Next-gen Ninja

Road to Boruto mette la parola fine alla saga Ultimate Ninja Storm di CyberConnect2

RECENSIONE di Mattia Comba   —   03/02/2017
53

Trattandosi di un DLC che racconta eventi immediatamente successivi a quelli narrati di Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm 4, la recensione contiene alcuni spoiler sulla trama.

Next-gen Ninja

Uno dei grandi pregi della serie Ultimate Ninja Storm è quello di essere riuscita a trasportare in texture e poligoni la dinamicità e la spettacolarità degli scontri tra ninja che abbiamo imparato a conoscere sulle pagine del manga di Naruto prima e nell'anime poi. Sembra banale, ma negli ultimi sette anni il team di CyberConnect2 è riuscito dove in molti avrebbero fallito: prendere un brand amato da milioni di fan in tutto il mondo e riproporlo in salsa videoludica senza distorcere, o peggio banalizzare, rivalità, situazioni e personaggi ottimamente sviluppati dal maestro Masashi Kishimoto. In tal senso, la serie ha sempre seguito pedissequamente l'opera originale riproponendo gli scontri più iconici e gli eventi cardine della storia di Naruto, tanto da evitare a piè pari tutto ciò che lo stesso Kishimoto non considerasse parte dell'universo ufficiale di Naruto, come ad esempio la maggior parte dei film arrivati nelle sale giapponesi negli ultimi anni. Con Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm 4 abbiamo rivissuto in prima persona gli ultimi eventi del manga con la sanguinosa Quarta Guerra dei Ninja, ma l'epilogo ci ha proiettati leggermente più avanti seguendo il film The Last: Naruto The Movie. Adesso, per chiudere il cerchio, CyberConnect 2 e Bandai Namco hanno deciso di congedarsi dal ninja biondo del Villaggio della Foglia con un ultimo DLC interamente incentrato sul giovane figlio del settimo Hokage, dal titolo Road to Boruto.

CyberConnect2 termina la serie Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm con l'espansione Road to Boruto

Rasengan!

Per chi fosse a digiuno degli eventi che hanno interessato la saga di Naruto, Road to Boruto rappresenta il debutto videoludico del nuovo corso dell'universo narrativo creato da Masashi Kishimoto.

Next-gen Ninja
Next-gen Ninja

Il maestro mangaka ha infatti portato a termine la storia di Naruto con la conclusione dell'arco narrativo della Quarta Guerra dei Ninja, al quale sono seguiti i due film The Last: Naruto The Movie e Boruto: Naruto The Movie a fare da apripista alle avventure successive dei ninja del Villaggio della Foglia. Allo stesso modo, con la chiusura di Naruto è arrivata la notizia da parte di Bandai Namco della dismissione della serie Ultimate Ninja Storm, con gli sviluppatori che hanno colto la palla al balzo per congedarsi dal loro pubblico con un'espansione che andasse anch'essa a rappresentare una sorta di raccordo tra ciò che è stato Naruto finora e il futuro che verrà. L'espansione Road to Boruto - che richiede necessariamente il titolo originale - riprende quindi gli eventi del film Boruto: Naruto the Movie mettendoci nei panni del giovane ninja figlio di Naruto impegnato ad affrontare gli allenamenti che lo porteranno insieme ai suoi compagni di squadra Sarada e Mitsuki a sostenere l'esame di selezione dei Chunin. Tutto normale, sino a che non fa la loro entrata in scena una nuova coppia di potentissimi nemici appartenenti al Clan Otsutsuki e da lì partiranno una serie di combattimenti e cambi di location che vedranno impegnati Sasuke, Naruto e lo stesso Boruto a salvare nuovamente le sorti del Villaggio della Foglia e del mondo intero. Se da una parte, come abbiamo detto in apertura, seguire alla lettera il manga è stato uno dei grandi punti di forza della serie Ultimate Ninja Storm, quando si ha a che fare con un lungometraggio da poco più di novanta minuti la situazione diventa più complessa, limitando inevitabilmente la materia prima dalla quale hanno potuto attingere gli sviluppatori. I combattimenti non sono tantissimi, il roster utilizzato è giocoforza limitato, ma non mancano momenti epici e scontri esaltanti. La cifra stilistica infatti rimane quella di Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm 4 con combattimenti dinamici, fluidi e spettacolari, esaltati da animazioni, esplosioni e particellari di prim'ordine che trasmettono pienamente la potenza dei colpi e dei jutsu più devastanti.

Trofei PlayStation 4

Road to Boruto mette in palio tre trofei - uno d'oro e due d'argento - legati al completamento di tutte le missioni primarie e quelle secondarie. Queste ultime per essere portate a termine richiederanno comunque un buon numero di ore di gioco.

Tale padre, tale figlio

La struttura ludica di Road to Boruto è un ibrido a metà strada tra le modalità Storia e Avventura di Ultimate Ninja Storm 4: potremmo girovagare liberamente all'interno del Villaggio della Foglia nei panni di Boruto, interagendo con i personaggi non giocanti per procedere con gli eventi della storia o attivare le missioni secondarie.

Next-gen Ninja
Next-gen Ninja

La Konoha che abbiamo esplorato si è presentata piuttosto ricca di location e passanti, disseminata di negozi nei quali fare scorta di ramen per ottenere potenziamenti ed equipaggiamenti da utilizzare in battaglia, ma non manca l'emporio Bandai per l'occasione rifornito di tanti nuovi collezionabili. Tra le missioni della storia principale si fa sempre un largo uso di scene di intermezzo e corposi dialoghi a introdurre i vari combattimenti, ma spuntano anche soluzioni inedite come il test a risposta multipla per l'esame di selezione dei Chunin o la corsa per catturare le bandiere sparse all'interno del Villaggio che aggiungono varietà alla formula riproponendo furbescamente alcune situazioni presenti nel film. Road to Boruto consiste infatti in un'espansione le cui missioni principali possono essere portate a termine in poco più di un paio d'ore, filmati e dialoghi di intermezzo compresi. In tal senso vengono però in soccorso le missioni secondarie, di caratura narrativa inevitabilmente inferiore ma capaci di assolvere al compito di riempitivo proponendo una pletora di compiti che vanno a dare sostanza al conteggio delle ore di gioco. Il solo escamotage dell'allenamento di Boruto al centro di realtà virtuale gestito da Shikamaru permette di avere accesso a decine di combattimenti contro i personaggi più iconici dell'universo di Kishimoto permettendoci di testare le nostre capacità con avversari davvero tosti e prendere dimestichezza con i nuovi personaggi. Road to Boruto oltre alla nuova modalità comprende anche i personaggi di Mitsuki e Mecha Naruto, quelli che furono i bonus pre-order di UNS4 (Boruto, Sarada e il costume da sesto Hokage di Kakashi), Naruto in versione Hokage e i tre costumi di Sasuke, Gaara e Sakura adulti, oltre a nuovi jutsu e nuove location, ma mancano ancora alcuni personaggi a completare il roster. Alla luce della nostra prova e per la natura stessa del gioco, Road to Boruto si pone come un valido canto del cigno per la serie Ultimate Ninja Storm: il prezzo è indubbiamente elevato, ma d'altra parte è innegabile la qualità dei contenuti che ripropongono alla perfezione gli eventi narrati nel lungometraggio dedicato a Boruto e riescono ad offrire diverse ore di gioco extra grazie alle varie missioni secondarie.

Commento

Versione testata PlayStation 4
Digital Delivery Steam, PlayStation Store, Xbox Store
Prezzo 19,90 €
Multiplayer.it

Lettori (10)

8.3

Il tuo voto

PRO

  • Ottima riproposizione degli eventi del film Boruto: Naruto the Movie
  • Scontri sempre esaltanti e spettacolari, CyberConnect2 è una garanzia
  • Nuovi eventi, personaggi e costumi...
CONTRO
  • ...ma rimangono alcune mancanze nel roster
  • Prezzo elevato