Nintendo: nessuna direttiva precisa sui remake dei giochi classici, ma sono proprietà di valore 26

Il presidente di Nintendo, Shuntaro Furukawa, ha spiegato la posizione della compagnia nei confronti dei remake, sostenendo che non c'è nessuna direttiva sistematica al riguardo ma che i classici sono asset di valore.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   05/11/2019

Con i remake che sono diventati ormai un trend sedimentato nell'industria videoludica, il presidente di Nintendo, Shuntaro Furukawa, ha chiarito la posizione ufficiale della compagnia su questa tipologia di prodotti, che può rappresentare un filone importante per una compagnia dotata di un tale catalogo storico.

Furukawa, tuttavia, ha riferito che non esiste una direttiva specifica sull'utilizzo di giochi del passato per la creazione di remake. All'indomani del successo di The Legend of Zelda: Link's Awakening, nuovo progetto di una serie di remake e riedizioni di giochi del passato da parte di Nintendo, Furukawa ha spiegato che queste produzioni non emergono da una politica specificamente fissata da parte della compagnia, ma che i giochi classici sono effettivamente delle proprietà di grande valore per Nintendo.

"Per quanto riguarda il futuro, non ci sono direttive precise sul far uscire remake di giochi", ha affermato Furukawa, "Da una parte, nei nostri 30 anni di storia videoludica abbiamo fatto molti giochi che sono stati apprezzati, che hanno lasciato una grande impressione e che rappresentano un asset di grande valore per la compagnia".

Dunque la valorizzazione di questi giochi classici è da tenere in considerazione, ma ci dev'essere sempre dietro un progetto importante, per un gioco in grado di stare in piedi da solo e avere comunque senso nell'attuale mercato videoludico: "La nostalgia ha un grande fascino, ma anche nel fare remake la cosa più importante è creare nuove esperienze di gioco che siano divertenti. Più di tutto, pensiamo che la passione dimostrata nella volontà di rifare un gioco da parte del creatore originale sia una cosa da tenere in considerazione. Per fare un esempio recente, The Legend of Zelda: Link's Awakening è un buon esempio di un gioco che è stato accolto dagli utenti sia come titolo nostalgico che come qualcosa di nuovo".