PS5: vendite inferiori a PS4 ma richiesta più alta, pesa la scarsa disponibilità

PS5 ha venduto meno di PS4 nel medesimo arco di tempo, ma secondo Sony la richiesta è più alta, dunque il problema è sempre la disponibilità.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   03/06/2022
27

Le vendite di PS5, che ha raggiunto di recente i 20 milioni di unità, sono inferiori a quelle fatte registrare da PS4 nel medesimo periodo di tempo, ma secondo Sony la richiesta della console di nuova generazione sarebbe superiore a quella vista per la macchina precedente.

Come abbiamo visto, PS5 ha raggiunto i 20 milioni di console vendute, a quasi 19 mesi dal lancio, secondo i dati riferiti da GamesIndustry.biz. Per fare un confronto diretto, PS4 raggiunse lo stesso traguardo dopo 15 mesi e mezzo, dunque le vendite di PS5 procedono più lentamente di quelle della console precedente, con la next gen che si ritrova in ritardo di poco più di tre mesi a parità di vendite.

Si può dire dunque che le vendite di PS5 siano inferiori a quelle di PS4, ma al contempo, secondo i dati di Sony, la richiesta da parte del pubblico è "maggiore", anche se questo dato non è di facile interpretazione. Per desumerlo, la compagnia si riferisce anche alla velocità con cui le scorte di PS5 si esauriscono, con un ritmo di vendita molto superiore a quello visto per PS4 (80.000 unità in 82 minuti per PS5 contro 80.000 unità in 9 giorni per PS4).

Ovviamente quello sulla richiesta non è un confronto semplice da fare in numeri precisi, ma questo porta Sony a pensare che la domanda di PS5 sia da record. In effetti, il fattore che determina le vendite di PS5 più basse di quelle PS4, e che è stato anche responsabile dei risultati inferiori alle aspettative per l'anno fiscale, è soprattutto la scarsa disponibilità di console in vendita, derivata dalle difficoltà incontrate nella produzione.