo cambia davvero molto le dinamiche". Si tratta indubbiamente di affermazioni piuttosto interessanti, attendiamo che i nostri inviati a Colonia, che stanno testando il gioco, ci scrivano le loro impressioni.