Anna - Nuove informazioni sull'indie horror italiano  12

Avventura horror in prima persona

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   15/02/2012

Dal blog ufficiale di Dreampainter apprendiamo alcune nuove informazioni su Anna, l'interessante avventura horror sviluppata dal team indipendente in questione.

Prima di tutto si parla di interfaccia: il gioco è assimilabile ad un'avventura grafica punta e clicca, ma con la possibilità di muoversi nell'ambiente 3D in maniera simile ad un FPS, ovvero con inquadratura in soggettiva e ambientazione esplorabile in ogni direzione attraverso i tasti WASD e il mouse. Quando il mirino incontra un oggetto interagibile si apre in sovraimpressione un menù con tre azioni: "raccogli", "esamina" e "usa". La cosa particolare è data dalla possibilità di muovere gli oggetti in tempo reale, con implementazione della fisica su questi e lo scenario circostante. Inoltre p possibile raccogliere e usare una grande quantità di oggetti, anche non strettamente legati ad un qualche utilizzo necessario, una soluzione che arricchisce e complica l'esperienza, come nelle avventure più classiche. L'inventario è facilmente richiamabile con il tasto "I".

Altre informazioni possono essere tratte dalle FAQ, nelle quali veniamo a sapere che la storia di Anna non ha a che fare con il delitto di Cogne, nonostante la vicinanza delle ambientazioni. La storia deriva da alcune antiche leggende della Val d'Aosta ed è ambientata tra Champoluc e Periasc, a circa 100 km dalla tristemente nota località montana. La grafica è interamente in 3D real-time, costruita sul motore Unity. E' prevista una versione interamente localizzata in Italiano e il lancio è previsto al momento solo su PC, possibilmente su Steam se tutto va bene. Infine, la durata del gioco si attesta sulle 3 ore, ma trattandosi di una storia ramificata con 3 differenti sviluppi e finali, si può calcolare fino a 9 ore di gioco per vedere proprio tutte le diverse possibilità offerte.

Fonte: Blog di Anna