Dying Light 2, Techland sta licenziando dipendenti della divisione publishing 63

Continua la serie di licenziamenti dell'industria videoludica, con Techland che annuncia una riduzione di personale nella sua divisione publishing.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   27/02/2019

Michał Król del sito videoludico polacco graczpospolita.pl, ha riportato su Twitter che Techland, lo studio di sviluppo tra gli altri dei Dying Light, ha licenziato molti impiegati della divisione publishing.

Król: "Brutte notizie da Techland. Molte persone della divisione publishing saranno licenziate entro la fine del mese, con la divisione stessa che sarà fatta sparire entro la fine dell'anno."

La divisione principale, quella dedicata allo sviluppo, attualmente al lavoro su Dying Light 2, non sarà toccata dai licenziamenti. Insomma, sembra che si tratti della classica ristrutturazione interna. Del resto la divisione publishing di Techland non è mai stata particolarmente attiva, soprattutto a livello internazionale, quindi non stupisce sapere che sarà chiusa.

Per il resto giusto questa settimana GOG, il negozio di CD Projekt, un altro studio polacco, ha annunciato dei licenziamenti per via di una situazione finanziaria decisamente poco florida. Anche a livello internazionali ci sono stati casi di licenziamenti di massa, come quelli di Electronic Arts e Activision.