Ricercato: vivo o morto!  0

Vi sentite schiavi della routine, avete un lavoro soffocante, il capoufficio vi tratta male, la fidanzata vi tradisce e non sapete come fare per tirarvi fuori da questa situazione? Be', se avete appena scoperto di essere figli di uno dei più bravi killer del mondo, e che la sua capacità di uccidere ce l'avete nel sangue, potete mandare a quel paese tutto e tutti. Ed entrare a far parte della Confraternita...

RECENSIONE di Tommaso Pugliese   —   18/07/2008

"Wanted", il film con James McAvoy, Angelina Jolie e Morgan Freeman, appena uscito nei cinema, narra la storia di Wesley Gibson, un ragazzo qualunque (anzi, più sfigato della media), che un giorno si trova in macchina con Fox, una killer professionista, bella quanto letale. Fox gli racconta la verità su suo padre: non è morto quando Wesley era piccolo, bensì ha abbandonato lui e sua madre perché il suo mestiere era incompatibile con il mettere su famiglia. Il padre di Wesley era il killer più abile del mondo, e qualcuno l'ha appena fatto fuori. Ora lui ha la possibilità di prendere il suo posto, abbandonando la mediocrità della sua vita per entrare nella Confraternita, un'organizzazione segreta che si occupa del destino del mondo. Chiunque abbia letto la miniserie a fumetti "Wanted", da cui il film è tratto, sa bene quanto la storia sia stata modificata per poterla trasformare in un prodotto cinematografico. L'eccezionale opera di Mark Millar (che insieme a Brian Michael Bendis è uno degli autori responsabili degli ultimi successi della Marvel), pubblicata anche in Italia, ci mostrava infatti una confraternita, sì, ma di supercriminali, a cui Wesley si unisce per cambiare vita e che in pochi anni ha eliminato qualsiasi supereroe del pianeta...

Questo tie-in, sviluppato da I-play, si pone come un action game che strizza l'occhio a capolavori del passato (Flashback, Prince of Persia...) per quanto concerne l'impostazione "platform". Nei panni di Wesley, dovremo seguire le vicende su cui si basa il film ed eliminare tutti i nemici presenti negli stage, grazie alle due pistole che costituiscono il nostro equipaggiamento. Il personaggio può camminare, correre, saltare, arrampicarsi, rotolare, sparare con le pistole oppure tagliare la gola dei nemici con un coltello, se abbastanza vicino al bersaglio. Un set di azioni davvero invidiabile, decisamente sopra la media dei videogame per cellulare, che viene accompagnato per la prima volta da una "regia" all'altezza della situazione: ogni livello è introdotto da una sequenza a fumetti molto ben fatta, che ci spiega cosa dobbiamo fare per raggiungere la zona successiva. L'impostazione standard viene talvolta sostituita da sezioni alternative e spettacolari, in cui Wesley corre automaticamente e noi dovremo semplicemente agire su determinati pulsanti perché non si fermi e possa colpire il bersaglio di turno. In altri casi, l'intera tastiera numerica potrà essere utilizzata per inquadrare i nemici, con il personaggio che spara i suoi proiettili mentre salta, facendone ruotare la traiettoria finché non raggiungono l'obiettivo.

Se il comparto sonoro del gioco lascia un po' a desiderare, non si può certo dire lo stesso della grafica: gli sviluppatori hanno fatto un lavoro egregio, sotto ogni punto di vista. La già citata "regia" durante le sequenze precalcolate, ma anche le ottime e numerose animazioni di Wesley, nonché un level design che non brilla per la dimensione delle location ma che non scende mai sotto un determinato livello qualitativo. La maggior parte dei nemici forse è un po' anonima, ma niente di grave. Il sistema di controllo si comporta sempre benissimo, con delle soluzioni innovative e una risposta agli input puntuale e precisa.

Multiplayer.it

6.4

Lettori (37)

6.8

Il tuo voto

Wanted è un action game davvero molto interessante, che si permette il lusso di introdurre diversi elementi innovativi laddove sarebbe bastato svolgere il classico "compitino" e contare sulla popolarità del film per far contenti un po' tutti. Gli sviluppatori hanno curato ogni aspetto di questo prodotto nel modo migliore, in particolare hanno realizzato una grafica davvero ottima per quantità e qualità delle animazioni. Le sezioni "bullet time" sono davvero originali e interessanti, ed è un peccato che vi si ricorra raramente. Anzi, è un peccato che il gioco in sé sia così corto, tanto che basta un minimo di abilità e pazienza per terminarlo alla prima partita. La presenza dei soliti "achievements" dei giochi I-play è interessante, ma non basta per migliorare il quadro di una longevità troppo bassa. In definitiva, un'esperienza di gioco ottima ma molto breve.

PRO

CONTRO

PRO

  • Animazioni numerose e di qualità
  • Numerosi elementi innovativi nel gameplay
  • Ottimo sistema di controllo

CONTRO

  • Troppo corto
  • Sonoro sottotono
  • Talvolta frustrante