The Sinking City: Steam ha rimosso il gioco dopo le accuse di pirataggio rivolte a Nacon

La triste vicenda intorno a The Sinking City non sembra volersi sistemare: Steam ha, infatti, rimosso il gioco dopo le accuse di pirataggio rivolte al publisher Nacon.

NOTIZIA di Luca Forte   —   03/03/2021
16

The Sinking City è, suo malgrado, al centro di una spy story dai risvolti davvero incredibili. Frogwares e Nacon, infatti, stanno lottando in tribunale e non solo per i diritti di pubblicazione del gioco, che viene messo e tolto con regolarità dai diversi store digitali. In seguito all'ultima accusa, Valve ha deciso di rimuovere The Sinking City da Steam. Secondo Frogwares, infatti, la versione messa in vendita sarebbe una copia piratata del suo codice originale.

Il fatto che sono coinvolti un publisher internazionale e uno sviluppatore di fama mondiale, rende la vicenda di The Sinking City ancora più grottesca. Qualche giorno fa abbiamo riportato le gravissime accuse di Frogwares, che sostiene che Nacon abbia piratato The Sinking City e abbia messo in commercio una versione rabberciata del gioco, in tutto e per tutto identica all'originale, ma con solo i loghi cambiati.

Una dichiarazione molto forte, secondo lo studio ucraino sostenuta da prove inconfutabili, che aggraverebbero sicuramente la posizione di Nacon di fronte alla giustizia francese. Il publisher e lo studio di sviluppo, infatti, sono da tempo ai ferri corti e un giudice dovrà decidere come procedere per dirimere la questione.

Valve, dal canto suo, ha deciso di anticipare le mosse della corte transalpina e rimuovere il gioco dal suo store, in attesa di una decisione ufficiale da parte del tribunale competente.