Riapre la caccia 35

Con l'arrivo del Colosso entrano in scena anche quattro nuovi cacciatori, due mappe inedite e una nuova modalità

RECENSIONE di Mattia Comba   —   03/04/2015

Indice

Ad Evolve va reso il merito di riuscire a scindere in modo netto gli amanti degli sparatutto in due fazioni ben contrapposte grazie al suo peculiare multiplayer asimmetrico. C'è chi si sta divertendo tantissimo a saltare da una parte all'altra della barricata impersonando ora il mostro ora il cacciatore, e chi invece è rimasto scottato da una meccanica perpetrata all'infinito sempre uguale a se stessa, senza il ben che minimo spiraglio per qualche variante degna di nota. La contrapposizione tra i quattro cacciatori che devono cooperare per uccidere un mostro gigante che si evolve in tre stadi durante la partita, passando da preda a inizio match a cacciatore egli stesso, mettendo costantemente i giocatori gli uni contro gli altri, ricalca in qualche modo la filosofia dello sfortunato Titanfall di Respawn Entertainment: un titolo "multiplayer only" divertente nell'immediato, ma che ha sofferto tantissimo la carenza di contenuti sul lungo periodo. Che per Evolve si prospetti la stessa fine è un'ipotesi più che concreta, ma a meno di due mesi dal lancio gli sviluppatori di Turtle Rock Studios tornano alla carica con il primo DLC contenente quattro nuovi cacciatori e un mostro inedito. Basterà?

Evolve si arricchisce con quattro nuovi cacciatori e un mostro inedito: ne vale la pena?

Hunting Season Pass

Partiamo con il conoscere i quattro nuovi cacciatori che andranno ad unirsi alla squadra di impavidi sopravvissuti pronti a mettere a repentaglio la propria vita per liberare Shaer della sua mostruose creature. Ce ne sono quattro, uno per classe, e a differenza di quelli precedenti che andavano sbloccati progressivamente questi saranno subito disponibili all'utilizzo anche se non avete ancora sbloccato tutti e tre quelli base.

Partiamo dall'assaltatore, Torvald, caratterizzato da barba rossa con treccine, la pelle coperta da tatuaggi e cicatrici e da una serie di impianti cibernetici piuttosto invasivi divenuti necessari dopo che è stato quasi fatto a pezzi da uno dei bestioni. Il trauma l'ha trasformato in una macchina dispensatrice di morte alla disperata ricerca di vendetta. Non più del tutto umano, esordisce sul campo di battaglia con entrambe le gambe e il braccio destro completamente robotizzati e un arsenale decisamente interessante. L'arma primaria è un fucile automatico per i danni a corta distanza a cui si contrappone un cannone-mortaio ancorato sulla schiena per colpire da lontano, molto efficace sui bersagli più lenti. Questo diventa particolarmente dannoso se utilizzato in sinergia con gli arpioni del trapper sottolineando una volta di più che Evolve è un gioco fatto prima di tutto di cooperazione e bilanciamento tra ogni membro del team di cacciatori, aspetto che non è stato assolutamente snaturato dall'introduzione dei nuovi arrivati. In ultimo abbiamo una granata shrapnel che piazza una serie di punti deboli sull'intero corpo del mostro, per massimizzare i danni delle armi da fuoco e l'immancabile scudo personale, marchio di fabbrica di questa classe. Crow è il nuovo trapper, un tipo schivo che ha passato molti anni della sua vita in solitudine girovagando per pianeti alieni. Non compie un passo se non è accompagnato dal suo immancabile compagno di battaglia, il mantastrello addomesticato Gobi, una sorta di pipistrello alieno capace di stanare qualsiasi creatura nelle vicinanze. Gobi si è rivelato molto utile negli spazi aperti in quanto ci permette di scoprire ulteriori pericoli nascosti nella vegetazione, ma di contro non riesce a stare dietro al mostro per più di pochi secondi, riuscendo a differenziarsi bene da Daisy. Come trapper è munito della cupola portatile con la quale intrappolare il mostro in un'area relativamente ristretta e di una pistola di stasi per rallentarlo. Questa ha una doppia modalità di fuoco con raffiche che rallentano il mostro per un breve periodo di tempo o, se caricata, per un periodo più lungo. L'arma più interessante tuttavia è il fucile cinetico capace di fare alti danni se usato a ripetizione oppure di penetrare la corazza del mostro andando a togliergli direttamente punti vita se si riesce a caricare il colpo. Quest'ultimo è molto utile nelle fasi conclusive dei match, quando il nemico magari ha ristabilito la corazza ma ha pochi punti vita.

Il quarto medico è Slim, un insetto umanoide armato di fucile sanguisuga che danneggia il bersaglio ricaricando nel contempo la scarica curativa, l'abilità in assoluto più importante di questa classe visto che tiene in vita tutta la squadra. Questo fa di Slim un medico particolarmente predisposto al combattimento visto che più colpisce il bersaglio, più si riduce il cooldown delle cure. Questo ovviamente lo espone maggiormente agli attacchi del mostro, richiedendo al giocatore una certa destrezza per evitare di morire velocemente a lasciare la propria squadra in balia dell'avversario senza possibilità di cura alcuna. L'arma secondaria è un fucile lancia spore molto utile nei combattimenti ravvicinati o nel caso il mostro stia cercando di fuggire, in quanto gli impedisce di fiutare le prede per ricaricare lo scudo. In ultimo il nostro insetto umanoide può lanciare un drone che cura gli alleati o li rianima una volta morti con quest'ultima funzione decisamente più apprezzata della prima. La possibilità di rianimare un compagno di squadra senza doversi avvicinare eccessivamente è molto utile, mentre i punti vita rigenerati ci sono parsi trascurabili facendoci preferire la meccanica del fucile sanguisuga che riduce il cooldown della scarica curativa per curare il team, soprattutto alla luce di un'intelligenza artificiale che guida il drone in modo un po' troppo approssimativo. L'ultima del gruppo è Sunny, l'unica donna del DLC, pilota e ingegnere armata con un devastante lanciagranate micro-atomiche che infligge grosse quantità di danni a fronte di una precisione pessima e tempi di ricarica piuttosto lunghi. È molto utile nel gioco di squadra, vista la possibilità di schierare un drone che fornisce uno scudo ai compagni nelle vicinanze e di utilizzare un potenziatore di jetpack che aumenta carburante e velocità dei voli. Un po' poco se comparato con gli altri Support. In tal senso Sunny ci è sembrata l'anello debole del pacchetto, meno incisiva e caratterizzata rispetto agli altri nuovi arrivati, ma nel complesso non possiamo che ritenerci soddisfatti del lavoro fatto da Turtle Rock Studios che è riuscita nell'intento di ampliare la schiera di cacciatori con personaggi interessanti e soprattutto, ben bilanciati. Tutto, però, ha un prezzo e quello del pacchetto completo dei quattro cacciatori è di 22,99€, con i singoli disponibili al prezzo di 7,49€ l'uno.

Arriva il Colosso

Ma se da una parte si rinnovano i cacciatori, dall'altra c'è un nuovo mostro ad aggirarsi pericoloso per Shear: il Colosso. Questo bestione mastodontico, viste le dimensioni, è particolarmente lento e goffo nei movimenti, tanto da essere completamente incapace di saltare. Offre quindi una prospettiva del tutto nuova al ruolo del mostro, ma colma perfettamente questa lacuna con la possibilità di appallottolarsi su se stesso e rotolare acquisendo sempre più velocità. Durante gli scontri questa capacità può essere sfruttata per sfuggire rapidamente dalle situazioni più sfavorevoli oppure per rotolare direttamente addosso ai cacciatori infliggendogli un bel numero di danni. In tal senso la rotolata diventa un'arma particolarmente efficace se si riesce a concatenare con attacchi in mischia di rara potenza.

Le sue abilità sono in egual misura orientate agli attacchi dalla lunga e dalla corta distanza, e la maggior energia e armatura gli permettono di rimanere esposto anche per periodi di tempo prolungati massacrando letteralmente gli avversari con le quattro abilità inedite. La prima di queste è una bomba di lava che scaglia lontano una palla incandescente imitando il Goliath con le rocce, ma con effetti differenti: in questo caso si infliggono meno danni diretti ma attorno all'area dell'impatto genera delle mine esplosive che possono essere sfruttate per danneggiare ulteriormente i cacciatori o per creare delle zone sicure per la fuga. Fenditura invece è causata da due poderose manate del Colosso sul terreno di gioco che fanno eruttare dal suolo fiammate che proseguono in linea retta, sbalzando in aria qualsiasi cosa gli si pari davanti. Questa è particolarmente utile non tanto per i danni quanto perché interrompe istantaneamente le cure a raggio dei medici o gli scudi di supporto. Come abbiamo detto la debolezza del nuovo mostro è la lentezza, che può essere arginata utilizzando la lingua prensile che attrae a noi un singolo bersaglio, arrivando addirittura a ucciderlo sul colpo nel caso della fauna. Sicuramente un modo molto rapido ed efficace per recuperare armatura, ma anche un'abilità necessaria se ci troviamo circondati dai cacciatori posizionati su un'altura. Il Colosso infatti non può saltare e l'unico modo per difendersi da questo genere di attacchi è attaccare a sua volta attraendo a sé un cacciatore, oppure utilizzare il muro di roccia come ultima risorsa prima della fuga. Questo può essere utilizzato anche per catturare o isolare dal gruppo un cacciatore solitario, sottolineando la duttilità di questa creatura che sebbene a una prima occhiata possa sembrare piuttosto standard e limitata, si è rivelata un'ottimo ingresso nel parco dei mostri, anche se leggermente sbilanciata. Tuttavia, nel caso non aveste prenotato Evolve in anticipo rispetto all'uscita accaparrandovi il Monster Pack, dovrete sborsare la bellezza di 14,99€ per portarvi a casa la creatura come singolo DLC. Un prezzo decisamente mostruoso che non mancherà di scoraggiare i meno appassionati soprattutto vista l'assenza di nuove modalità. La meccanica alla base del gioco rimane sempre quella e se siete rimasti scottati da una prima prova di Evolve, non saranno questi due nuovi DLC a farvi cambiate idea. Tuttavia i quattro cacciatori e il Colosso si sono dimostrati delle aggiunte assai piacevoli, capaci di introdurre ognuno a modo suo delle piccole varianti all'interno della classe di appartenenza differenziandosi positivamente rispetto al passato. Sunny è forse la più debole del gruppo in tal senso, e il Colosso ad ora sembra leggermente "overpowered" rispetto agli altri mostri, ma nulla che non si possa aggiustare strada facendo. Il problema a questo punto è il prezzo. Il Colosso è decisamente troppo costoso, ma se siete giocatori incalliti non mancherete di portarvelo a casa, così come i cacciatori, meno cari e portatori di interessanti novità. Per tutti gli altri, aspettate gli sconti.

Versione testata
PC Windows
Multiplayer.it

Lettori

S.V.

Il tuo voto

PRO

  • Una manna per gli habitué di Evolve
  • I nuovi cacciatori apportano modifiche interessanti
  • Il Colosso è molto divertente da utilizzare

CONTRO

  • Entrambi i DLC sono decisamente troppo cari
  • A quando una nuova modalità?
  • Piccoli problemi di bilanciamento

Evolve - Behemoth ps4

pc  ps4  xone 

Data di uscita: 30 Marzo 2015