Banjo-Kazooie e Conker torneranno se Rare vorrà, per Phil Spencer

Banjo-Kazooie e Conker, due delle serie più amate del catalogo di Rare, torneranno solo se lo sviluppatore inglese lo vorrà, ha detto il capo di Xbox Phil Spencer.

NOTIZIA di Luca Forte   —   17/10/2020
45

La recente intervista di Phil Spencer a Kotaku ha dato tantissimi spunti di riflessione. Per esempio, il capo di Xbox ha anche parlato di Banjo-Kazooie e Conker, due delle serie più amate del catalogo di Rare. Nonostante il ritorno di questo genere di classici sembra funzionare molto bene, Spencer ha detto che lascerà allo studio inglese la scelta se riprendere in mano queste due serie o no.

L'intervista di Spencer ha fatto discutere molto in queste ore. Il capo di Xbox ha parlato del fatto che Microsoft non ha bisogno di PS5 per far quadrare i conti di The Elder Scrolls 6, ma anche di Xbox Series S, che avrà caricamenti più veloci di Series X. Ma ha anche trovato modo di chiacchierare di due tra le icone di Microsoft più amate, anche se poco sfruttate: Banjo, Kazooie e Conker.

Nonostante Crash e Spyro abbiano dimostrato che certe operazioni pagano grossi dividendi, Spencer non sembra intenzionato a forzare la mano di Rare.

"Lascio che siano gli studi a scegliere quello su cui vogliono lavorare", ha detto Spencer. "Ho molto rispetto per Rare e per il loro lavoro. Amano fare cose nuove e hanno avuto successo con Sea of Thieves. Credo siano molto soddisfatti di Everwild."

"Tuttavia, anche la risposta su Battletoads è stata buona," ha continuato Spencer. "Dlala ha fatto un ottimo lavoro con il gioco. Così, penso che sia sempre una questione di bilanciamento. La mia casella è piena di mail che dicono 'Lascia che lo studio lavori ad una nuova IP', ma anche 'Perché avete riportato indietro Crimson Skies e Blinx?'."

Adesso che Banjo e Kazooie sono tornati in Super Smash Bros. Ultimate e la reazione dei fan è stata ottima, probabilmente qualcosa potrebbe muoversi in casa Microsoft. E nel caso: meglio un nuovo Conker o un nuovo Banjo&Kazooie?