Nintendo aggiorna il sistema di server per il multiplayer online di Nintendo Switch

Nintendo sta per effettuare una sostanziosa evoluzione all'infrastruttura server di Nintendo Switch, cosa che dovrebbe portare a miglioramenti nel servizio.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   02/02/2021
39

Nintendo si sta dedicando all'evoluzione del suo sistema di server per il multiplayer online di Nintendo Switch, adottando un nuovo sistema che va a sostituire quello classico in uso ormai da parecchi anni, cosa che potrebbe portare a miglioramenti nell'esperienza dei giocatori.

Non ci sono notizie ufficiali al riguardo, dunque ci affidiamo a quanto riferito dall'utente Twitter "Thomasnet_mc", sviluppatore ed esperto di tecnologia, il quale da "insider" ha rivelato questo presunto cambio di tecnologia generale per i giochi in multiplayer online su Nintendo Switch.

Nintendo ha utilizzato finora, da circa 18 anni, il sistema di server NEX per il multiplayer, ma in questo periodo starebbe effettuando una transizione alla nuova piattaforma chiamata NPLN, attualmente in fase di testing presso la compagnia.

In base a quanto riferito, il primo gioco che si baserà su questa infrastruttura server sarà Monster Hunter Rise, dunque si prospetta una sorta di battesimo del fuoco per i nuovi server, considerando la possibile quantità di utenti che dovrà probabilmente ospitare subito.

Il nuovo sistema NPLN sembra sia stato già impiegato con la demo di Monster Hunter Rise pubblicata il mese scorso, che ha fornito una sorta di primo stress test andato a buon fine. Non è chiaro, tuttavia, se i giocatori siano destinati a rilevare dei miglioramenti percepibili fin da subito con questa evoluzione hardware in remoto, ma secondo varie testimonianze sembra che la situazione sia destinata ad evolversi positivamente.