Call of Duty: sistema anti-cheat trafugato e a rischio? Il team risponde ai fan

Il sistema anti-cheat di Call of Duty è stato trafugato ed è ora a rischio? Il team di sviluppo risponde ai fan.

NOTIZIA di Nicola Armondi   —   16/10/2021
4

Pochi giorni dopo l'annuncio del sistema anti-cheat RICOCHET in arrivo in Call of Duty, un rumor afferma che il tutto sta già circolando online. Il sistema anti-cheat dello sparatutto è quindi a rischio? Il team di sviluppo ha pubblicato su Twitter un aggiornamento, rispondendo ai fan.

Come potete vedere qui sotto, l'account ufficiale di Call of Duty ha riportato un update dal Team RICOCHET, affermando che:

  • RICOCHET Anti-Cheat è in fase di test controllata. Prima di metterlo sul tuo PC, stiamo mettendo alla prova ogni dettaglio
  • I test includono la condivisione con partner di terze parti selezionati di una versione pre-pubblicazione dei driver
  • Stiamo preparando un upgrade lato-server per il lancio

Pare quindi che ciò che è circolato in questi giorni sia una versione pre-pubblicazione, che è però disponibile solo per alcuni partner e non vi è quindi un vero leak di informazioni in corso. Inoltre, anche nel caso nel quale il codice del sistema anti-cheat sia circolato online, vi sarà una patch che risolverà le vulnerabilità scovate. Inoltre, il sistema anti-cheat è gestito anche a livello server, quindi i cheater non hanno in ogni caso accesso a ogni parte del sistema di Call of Duty.

Infine, l'account di Call of Duty rassicura i fan con poche semplici parole: "Il responso a RICOCHET Anti-Cheat è stato incredibile questa settimana. Quindi sì, va tutto bene!". Speriamo che questo basti a tranquillizzare i giocatori.

Infine, vi segnaliamo che i bonus PlayStation di Call of Duty Vanguard sono stati confermati, ecco il periodo di esclusività.