Gioco d'ombre

Dall'Armenia arriva un puzzle game di grande qualità a base di ombre

RECENSIONE di Andrea Palmisano   —   06/02/2015
5

Non di soli endless runner e gestionali vive il mobile gaming, per fortuna.

Gioco d'ombre

Con l'uscita su App Store di Shadowmatic, Triada Studio ha finalmente concretizzato un progetto che era in cantiere da oltre un anno: un segnale, questo, già positivo che suggerisce tempistiche di sviluppo compatibili con un livello qualitativo degno di questo nome. Ad aumentare la curiosità verso Shadowmatic contribuisce poi l'origine del team alle su spalle: si tratta infatti di una compagnia con sede in Armenia, fondata nel 1993 e specializzata in produzione e post-produzione in computer grafica 3D, alla sua prima uscita nell'ambito dei videogiochi in senso stretto. È possibile quindi che un pedigree così atipico e un Paese di origine tanto esotico per il mercato dei videogiochi diano vita ad un prodotto di ottima qualità?

Shadowmatic è un puzzle game dal sapore zen e dalla qualità eccellente

Relax

Shadowmatic parte da una premessa semplicissima, eppure affascinante e per certi versi "magica": la proiezione delle ombre. Ponendo una fonte di luce alle spalle di una figura astratta, questa potrebbe infatti dare vita sulla parete di fronte alla silhouette di un oggetto reale... a patto di posizionarla nella maniera corretta. Questo è in sostanza il comprensibilissimo concept alle spalle del titolo di Triada Studio, ma è ovviamente nel suo sviluppo che il gioco guadagna consistenza e credibilità.

Gioco d'ombre

Ognuno degli oltre 70 livelli che compongono Shadowmatic, infatti, offre al giocatore uno o più oggetti sospesi a mezz'aria, da manipolare ruotandoli e spostandoli entro un'area prestabilita. Si tratta di corpi senza alcuna forma definita, che non offrono quindi nessun tipo di indizio nelle tre dimensioni sul risultato della loro corretta proiezione: toccando lo schermo con una o due dita si modifica il loro posizionamento, tentando di trovare quindi l'esatta combinazione tale da determinare l'apparizione di una forma concreta: un cane, una clessidra, una chiave inglese, una carrozzina, un'ancora un passero, un timone e via dicendo. Se i livelli con un solo oggetto da manipolare si possono ritenere tutto sommato semplici, le cose cambiano quando ci si trova di fronte a 2 o addirittura 3 forme da gestire: in quel caso infatti ogni "pezzo" è destinato a comporre una parte del risultato finale, per cui è necessario non solo trovare l'esatta collocazione dei singoli, ma anche il loro allineamento e posizionamento corretto con gli altri. Per passare da uno all'altro è sufficiente toccare un bottone virtuale presente nella parte inferiore dello schermo, che permette poi di muovere tutti gli oggetti assieme se tenuto premuto. All'interno del gioco è stato poi integrato un sistema di suggerimenti, che si basa su dei punti che si guadagnano completando i livelli e che possono poi essere spesi appunto per ottenere indizi nel caso in cui ci si ritrovi nell'incapacità di risolvere un puzzle. Inutile dire come usare questo tipo di scorciatoie tolga gran parte del piacere, e il nostro suggerimento è quindi decisamente quello di evitare di farne uso.

Gioco d'ombre

Per i più disperati, comunque, i punti possono anche essere acquistati tramite in-app, ma si tratta di un'eventualità davvero per nulla necessaria e che non intacca in nessun modo la qualità del prodotto. Shadowmatic si configura quindi come un'esperienza rilassante e contemporaneamente stimolante, con ritmi di gioco lenti e riflessivi: pur potendo percepire distintamente l'ispirazione da titoli come Zen Bound e Blueprint 3D, il risultato finale è comunque unico e peculiare. A sostenere una meccanica tanto piacevole contribuisce poi senza dubbio la componente tecnica: la grafica, realizzata sulla base di un engine proprietario, offre una ottima resa complessiva, con uno stile realistico supportato da texture di gran livello e da un sistema di illuminazione eccellente. A garantire una certa varietà estetica contribuisce poi la presenza di 9 ambientazioni diverse, che dividono in maniera tematica gli oggetti rappresentati. Anche la colonna sonora ambient è meritevole di attenzione, e Triada Studio ha voluto dare ad essa il giusto peso all'interno dell'economia del gameplay: gli 11 brani che la compongono, disponibili anche in un album acquistabile su iTunes, sono infatti perfettamente appropriati e accompagnano in maniera preziosa lo sviluppo dei livelli.

Commento

Versione testata iPhone (1.0.1)
Prezzo 2,99 €
Multiplayer.it

8.5

Lettori (3)

7.2

Il tuo voto

Shadowmatic è un puzzle game dal sapore zen rilassante e stimolante, che raccoglie ispirazione da altri titoli presenti su App Store offrendo però un risultato finale unico, assolutamente piacevole e comunque piuttosto originale. Una meccanica di qualità, sostenuta da una componente audiovisiva davvero notevole e rafforzata da una longevità più che soddisfacente. In sintesi, se siete alla ricerca di un'esperienza riflessiva e per nulla banale all'interno dell'offerta dei titoli mobile, l'acquisto di Shadowmatic è più che consigliato.

PRO

  • Meccanica di gioco molto intrigante
  • Ottima componente audiovisiva
  • Oltre 70 puzzle in 9 ambientazioni
CONTRO
  • Inevitabilmente ripetitivo