MSI Optix MAG271CR, la recensione 11

La recensione dell'MSI Optix MAG271CR, un monitor che cerca il compromesso tra risoluzione, tempo di risposta e qualità d'immagine

RECENSIONE di Mattia Armani —   10/07/2019

Indice

L'MSI Optix MAG271CR si presenta all'appuntamento con la nostra recensione dopo il MAG271CQR, il modello di fascia superiore di cui ci siamo occupati qualche tempo fa. E come il fratello maggiore, anche questo è un monitor da 27 pollici curvo con pannello VA, tecnologia FreeSync, un millisecondo di tempo di risposta e 144Hz di refresh. Il tutto impacchettano nello stesso involucro. Cambia però la risoluzione, passando da 1440p a 1080p, e diminuisce quindi la densità di pixel, inevitabilmente più bassa anche di un classico FHD da 24 pollici, ma scende anche il prezzo, tra l'altro calato di qualche decina di euro negli ultimi mesi.

Msi Optix Mag271Cr

Risoluzione contenuta ma schermo di lusso

La nuova linea Optix ha compiuto un deciso passo in avanti, rispetto alla precedente, in quanto a estetica. Se lo stand pentagonale e il frontale ricurvo sono familiari, la base cambia adottando un look ancora più aggressivo e rialzato, che ai due lunghi piedi laterali ne aggiunge uno posteriore in modo da aumentare la stabilità. Ed è diverso anche il retro del monitor, con una pennellata lucida che lo attraversa in diagonale arricchendosi, lungo la strada, con fregi futuristi e con una striscia LED RGB. Una striscia vistosa e dotata di sincronizzazione Mystic Light, ma che punta più all'eleganza che non alla cafonaggine, garantendo anche alla versione 1080p di questo monitor un look da modello di fascia alta. Un modello che va comunque montato, ma che richiede un impegno minimo per il sostegno al monitor e fermare il tutto sulla base con una vite avvitabile a mano. Nulla di complicato così come non lo è accedere ai menù, col classico stick rosso della serie Optix che consente di accedere a tutte le opzioni, tra l'altro personalizzabili anche in base al singolo gioco dal desktop grazie all'applicazione Gaming OSD. È familiare anche la cornice ultrasottile, almeno per quanto riguarda la parte fisica, ma il bordo nero non da particolarmente fastidio, mescolandosi spesso con i neri efficaci garantiti dal pannello VA. Un pannello che con la nuova serie si inserisce in un quadro più ricco anche dal punto di vista della connettività che compie un passo in avanti. Assieme al classico jack audio, troviamo infatti ben 2 porte USB 2.0 e una porta USB 2.0 Type B che consente la comunicazione da PC a monitor, tutto ovviamente condito due ingressi HDMI e uno DisplayPort, tutti capaci di arrivare a 144Hz in 1080p.

Msi Optix Mag271Cr 2

Qualità e reattività dell'immagine

Con 279 euro di prezzo minimo, il MAG271CR non è di certo economico per essere un monitor con risoluzione 1080p a 144Hz, ma offre una qualità d'immagine elevata, filtro blue light per non stancare gli occhi, angolo visuale fedele alla promessa di 170 gradi e colori eccellenti, con una copertura DCI-P3 del 90% e quella sRGB del 115%. Il tutto condito da ottimi neri. È proprio questo il pregio del pannello VA che garantisce un contrasto nativo di 3000:1 nonostante i 300NITS di luminanza, il tutto combinato con 1ms di risposta. Il problema è che per ottenere effettivamente un tempo di risposta reattivo ed eliminare i fenomeni di ghosting, problema tipico dei pannelli VA, è necessario ricorrere al backlight strobing, con la conseguente perdita di luminosità che nel caso del pannello MSI risulta a dir poco evidente con l'impostazione più spinta. Parliamo infatti di meno di 100NITS per poter giocare senza alcun problema a titoli concitati come Apex Legends, Quake Champions e via dicendo, cosa che compromette inevitabilmente la godibilità dell'immagine. Ma le impostazioni della tecnologia sono due, una veloce e una più veloce, con la prima che garantisce un compromesso accettabile tra qualità dell'immagine e livello di luminosità, comunque contenuto ma sufficiente a garantire una buona visibilità in una stanza buia. Abbastamza, in sostanza, per non distrarci troppo dagli evidenti pregi di uno schermo che, complice anche il FreeSync, garantisce immagini fluide e un'ottima resa per i giochi dalla grafica impegnativa, con una saturazione da avvicinarsi in qualche modo a un simil HDR. In questo caso il problema riguarda più che altro la perdita di densità di pixel per pollice che scende dai 108.79ppi del modello con ri soluzione 1440p, agli 81.59 di questo 1080p, ma i 27 pollici di diagonale hanno una funzione ed è quella di far si che lo sguardo sia effettivamente avvolto dalla curvatura da 1800R, marchio di fabbrica della serie Optix anche sui monitor da 16:9, che è utile anche per garantire una distanza uniforme tra lo sguardo e ogni punto dell pannello.

Msi Optix Mag271Cr 3

Digital Delivery
Sito Ufficiale
Prezzo
279,00 €
Multiplayer.it

8.0

L'MSI Optix MAG271CR è un buon monitor da gioco in 1080p, con alcune contraddizioni e diversi pregi. La qualità dell'immagine è elevata, i neri ottimi e i colori vividi, ma potrebbe non essere adatto a chi punta a giochi particolarmente veloci e non vuole rinunciare a parte della luminosità per evitare fastidiosi artefatti.

PRO

  • Colori eccellenti
  • Ottimo contrasto
  • Un sacco di opzioni

CONTRO

  • Spingere al massimo il backlight strobing compromette la luminosità
  • Densità di pixel per pollice piuttosto bassa

#Hardware PC

Hardware PC