Nessun remaster per The Elder Scrolls III: Morrowind, secondo Todd Howard di Bethesda, meglio la retro-compatibilità

Todd Howard preferisce la retro-compatibilità ai remaster, almeno per quanto riguarda The Elder Scrolls III: Morrowind

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   19/07/2018
36

Bethesda ha sempre dimostrato una notevole capacità di capitalizzare sui suoi giochi, come dimostra il fatto che, a distanza di sette anni, The Elder Scrolls V: Skyrim continui a imperversare sul mercato tra riedizioni, remaster e nuove versioni.

Tuttavia, sembra non ci sia alcuna intenzione di recuperare The Elder Scrolls III: Morrowind, nonostante si tratti di uno dei capitoli più amati della celebre serie di RPG fantasy. Questo almeno a sentire Todd Howard, director la cui influenza è comunque talmente forte da poter parlare a nome della compagnia, più o meno. Parlando a The Guardian, Todd Howard ha affermato che "Per quanto riguarda Skyrim Remastered, abbiamo effettuato del lavoro ma la base era già molto avanzata in termini grafici", ha spiegato, "ma per qualcosa come Morrowind, il mio punto di vista personale sarebbe di non effettuare alcun remaster".

Howard ha inoltre affermato di essere particolarmente favorevole alla retro-compatibilità, un sistema che giudica migliore della rimasterizzazione per poter godere dei titoli del passato: "Sono felice del fatto che si possa giocare Morrowind su Xbox One, essendo retro-compatibile", ha riferito l'uomo Bethesda, "Sono molto felice che Microsoft, Sony, Nintendo e gli altri stiano rendendo più semplice il fatto di giocare titoli più vecchi nel modo in cui erano intesi all'epoca, è una cosa che preferisco rispetto ai remaster". Non sappiamo esattamente a cosa si riferisca per quanto riguarda Sony e Nintendo, ma a quanto pare Howard è un sostenitore della retro-compatibilità molto più della rimasterizzazione. D'altra parte, Morrowind in retro-compatibilità su Xbox One X fa ancora una gran bella figura.

20170627165947 1