In alto i calici 10

Massive Chalice è uscito dall'Early Access: arriva anche il nostro parere definitivo

RECENSIONE di Rosario Salatiello   —   08/06/2015

Indice

Broken Age e Massive Chalice. Due storie di successo su Kickstarter che hanno dato modo a Double Fine di raccogliere fior di dollari con entrambe le campagne: è ormai superfluo ricordare i fondi da record ottenuti dal primo titolo, mentre il secondo, pur senza raggiungere le cifre del predecessore, è arrivato comunque a 1,2 milioni. Così simili e così diversi, visto che non ci saremmo di certo aspettati di vedere l'avventura grafica arrancare in una parentesi di sviluppo problematica, culminata nella divisione in due atti e in qualche ritardo, mentre lo strategico ha attraversato alla perfezione la fase di Early Access su Steam, uscendone pochi giorni fa. Un ottimo risultato per il team al lavoro sul progetto guidato da Brad Muir, che ha rispettato perfettamente i tempi annunciati in precedenza: per quanto ci riguarda, abbiamo approfittato dell'occasione per tornare nel mondo di Massive Chalice e darne così un parere definitivo. Per sapere se le buone impressioni di qualche mese addietro sono confermate o meno, non dovete fare altro che continuare a leggere questo articolo.

Double Fine fa doppietta: poco dopo il secondo atto di Broken Age ecco anche Massive Chalice!

Mi fa una ricarica?

A beneficio di chi non sapesse nulla di Massive Chalice, ricordiamo brevemente la sua ambientazione: i confini di un regno lontano lontano sono minacciati dalla cosiddetta Cadence, una sorta di forza oscura in grado di corrodere qualsiasi cosa entri in contatto con essa. Come se non bastasse, da questa vengono fuori anche mostruosità di vario tipo, contro le quali al sovrano (che siamo noi, come direbbero Totò e Peppino) non resta che mandare i propri combattenti più abili per tentare di arginare l'avanzata verso il cuore del regno.

La condanna sarebbe in realtà inevitabile, se le forze di difesa non avessero dalla loro un asso nella manica: l'enorme Calice che dà il nome al gioco, un potentissimo artefatto dotato di poteri magici, capace di spazzare via la Cadence ma che richiede ben 300 anni per ricaricare il suo potere dopo essere stato attivato. Ogni singola partita si svolge dunque all'interno di questo lasso di tempo, durante il quale il giocatore deve garantire la sopravvivenza del regno prima che il Calice faccia il suo dovere. In termini di gameplay, Massive Chalice trae ispirazione da due sottogeneri dell'universo strategico: il cosiddetto grand strategy, di cui Crusader Kings è uno degli esponenti più famosi, e i combattimenti a turni apprezzati, quantomeno negli ultimi anni, soprattutto in XCOM: Enemy Unknown. Nel corso dei 300 anni di cui sopra, le due tipologie di gioco vanno a fondersi per fare in modo che il regno abbia le reclute necessarie per continuare a combattere la Cadence, una volta che i soldati veterani andranno in pensione o moriranno, controllando anche le loro sorti in battaglia nelle modalità che ci accingiamo a descrivere.

Gratis su Xbox One

Se state meditando l'acquisto di Massive Chalice per PC e possedete anche Xbox One con abbonamento Gold, fate attenzione ai giochi gratuiti di questo mese: nell'elenco compare proprio lo strategico di Double Fine, che Microsoft ha voluto regalare ai propri clienti per l'iniziativa Games with Gold nel mese di giugno. Poi non dite che non vi abbiamo avvisati!

Mantenere la linea

Come già detto in passato, il paragone con Crusader Kings è di sicuro un'esagerazione per descrivere le meccaniche di Massive Chalice, ma rende piuttosto bene l'idea di ciò che il giocatore può aspettarsi di trovare nel prodotto sviluppato da Double Fine. Una volta impiegati sul campo di battaglia, gli eroi accumulano esperienza e passano di livello acquisendo nuove abilità, come da tradizione, ma nel mezzo s'inserisce una versione alleggerita del gameplay da grand strategy, dove poter dare ai difensori del regno un modo per andare in pensione, passando a occupare cariche importanti al di fuori della battaglia.

Essere colpiti in uno scontro non è l'unico modo per morire, visto che gli eroi invecchiano e si ritrovano a passare a miglior vita anche per cause naturali: prima o poi tocca dunque a tutti, e bisogna munirsi di visione strategica a lungo termine per fare in modo che il DNA dei nostri eroi si continui a tramandare attraverso la loro progenie. Tra i ruoli assegnabili ai personaggi in pensione troviamo quello di Signore, che controlla una determinata regione, pretesto per metterlo in coppia con un partner con cui procreare per generare altri eroi. Non a caso, tra i tratti che compongono la figura di ogni personaggio compare anche quello dedicato alla fertilità, permettendoci di scegliere anche in base a questo chi lasciare in battaglia e chi invece far dedicare ad altre "attività". Si tratta indubbiamente della componente più riuscita del gioco, semplice solo all'apparenza ma in realtà molto delicata nella sua già citata necessità di una visione ad ampio raggio, in grado di garantire continuità per trecento anni, facendo sì che non manchino eroi in grado di rispondere a diverse caratteristiche, come classe, sesso e tratti caratteriali che possano fare la differenza in battaglia. A dirla tutta, sarebbe stato utile spiegare un po' di più l'importanza dei vari elementi all'interno del tutorial iniziale, per non rischiare che passi tutto inosservato.

Cadenza nun te temo

A intervalli più o meno regolari, l'attività di gestione del regno viene disturbata da un attacco della Cadence, che invia i suoi mostri in due delle regioni da noi controllate: a noi la scelta relativa a quale delle due minacce affrontare, respingendo al mittente l'attacco e ottenendo un bonus specifico. In termini di gameplay, Massive Chalice aggiunge poco a quanto visto in XCOM, rispetto al quale anzi esso risulta piuttosto semplificato. Le coperture parziali, per esempio, non sono contemplate dal motore di gioco, ma è soprattutto il livello di difficoltà a non dare particolari grattacapi. Rispetto alla versione Early Access è stata inserita anche una modalità chiamata Brütal, oltre all'Iron Mode dove andare avanti con un solo salvataggio: di base però restano le problematiche legate a un'intelligenza artificiale dei nemici che non si assesta ai livelli auspicabili, unita a strane scelte di movimento che spesso portano a un attacco facile da parte nostra.

Le tipologie di eroi da portare in guerra sono essenzialmente tre, anche se incrociandole è possibile ottenere un mix di alcuni tratti appartenenti a esse: il Caberjack è la classica figura tank, l'Hunter è letale soprattutto da lontano e l'Alchemist offre infine una micidiale abilità di attacco ad area, senza disdegnare lo scontro ravvicinato quando necessario. Per quanto riguarda i mostri, sono da segnalare alcune varianti interessanti come quello che assorbe l'esperienza dei nostri eroi, facendoli addirittura scendere di livello, o quello che ne causa l'invecchiamento, fino a far addirittura morire di vecchiaia il personaggio da noi controllato. Una buona idea è anche quella legata alla possibilità per i combattenti più valorosi di trasformare la loro arma in una reliquia leggendaria, da tramandare alla propria prole per far sì che anch'essa ne sfrutti i benefici una volta in guerra: un altro motivo per tenere vive le linee di sangue, visto che in assenza di eredi l'arma di famiglia viene buttata via. A tutela del lavoro minorile, prima di entrare in azione i figli devono compiere quindici anni, altro elemento da tenere bene in conto quando si gestisce il regno. Per quanto riguarda infine l'aspetto tecnico, Massive Chalice non mostra nulla da cui si possa rimanere particolarmente impressionati: il design dei personaggi si conferma abbastanza anonimo, così come le mappe non brillano per dettagli. Trascurabile anche la colonna sonora, mentre risultano divertenti gli interventi parlati del Calice durante la partita.

Requisiti di Sistema PC

Configurazione di Prova
  • Sistema Operativo: Windows 8.1
  • CPU: Intel i7 920 2.66 @ 4.00 GHz
  • RAM: 8 GB
  • Scheda video: GeForce GTX 970
Requisiti minimi
  • Sistema Operativo: Windows Vista
  • CPU: 1.8 GHz dual core
  • RAM: 4 GB
  • Scheda video: 256 MB GeForce 8800, Radeon 3850 o Intel HD 3000 Graphics
  • DirectX: 11
  • Spazio su disco: 2 GB
Requisiti consigliati
  • Sistema Operativo: Windows 7
  • CPU: Intel Core 2 Duo 2.2 GHz o AMD Athlon 64 2.2 GHz
  • RAM: 4 GB
  • Scheda video: 512 MB GeForce 220, Radeon 4550 o Intel HD 4000 Graphics
Versione testata
PC Windows
Digital Delivery
Steam, Xbox Store
Prezzo
19,99 €
Multiplayer.it

8.0

Lettori (12)

8.0

Il tuo voto

Massive Chalice attinge da generi ben noti per dare vita a un gioco decisamente piacevole, ma frenato purtroppo da qualche passaggio sotto tono che non gli permette di esprimere tutto il suo potenziale. Un vero e proprio peccato, visto che con qualche attenzione in più Double Fine avrebbe davvero potuto alzare l'asticella, mettendoci davanti a un capolavoro. Massive Chalice resta comunque un titolo più che valido per tutti gli amanti degli strategici, a patto di non pretendere la complessità di un XCOM.

PRO

  • Richiede pianificazione a lungo termine
  • Buona rigiocabilità
  • Ottimi spunti di gioco

CONTRO

  • Difficoltà non elevatissima
  • Tecnicamente migliorabile
  • Intelligenza artificiale non al top

Massive Chalice pc

pc  xone 

Data di uscita: 1 Giugno 2015

Acquista su Steam