PS5 e Xbox Series X: CPU e SSD aprono nuove opportunità secondo gli ex-Respawn di Gravity Well

Anche per i fondatori del nuovo team Gravity Well, provenienti da Respawn, PS5 e Xbox Series X si distinguono in particolare per la potenza della CPU e la velocità dell'SSD che aprono nuove opportunità.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   11/05/2020
29

Neanche il tempo di aprire il nuovo studio Gravity Well che arrivano già le prime affermazioni sulla next gen da parte dei rappresentanti del nuovo team, ex-Respawn, che hanno riferito come CPU e SSD di PS5 e Xbox Series X siano destinati ad aprire nuove opportunità in termini di sviluppo.

Tra le varie dichiarazioni di Drew McCoy e Jon Shiring a GamesIndustry.biz in occasione dell'annuncio del nuovo team, dunque, ci sono anche alcune considerazioni su PS5 e Xbox Series X, confermando peraltro che nel futuro del nuovo team ci sono produzioni tripla A per next gen: "Abbiamo sempre sviluppato giochi tripla A e non vogliamo smettere, e questa transizione alla next gen con Xbox Series X e PS5 è veramente molto emozionante, si associa bene al nostro desiderio di trovare nuovi spazi che gli altri non hanno ancora esplorato", hanno affermato.

"Sebbene questa nuova generazione sembri una sorta di ripetizione di quanto abbiamo già visto, penso che la potenza delle CPU e la velocità di gestione dei dati aprano nuove opportunità che non avevamo prima. Anche quando Xbox One e PS4 erano in sviluppo, quello di cui avevamo bisogno erano queste caratteristiche e sono felice di vedere che ci siamo finalmente arrivati".

Come riportato in precedenza, il progetto di Gravity Well è di raggiungere una dimensione media, con circa 80-85 sviluppatori, ma cercare di mantenere sempre un'organizzazione ottimale del lavoro in modo da evitare il crunch. Prima di formare il nuovo team, Drew McCoy e Jon Shiring sono stati fondatori di Respawn Entertainment, per la quale hanno sviluppato Titanfall, Titanfall 2 e Apex Legends, dopo essere stati responsabili di vari Call of Duty in Activision.