Meta sta perdendo miliardi con il metaverso e continuerà a farlo

Meta sta spendendo sempre di più sul proprio metaverso e sul breve periodo pare proprio che le cose non cambieranno: le perdite si contano in miliardi.

NOTIZIA di Nicola Armondi   —   27/10/2022
68

Meta - la compagnia di Facebook, Quest, Instagram e non solo - continua a perdere miliardi di dollari tramite la propria divisione VR e metaverso. Nell'ultimo trimestre fiscale la compagnia ha segnalato 3.7 miliardi di dollari di perdite.

Non si tratta inoltre di una novità. La stessa divisione ha segnalato perdite di 9.4 miliardi di dollari dall'inizio dell'anno, in crescita rispetto alle perdite dell'anno precedente nello stesso periodo (6.9 miliardi di dollari).

Ciò che conta, probabilmente, è che queste perdite non causano un esagerato rallentamento delle entrate della compagnia. Meta ha segnalato entrate pari a 29 miliardi nell'ultimo trimestre fiscale, un calo del 4% rispetto all'anno precedente.

Oculus è solo una piccola parte degli investimenti VR e metaverso di Meta
Oculus è solo una piccola parte degli investimenti VR e metaverso di Meta

Il numero più importante è quello delle entrate di Reality Labs di Meta: 285 milioni di dollari. Questo significa che le entrate sono completamente guidate dalla divisione "Familty of Apps" (Facebook, Instagram...). Più semplicemente, VR e metaverso costano molto e non generano entrate.

Meta sta investendo sempre di più nella VR e nel metaverso e probabilmente continuerà a farlo, nella speranza di trasformare queste spese in guadagni sul lungo termine, quindi riuscirà a proporre veramente un metaverso per i propri utenti.

Gli investitori hanno fatto notare, nella più recente riunione finanziaria, il problema delle spese della divisione VR e metaverso, ma Meta ha rassicurato sul fatto che gli investimenti ripagheranno, anche se non sul breve periodo.

Il valore di Meta sta attualmente risentendo dell'impatto della telefonata sugli utili. Al momento della stesura di questo articolo, il titolo era sceso del 19% nelle contrattazioni after-hours a 105,30 dollari, un prezzo più basso di qualsiasi altro registrato dall'azienda quest'anno.

Anche Microsoft ha svelato i propri risultati finanziari, con cali nelle vendite e nei guadagni.