PS5, il processore Zen 2 renderà il ray-tracing comune come il lens flare 142

Il cofondatore di SomaSim crede che l'inclusione nativa del ray tracing in PS5 con lo Zen 2 renderà questa tecnologia comune come quella dei lens flare.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   24/06/2019

Matthew Viglione, il cofondatore di SomaSim, l'inclusione nativa del ray tracing in PS5 con il processore Navi Zen 2 renderà questa tecnologia comune come quella dei lens flare.

Secondo lui il ray tracing sarà il lens flare della prossima generazione di console, ossia diventerà comune in tutti i giochi. Del resto è capitato spesso che alcune innovazioni, pur già presenti da anni in ambito PC, si siano diffuse dopo l'implementazione su console, per seguire le necessità del mercato.

Viglione, intervistato da Gaming Bolt, ha parlato anche del cross-play, una caratteristica desiderata da sviluppatori, giocatori e publisher ma che, in ultima istanza, spetta ai produttori hardware consentire o meno. Immaginiamo che in futuro vedremo sempre più titoli giocabili in cross-play, visto il successo ottenuto da Fortnite, Dauntless e Rocket League. Uno dei prossimi sarà Call of Duty: Modern Warfare, per il quale questa caratteristica è già stata annunciata.

#PS5

PS5 o PlayStation 5, la prossima console prodotta da Sony, si avvicina a grandi passi. L'azienda non ha ovviamente fatto mistero di essere al lavo ...