PS5: scorte limitate fino al 2022, impossibile aumentare gli obiettivi di vendita

Sony ha avvertito un gruppo di analisti che i problemi di scorte di PS5 dureranno almeno fino al 2022, rendendo impossibile aumentare gli obiettivi di vendita.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   10/05/2021
97

Nel corso di una videoconferenza privata, Sony ha avvertito un gruppo di analisti che i problemi di scorte di PS5 dureranno almeno fino al 2022, rendendo sostanzialmente impossibile aumentare gli obiettivi di vendita della console.

A dichiararlo è stato Hiroki Totoki, il Chief Financial Officer della compagnia: "Non credo che nel corso dell'anno la domanda diminuirà e, anche se l'anno prossimo garantiremo più unità, aumentando la produzione di PlayStation 5, le nostre scorte non riusciranno a starle dietro."

Trattandosi di una conferenza privata, la fonte non ha voluto che fosse pubblicato il suo nome, ma Bloomberg ne ha verificato l'attendibilità. Sony di suo non ha voluto commentare le dichiarazioni riportate.

Naturalmente il problema principale di Sony è quello che stanno vivendo tutti i produttori hardware in questo periodo: la crisi dei semiconduttori, che sta pesando enormemente sull'intero settore tecnologico.

Purtroppo non è possibile dire quando passerà, quindi è altrettanto difficile fare previsioni in merito alla normalizzazione del mercato. Certo, la situazione per il mondo console è particolarmente pesante, perché i limiti produttivi riducono l'espansione della base installata, rallentando di fatto la diffusione della next-gen.