Mortal Kombat 11 troppo violento per Nintendo Switch, pensava Warner Bros.

Mortal Kombat 11 era troppo violento per Nintendo Switch: lo pensava un dirigente di Warner Bros. ai tempi della presentazione del gioco al produttore.

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   18/10/2020
52

Mortal Kombat 11 è troppo violento per l'utenza di Nintendo Switch? Lo pensava uno dei dirigenti di Warner Bros. quando il team di sviluppo ha presentato il gioco al produttore.

Capace di totalizzare vendite per 8 milioni di copie fra tutte le piattaforme, Mortal Kombat 11 ha dunque rischiato di non approdare sulla console ibrida giapponese, stando a quanto riferito da Scott Hawkins, capo del developer relations team presso Nintendo of America.

"Quando Warner Bros. ha ricevuto la prima build giocabile di Mortal Kombat 11 per Nintendo Switch, sono andato a incontrare il team nel sud della California", ha raccontato Hawkins durante un intervento al BIG Digital 2020.

"Uno dei dirigenti che mi stava mostrando il gioco a un certo punto mi ha guardato e ha detto: 'Scott, sei sicuro che Nintendo voglia questo titolo su Switch?' Al che ho risposto: 'Sì, lo vogliamo assolutamente'."

"Era preoccupato perché si trattava di un gioco molto violento, distante dalla filosofia Nintendo, ma dopo aver controllato le vendite del primo mese, che lo vedevano primo in classifica, abbiamo capito che anche su Switch c'è un pubblico per questo genere di prodotti."