Scott Pilgrim Vs. The World, il gioco tornerà? Ubisoft risponde in maniera sibillina 21

Scott Pilgrim Vs. The World, l'autore del fumetto originale vuol vedere ritornare il gioco sulla scena e Ubisoft risponde in maniera alquanto sibillina, lasciando aperta la speranza.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   21/05/2020

Scott Pilgrim Vs. The World - The Game potrebbe tornare sulla scena, dopo la sua rimozione dal mercato, considerando la vaga risposta di Ubisoft alla richiesta di rivedere il gioco avanzata dallo stesso autore del fumetto originale.

Di recente si è tenuto un "Watch party", una sorta di revival per il celebre film Scott Pilgrim Vs. The World di Edgar Wright basato sulla serie di fumetti e durante tale evento, Bryan Lee O'Malley, autore della graphic novel originale, ha scritto su Twitter: "Fate tornare il gioco di Scott Pilgrim".

Il messaggio non aveva nemmeno Ubisoft tra i tag di riferimento, ma l'account ufficiale della compagnia francese ha comunque risposto con una certa velocità. Il messaggio a dire il vero dice veramente poco, ma mostra una faccina pensierosa, cosa che si presta a diverse interpretazioni.

L'idea più positiva è che Ubisoft confermi in questo modo di avere qualcosa in lavorazione, o quantomeno che stia prendendo in considerazione una riedizione di Scott Pilgrim Vs. The World - The Game in qualche forma, anche se ovviamente è difficile sbilanciarsi.

Uscito nel 2010 in corrispondenza del film, Scott Pilgrim Vs. The World - The Game è una sorta di picchiaduro a scorrimento in 2D e grafica pixellosa, che ha un po' precorso i tempi proponendo una buona reinterpretazione del genere ben prima dell'arrivo di Streets of Rage 4. Considerando i numerosi riferimenti al mondo videoludico già presenti nel film e nel fumetto, peraltro, i collegamenti sono risultati particolarmente azzeccati, oltretutto utilizzando lo stesso stile grafico dei bizzarri innesti in pixel visibili anche in diversi momenti del film.

A questo punto, non resta che sperare di vedere qualcosa all'evento Ubisoft Forward fissato a luglio 2020.