Cyberpunk 2077, CD Projekt RED parla della libertà d'azione lasciata al giocatore 7

Lo story director di Cyberpunk 2077 è tornato a discutere della vastità dell'approccio interattivo che CD Projekt RED prevede per il suo nuovo gioco.

NOTIZIA di Davide Spotti —   29/07/2019

Attraverso una nuova intervista realizzata da Xbox: The Official Magazine, lo story director di Cyberpunk 2077, Marcin Blacha, ha recentemente discusso della libertà d'azione che verrà lasciata ai giocatori durante lo svolgimento della loro partita.

Come sappiamo il gioco offrirà tante opzioni per personalizzare l'esperienza interattiva vissuta dagli appassionati in quel di Night City, ma questo non sarà l'unico criterio per rendere più vario l'approccio del pubblico.

"Facciamo del nostro meglio affinché i giocatori abbiano sempre voce in capitolo su quello che sta succedendo", ha dichiarato Blacha. "Lo facciamo attraverso l'uso dei dialoghi per influenzare le situazioni, o semplicemente dando la libertà di muoversi o guardarsi intorno durante le conversazioni o le cutscene."

"Inoltre proviamo a non rompere mai il senso di immersione; nella demo del 2018 ricordi come ci siamo collegati alla donna nella vasca da bagno? Le informazioni sono state presentate direttamente sulla cornea. Se non si utilizza il viaggio veloce non sono previste schermate di caricamento. Infine c'è la creazione del personaggio, con cui prevediamo di offrire le opzioni per creare la vostra versione personalizzata di V. Dalla scelta del corpo alle caratteristiche del viso, dalle acconciature, al tono della pelle e alla voce: c'è molto con cui interagire."

La data d'uscita di Cyberpunk 2077 rimane pianificata per il 16 aprile 2020 su PC, PlayStation 4 e Xbox One. La scorsa settimana CD Projekt RED ha confermato la sua presenza in occasione della Gamescom 2019 di Colonia, che si svolgerà dal 20 al 24 agosto.