PS4 rimarrà fondamentale per Sony fino al 2023, nonostante PS5

PS4 continuerà ad avere un ruolo importante nella strategia di Sony almeno fino al 2023 inoltrato, nonostante PS5, cosa che potrebbe portare ad altri cross-gen.

NOTIZIA di Giorgio Melani —   30/05/2021
178

Sony ha confermato che PS4 rimarrà un elemento fondamentale per le sue strategie almeno fino al 2023 inoltrato, con l'idea di fare in modo che sia la console con la maggiore longevità nella storia di PlayStation, nonostante nel frattempo PS5 sia uscita e sia destinata ad essere posta al centro dell'attenzione, col tempo.

La compagnia si aspetta grandi cose da PS5, ovviamente, con la console che sta già superando la precedente in termini di vendite nel medesimo arco di tempo e si è confermata di recente come la console venduta più velocemente negli USA. Tuttavia, gli oltre 116 milioni di PS4 vendute finora non possono passare inosservate, ovviamente, e Sony ha intenzione di continuare a puntarci molto.

PS4 continuerà ad avere un ruolo centrale per Sony
PS4 continuerà ad avere un ruolo centrale per Sony

Nell'anno fiscale 2022, Sony si aspetta che PS4 copra il 70% del totale dei soldi spesi in PS Store, mentre PS5 dovrebbe ottenere ulteriore accelerazione con una distribuzione di 14,8 milioni di console e il fatto che non venga più venduta in perdita a partire già da giugno.

La compagnia si aspetta che PS4 abbia la "coda più lunga" rispetto a qualsiasi altra PlayStation nella storia e per assicurare questo, "la lineup di giochi nuovi per PS4 prevista per l'anno fiscale 2021 e 2022 è estremamente solida. Anche i publisher comprendono l'opportunità di poter contare su una community così ampia e la sfrutteranno".

Insomma, nonostante la presenza di PS5 e il suo successo, PS4 continuerà ad avere un ruolo importante nella strategia di Sony, cosa che potrebbe portare a ulteriori giochi cross-gen tra PS4 e PS5. Dopo Horizon Forbidden West, che sappiamo sia in arrivo per entrambe le console, il successivo cross-gen potrebbe essere God of War Ragnarok, anche se su questo non c'è ancora alcuna certezza. In ogni caso, sembra evidente che la strategia di Sony sia variata un po' rispetto a quando Jim Ryan sosteneva di "credere nelle generazioni" e dunque nello spostamento esclusivo verso la next gen.