Si preannuncia un lungo supporto di espansioni per Dragon Age  9

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   07/04/2009

Greg Zeschuk di BioWare mette subito in chiaro le intenzioni del publisher riguardo al supporto per Dragon Age: Origins, anche dopo che questo sarà uscito: ci saranno contenuti aggiuntivi per parecchio tempo.
Secondo Zeschuk infatti la questione è molto chiara: "abbiamo una filosofia solida", afferma a MTV Multiplayer, "dev'essere di valore. Questa è una delle cose più importanti in cui crediamo; qualsiasi cosa diamo ai nostri consumatori, che vendiamo, che sia piccola o grande, dev'essere una cosa fatta bene e deve essere caratterizzata da un giusto valore, in corrispondenza al suo prezzo". D'altra parte, "bisogna ricordarsi che gli utenti di videogiochi sono alcuni dei più intelligenti, e più aggiornati consumatori nel mondo. Non possono essere imbrogliati, quindi non c'è nemmeno da provarci" e quindi "questa è la ragione per cui con Dragon Age, la nostra strategia sui contenuti scaricabili sarà pianificata lungo l'arco di un anno e mezzo o due.
Dunque il gioco si estenderà per circa due anni ancora, dopo la sua uscita nei negozi, con qualcosa che punta davvero ad "espanderne l'esperienza". Secondo Zeschuk, il miglior modo per ottenere tale risultato è far lavorare sui DLC dei team separati, organizzati appositamente per essi, in modo che ogni contenuto aggiuntivo possa essere trattato come un prodotto a parte.
Dragon Age: Origins è atteso per questo autunno su PC, PlayStation 3 e Xbox 360.