Bravery and Greed, la recensione di un gioco che mescola DnD e i roguelike

La recensione di Bravery and Greed parla di segrete generate in modo procedurale, paladini, ladri maghi e amazzoni che collaboreranno e si tradiranno.

Bravery and Greed, la recensione di un gioco che mescola DnD e i roguelike
RECENSIONE di Riccardo Lichene   —   21/01/2023
15

Bravery and Greed è una campagna di Dungeons and Dragons di 4 amici trasformata in un roguelite dungeon brawler beat 'em up in 2D e in pixel art. Lo stile artistico, i personaggi e le ambientazioni sono stati progettati per evocare in chi gioca un'atmosfera videoludica nostalgica, il tutto con un'architettura e un comparto tecnico solidissimi. Come per tutti i roguelite, la magia di questo gioco sta nella sua rigiocabilità e, tra modificatori e alleati con cui gareggiare, possiamo dirvi che questo gioco non vi annoierà.

Sviluppato da Rekka Games, Bravery and Greed vede un mago, un paladino, un ladro e un'amazzone (potete facilmente immaginarveli grazie alle rispettive classi di DnD) raccogliere quattro gemme magiche da altrettanti dungeon per potersi addentrare nel regno dei nani e rubare il loro tesoro. Durante il viaggio potrete scegliere di allearvi con una delle quattro divinità di questo universo narrativo, quella dell'oscurità, quella della vita, quella dell'ordine e quella del caos. Un po' come in Hades con gli dèi dell'olimpo, più vi addentrerete nelle quattro segrete più i doni di queste entità si faranno potenti.

Dove Bravery and Greed si distacca dalla solita avventura fantasy è nel fatto che l'avidità (greed) è al centro di molte meccaniche, soprattutto cooperative. L'oro, le pozioni e l'equipaggiamento non sono condivisi: alla fine di una stanza, quando si apre il forziere, chi prima arriva meglio alloggia. Sarete altruisti o lascerete che l'avidità vi divori? In questa recensione di Bravery and Greed andremo ad analizzare le 4 classi, le ambientazioni e le meccaniche che fanno di questo gioco una piccola perla per divertirsi in solitaria e in compagnia.

Quattro classi, quattro stili

La scelta della divinità a cui votarsi in un'avventura di Bravery and Greed determinerà lo stile di gioco da adottare per tutta la partita
La scelta della divinità a cui votarsi in un'avventura di Bravery and Greed determinerà lo stile di gioco da adottare per tutta la partita

L'inizio dell'avventura di Bravery and Greed sembra una barzelletta: un mago, un'amazzone, un ladro e un paladino entrano in una taverna e decidono di rubare il tesoro dei nani, ovviamente è un'idea del ladro. Questi sono i quattro personaggi con cui potrete avventurarvi nei livelli di BaG da soli o in compagnia tramite le funzioni online. Il Mago, a un primo sguardo, è il più complicato da usare: ha un attacco principale con una gettata medio-corta, un colpo caricato che crea una palla di energia in stile Dragon Ball e un'abilità speciale che trasforma la sua bacchetta magica in un minion che combatte al vostro posto. Con questa abilità, però, perderete il vostro attacco primario quindi va dosata bene. Il paladino ha una spada dalla gettata piuttosto standard e uno scudo con cui parare i colpi o caricare i nemici per mandarli a terra e stordirli. Il ladro è equipaggiato con due lame a cortissimo raggio ma può contare su arco e frecce mentre l'amazzone (la classe più forte secondo noi) ha uno spadone e un boomerang che infligge parecchi danno se lanciato con il suo tiro caricato.

Ogni personaggio ha una barra della vita e una del vigore che viene consumata con ogni colpo inferto e quando si schiva. Il mago ha la schivata migliore perché consiste in un piccolo teletrasporto che gli permette di passare attraverso i nemici, per avere lo stesso effetto le altre classi devono votarsi all'oscurità e sperare che uno dei talenti tra cui scegliere sia dedicato a questa abilità. Tutti i personaggi, però, hanno una piccolissima finestra di invulnerabilità al danno mentre schivano che però termina un'istante prima della fine dell'animazione. Ogni eroe, poi, può trovare dell'equipaggiamento in ogni forziere dei dungeon che esplora: ci sono stivali, guanti, bacchette magiche con abilità speciali e collane per ottenere dei benefici passivi. Il resto dell'HUD è composto dalle pozioni in proprio possesso che curano una quantità fissa di punti salute (circa 800 o un terzo della vita) e ripristinano la barra del vigore.

Quattro divinità, quattro potenziamenti

I boss non brillano per unicità negli attacchi e nello stile grafico ma fanno un ottimo lavoro nel settore nostalgia
I boss non brillano per unicità negli attacchi e nello stile grafico ma fanno un ottimo lavoro nel settore nostalgia

In Bravery and Greed mettere insieme la propia build per affrontare i pericoli di ciascun dungeon è davvero semplice. All'inizio di ogni avventura, dopo aver scelto la classe, un altare vi chiederà a quale delle quattro divinità del gioco volete affiliarvi, una scelta a cui dovrete restare fedeli fino alla vostra morte. Se deciderete di votarvi all'oscurità (secondo noi la combo migliore per completare il gioco è amazzone + oscurità) otterrete bonus e poteri che ruberanno la vita dei vostri nemici per darla a voi. Ci sono bonus che aumentano il danno, ma solo per i primi 10 secondi di ogni stanza incoraggiando uno stile di gioco aggressivo e potenziamenti che a costo dei vostri punti salute aumentano esponenzialmente il danno della vostra arma, essere cattivi è molto bello in BaG. Chi deciderà di seguire la via della divinità della vita, invece, riceverà dei bonus che aumentano la salute base del proprio personaggio, potenziano la schivata, riforniscono di punti vita l'eroe se è stato ferito e aumentano le probabilità di trovare pozioni.

Un altro set di potenziamenti molto divertenti è quello del caos che ruota tutto intorno al dare fuoco ai nemici e a ricevere imponenti bonus al danno quando si è bassi di salute. È rischioso ma incredibilmente appagante e perfettamente in linea con lo spirito malandrino di questo gioco. I benefici della divinità dell'ordine sono indubbiamente i più noiosi perché non fanno altro che aumentare di poco i danni o la mobilità premiando uno stile di gioco costante e che non prende dei rischi. Oltre ai doni che riceverete durante le vostre esplorazioni delle segrete, dietro un enigma ambientale o dopo una stanza secondaria piena di nemici potreste incontrare anche dei tomi. Sfogliateli per ricevere un bonus passivo che vi accompagnerà per il resto della partita. Tra i corridoi delle mappe generate in modo procedurale, poi, ci sono anche dei mercanti dove acquistare pozioni ed equipaggiamento e maghi per potenziare la vostra attrezzatura con caratteristiche extra.

Tarocchi e avidità

Bravery and Greed è un ottimo titolo per giocatore singolo ma in multiplayer dà il suo meglio
Bravery and Greed è un ottimo titolo per giocatore singolo ma in multiplayer dà il suo meglio

Accumulare oro durante un'avventura non vi darà solo accesso alle ricchezze dei mercanti ma sarà il modo con cui verrà misurata la progressione quando batterete l'ultimo boss o morirete provandoci. Ogni livello sbloccherà una risorsa a caso tra i molti oggetti del gioco. Oltre ad aumentare le probabilità di trovare in un forziere determinati oggetti potenti, in questo modo potrete sbloccare anche una serie di tarocchi, ovvero dei modificatori passivi per aggiungere un po' di pepe al gioco. Non c'è limite a quante potete attivarne contemporaneamente e ciascuna di esse ha un effetto negativo e uno passivo: il matto, per esempio, vi permetterà di tornare in vita una volta finiti i punti vita ma al costo di quasi tutto il vostro oro.

L'avventura per giocatore singolo è una bella sfida che richiede un po' di allenamento ma alla fine è abbastanza semplice da completare. Dove Bravery and Greed dà il suo meglio, però, è nel comparto multiplayer. Con quattro giocatori alleati quando si tratta di sconfiggere i nemici ma in competizione per arraffare l'oro, questo gioco è capace di regalare tantissime risate soprattutto se si è tutti sullo stesso divano. Il controller è praticamente un must per giocare, anche su pc dove il gioco, purtroppo, soffre di qualche problema tecnico (drastico calo di framerate) quando altre app, come Discord, stanno lavorando in background. C'è anche una modalità PvP che però non riesce a raggiungere le altezze dei dungeon dell'avventura PvE.

Commento

Versione testata PC Windows
Digital Delivery Steam, PlayStation Store, Xbox Store
Prezzo 15,99 €
Multiplayer.it
8.0
Lettori (9)
8.3
Il tuo voto

Il look vecchia scuola, il sistema di combattimento preciso e dinamico, l'avidità e la frenesia di Bravery and Greed fanno di questo gioco una piccola perla. Che siate in solitaria, su un treno (il titolo sembra fatto apposta per lo Steam Deck) o su un divano con amici, collaborare e spintonarsi per riuscire ad arraffare più oro degli altri dopo un combattimento è un generatore automatico di risate e divertimento. I modi per personalizzare al massimo il proprio stile di gioco non mancano tra classi, divinità ed equipaggiamento e i dungeon generati in modo procedurale restano divertenti anche grazie alle loro ambientazioni vecchio stile tra caverne di ghiaccio e foreste incantate. Bravery and Greed pecca solo quando ci sono altre app attive in parallelo su Pc ma per il resto è un'avventura che non vi deluderà.

PRO

  • Fattore nostalgia ben riuscito
  • Molta varietà nel costruire il proprio personaggio
  • Multiplayer frenetico e divertente

CONTRO

  • Boss non molto riusciti in giocatore singolo
  • Problemi tecnici su PC