La soluzione di Far Cry 3: Blood Dragon 1

Basta un cuore cibernetico per uscirne vivi.

SOLUZIONE di Claudio Magistrelli —   12/05/2013

Attenzione

La soluzione si basa sulla versione americana del gioco, quindi ci potrebbero essere delle divergenze nella versione italiana.

Prologo

Non si potrebbe immaginare incipit più adrenalinico: a bordo di un elicottero e al comando di una Gatlin, mitragliatrice fissa, con cui fare strage dei nemici che inermi corrono all'impazzata sotto di voi. Concentratevi, in particolare su quelli appostati sulle torrette e sugli esplosivi, per fare grosse stragi con poco sforzo. All'estremità della base, infine abbattete l'elicottero in procinto di decollare dalla pista per avviare una cut-scene.
Dopo questo inizio in medias res, il gioco torna su binari più consueti, offrendovi un bel tutorial - con tanto di indicazioni a video - ambientato in spiaggia. Per lasciare questa zona, salite il leggero declivio e saltate oltre il baratro, come indicato. Accucciatevi dunque per passare all'interno dello stretto cunicolo e preparatevi al primo scontro con la vicina minaccia. Non temete, il gioco non ha nessuna intenzione di abbandonarvi ora, anzi vi guiderà passo passo nel processo di marcatura dei nemici, fase antecedente alla loro eliminazione (silenziosa, possibilmente). Dopodichè, è il turno dei tre più lontani. Avvicinatevi sfruttando le coperture sul lato sinistro, costituite dalle piante e dal mucchio di detriti sul fondo. Da lì, la distanza che vi separa da loro è minima: l'occasione giusta per eseguire un takedown concatenato. Salite quindi in cima al muro lì vicino e portate a termine l'ultima fase del tutorial.
Quando avrete concluso, accucciatevi ed aprite la porta per lanciarvi contro il nemico sul lato: a quel punto, fate quanto suggerito dal gioco per eseguire uno shuriken takedown. Entrate quindi nel compound, accucciandovi rapidamente e seguendo il muro sulla sinistra per evitare di attirare troppi ospiti indesiderati mentre cercate di disattivare gli allarmi. Aggirate le casse, facendo attenzione e non risultare visibili mentre vi trovate negli interstizi. Arrivati al camion, fermatevi ed aspettate che il veicolo di pattuglia passi oltre, dopodichè avvicinatevi alla scatola segnalata sulla sinistra per interagire con essa e disattivare gli allarmi. Ora viene la parte divertente: l'uccisione di tutti i nemici presenti nell'avamposto. Iniziate aprendo la porta segnalata dalla luce blu sulla destra e salite poi la scala fino in cima. Lì sopra trovate un cecchino, troppo concentrato per accorgersi della vostra presenza. Approfittatene, poi scendete lungo il cavo fino al tetto sottostante. L'apertura che consente di affacciarsi di sotto è troppo invitante per non eliminare tutti nemici così sprovveduti da passarvi sotto il naso, oltre a quelli che arriveranno a curiosare in seguito. Avvicinatevi poi all'estremità opposta del tetto ed uccidete il cecchino appostato sull'altro lato della strada, insieme ad ogni altra minaccia al suolo, prima di scendere e finire eventuali presenze ostili sfuggite al vostro mirino. Il prossimo obiettivo ora è la porta chiaramente segnalata dal gioco.
All'interno della base, una rampa vi conduce verso il basso. Oltre la prima porta, potete subito scorgere, poco più in là, un nemico. Avanzate silenziosamente accucciati e fate fuori tutte e cinque le guardie. Il gioco dovrebbe averle disposte in modo che vi risulti piuttosto facile concatenare quattro takedown e chiudere la serie con uno shuriken sull'ultima rimasta. Non rilassatevi, sul fondo del corridoio è pronto a fare la sua comparsa un heavy gunner. Accoglietelo a suon di granate, e cercate rifugio quanto prima, provando a mirare alla sua testa mentre indietreggiate. Colpitelo poi ripetutamente da una posizione sicura per abbatterlo. Quando la situazione sarà tornata tranquilla proseguite a sinistra e prendete la passerella segnalata lungo il corridoio. Seguite il suo percorso dopo la curva accedendo così alla sala principale. Individuate e taggate tutti i nemici presenti. Tenete d'occhio questi cinque in particolare: il tizio vicino all'allarme, i due sulla passerella a sinistra e gli altri due subito sotto di voi. Per colpire, attendete il passaggio della sentinella: quando questa si avvicinerà al tizio vicino all'allarme, quello sarà il momento buono per dare il via al massacro. Gettatevi sui due uomini sotto di voi, poi raggiungete rapidi la zona dell'allarme, abbattete ogni resistenza e disattivatelo. Ora non vi resta che eliminare gli altri due nemici taggati in precedenza, oltre alle altre forze ostili non visibili dalla vostra precedente posizione: un elite, quattro regular e un charger.

Sempre che siate riusciti a disattivare per tempo gli allarmi, altrimenti dovrete far fronte a un heavy gunner, oltre a qualche altra unità semplice. Quando avrete finito di massacrare nemici, perlustrate le due scrivanie per dei caricatori ed altre armi, poi proseguite oltre la soglia sbloccata da Spider.
Proseguite dunque lungo la passerella, salite le scale ed osservate il missile, con cui avrete a che fare tra poco, poi avanzate fino alla stanzetta col computer dove ha luogo una cut-scene. Nello scontro successivo dovrete difendere quella postazione dall'assalto di diversi nemici: usate la mini-mappa per anticipare le loro mosse. Verso la fine dell'ondata, apparirà anche un heavy gunner. Dopo la scena d'intermezzo che chiude lo scontro, correte verso il missile visto in precedenza ed interagite con la botola per avviare la cut-scene che chiude il prologo.

They're Heee-ere

Nella grotta in cui ha inizio questo primo atto, osservate gli scienziati morti al suolo, poi procedete sul ponte di pietre per raggiungere i corpi e raccogliere un primo collezionabile, ovvero le annotazioni del Dr. Carlyle. Seguite poi le indicazioni verso l'uscita per avviare una cut-scene durante la quale vi vengono presentati i Blood Dragon. Sappiate, intanto, che non possono vedervi, ma sono in grado di udirvi molto bene. L'alone che li circonda - un po' tipo pubblicità progresso contro l'AIDS degli anni '80 - serve a segnalarvi il loro stato: verde significa che ignorano la vostra presenza, giallo sono sospettosi e cercano segnali, rosso stanno per attaccare. La mini-mappa inoltre vi segnala la loro presenza usando delle grosse icone a forma di doppio triangolo.
Poiché, ora come ora, siete disarmati, non vi resta che avanzare accucciati senza fare troppo rumore, muovendovi in campo aperto, cercando di non entrare a contatto con i due Dragon. Sul fondo, strappate il cuore ai tre cyborg che giacciono al suolo ed usatene subito uno per distrarre un Dragon, lanciandolo lontano in modo che questo lo insegua. Proseguite poi nella discesa fino a raggiungere il punto indicato sul fondo. Lanciate poi un secondo cuore di cyborg attraverso lo scudo energetico e mettetevi comodi ad osservare il massacro della guardia operato dai Dragon. Entrate a quel punto nel bunker e rubate l'esplosivo, dopodichè raggiungete il retro dell'edificio e fermatevi un istante per taggare i nemici. A questo punto, avete diverse strategie a vostra disposizione. Potete, semplicemente, lanciarvi a testa bassa ed uccidere qualunque cosa si muova all'orizzonte. In alternativa, potete ricorrere a mezzi più subdoli. Per esempio, potreste utilizzare il cavo teso che parte dalla collina alle spalle della base sulla sinistra e calarvi all'interno dell'area, disabilitare la console e lasciare che i Blood Dragon facciano il loro ingresso.

Oppure, ancora, distruggere il generatore che sorregge il mega scudo, situato sempre sulla collina, e sfruttare ancora una volta l'aiuto dei Blood Dragon. Nel caso ricorriate al loro aiuto, dovrete però poi liberarvene e in questo momento torna utile il terzo cuore in vostro possesso, da lanciare oltre il cancello come esca. Quando tutto sarà tranquillo, una cut-scene vi indicherà come liberare la guarnigione, dopodichè interagite col punto indicato per avviare un secondo filmato. Per proseguire con la missione principale successiva, dovrete ora completare una delle side-mission, accessibili dall'adventure cabinet.

Punch It!

Per prima cosa, mentre vi dirigete verso il punto d'inizio della missione, liberate le altre due guarnigioni lungo la via per guadagnarvi ulteriori possibilità di fast travel. In linea di massima, è bene dedicarsi a queste attività prima di ogni nuova missione per guadagnare esperienza. Ad ogni modo, dopo il dialogo che segna l'avvio della missione, scendete verso il punto indicato alla base della caverna e interagite con la cassa per rifornirvi di esplosivo. A questo punto uscite, svoltate a destra e osservate la diga e i nemici nei paraggi, taggandoli nel frattempo. Iniziate l'opera di sfoltimento dei ranghi nemici partendo dai cecchini. Il primo, sulla sinistra, imbraccia il fucile e si mette a sorvegliare la zona a destra. Ottimo: imboccate il sentiero erboso e salite su per la collina verso la diga. L'obiettivo, per ora, è lo spegnimento degli allarmi, per evitare di ritrovarsi in seguito con un campo di battaglia troppo affollato. Il primo si trova dunque in un edificio ai piedi della diga sulla sinistra. Arrivati a un edificio, ad ogni modo, fermatevi e osservate i due nemici di sotto vicini alle scale: lanciatevi ed eliminateli prima che si accorgano di cosa sia successo. Proseguite quindi costeggiando il muro della diga, assicurandovi di muovervi solo quando vi trovate fuori dal campo visivo dei nemici ed individuate la prima crepa in cui collocare l'esplosivo. Sull'altra estremità della diga vi imbattete ora in dei robo-dog: sappiate che questi esseri meccanici possono individuarvi con estrema facilità, perciò non esitate a ricorrere al D20 per distrarli. Ora, dando le spalle alla diga, dovreste ormai vedere la scatola dell'allarme sull'esterno di un edificio. Attendete il momento giusto, quando non ci sono cani in giro né nemici di pattuglia che possano vedervi e scattate verso l'obiettivo. Dopo averlo spento, la vita dei nemici si farà molto più complicata. Intanto, posizionate altro esplosivo nella crepa vicino alla scala a chiocciola, poi aprite la porta che conduce all'interno della diga e salite. In cima notate un nemico munito di lanciafiamme: un modo ironico per eliminarlo è sparare alla tanica di liquido infiammabile. Proseguite quindi la salita ed uscite sul livello da cui è arrivato il nemico. Muovetevi sfruttando le coperture ed eliminando il cecchino e gli altri nemici normali lungo alla strada, fino a raggiungere la scala che vi consente di salire al punto in cui dovete posizionare l'ultima carica di esplosivo. Proseguite poi verso sinistra, uccidendo ogni cosa che si muove, quindi sul fondo sfruttate la conduttura per arrivare alla parabola. Salite successivamente la collina e premete il tasto indicato durante il filmato. Uccidete poi i tre nemici che sbucano e sfruttate il cavo teso per ritornare verso la posizione precedente, aprite la porta e sbarazzatevi di un altro nemico con lanciafiamme. Prima di arrivare in cima dovrete sbarazzarvi di altri due nemici, ma ne varrà la pena: lì infatti vi attende una mitragliatrice automatica nuova fiammante. Impugnatela e salite in cima alla diga, attirate magari un Blood Dragon lanciando un cuore ed iniziate l'opera di sterminio dei nemici da un lato all'altro. La vostra Terror 4000 tornerà anche particolarmente utile contro gli elicotteri. Arrivati all'estremità scendete ed aprite la porta per avviare un filmato.
Scendete finché l'ingegnere non vi chiede di ripulire una stanza sulla sinistra. Prima di esaudire il suo desiderio è però cosa buona disabilitare gli allarmi. Raggiungete dunque la fine del corridoio, dopodichè salite e sistemate la guardia sulla seconda rampa di scale, poi l'altra sulla piattaforma prima di girare a destra. Alzate lo sguardo e salite sulla passerella sopra di voi, percorretela tutta e, mentre i nemici non guardano, scendete a disattivare l'allarme. Uccidete quindi ogni presenza ostile e procedete lungo il cammino aperto dallo scienziato. Raccogliete armi e bossoli dalla cassa, poi imboccate la passerella al secondo piano e uccidete subito il nemico sulla sinistra con un attacco silenzioso. Taggate i nemici, poi proseguite uccidendo il soldato semplice mentre il nemico con lanciafiamme guarda altrove, infine avanzate fino all'allarme.

Quando nessuno vi osserva, calatevi al livello inferiore dell'ambiente in cui vi trovate ed uccidete ogni nemico all'interno, poi risalite e oltrepassate la porta aperta dell'ingegnere. Raggiungete il ponte sempre seguendo lo scienziato, poi lanciatevi in acqua per premere tre interruttori sotto il pelo dell'acqua, allontanandovi a grandi bracciate nel caso gli squali si avvicinassero troppo. Uscite e difendete l'ingegnere dall'attacco dei nemici, posizionando mine sulla sinistra e sulla destra e ricorrendo alla letale Terror 4000. Interagite infine col reattore dopo aver ucciso ogni nemico per finire la missione.

What Is This Shit?

Eliminate ogni nemico all'ingresso del bunker che conduce al laboratori che dovete infiltrare, interagendo poi con la console vicino alla porta sulla destra. All'interno sbarazzatevi del nemico che si frappone fra voi e la rampa, poi raggiungete la cassa al centro del ponte e da lì lanciatevi sui due ignari nemici sottostanti. Aprite quindi la porta ed avanzate abbracciando il muro per non venire notati dal nemico che sorveglia l'allarme, distraetelo con il D20 e interagite rapidi con la cassetta. Ora fate strage dei nemici in quest'area, passate alla stanza successiva e uccidete tutti quelli che scendono dalla scala. Dopodichè distruggete il primo dei quattro oggetti indicati. Salite quindi le scale per individuare e distruggere il secondo oggetto. Proseguite e tornate sulla passerella di prima, scendete ancora una volta di sotto e proseguite questa volta oltre la porta ora aperta. Assicuratevi che l'heavy gunner sulla destra non vi stia guardando e sfruttate il passaggio laterale sulla sinistra, poi distraete il nemico e disabilitate un altro allarme. Naturalmente, a questo punto potete uccidere tutti i nemici in zona senza preoccuparvi più di nulla. Quando avrete finito, distruggete il terzo oggetto sulla scrivania, poi scendete e distruggete anche il quarto e ultimo.

Ora che tutte le brain cage sono state distrutte, tornate alla sala che dà accesso alle due passerelle e interagite con la console per aprire una botola, poi saltate di sotto. Prima di aprire la porta, raccogliete il lanciafiamme dalla cassa - e altre armi dalla vending machine se vi servono - dopodichè sforacchiate chiunque osi ostacolarvi lungo il corridoio. Il lanciafiamme vi serve ora che vi trovate di fronte a una covata di uova di Blood Dragon. Datele alle fiamme, poi avanzate oltre la porta sul lato opposto per trovare rifugio dai Blood Dragon in arrivo. Il vostro obiettivo è bruciare tutti e quattro i nidi di uova, ma per farlo dovrete uscire rapidi dal tunnel in cui vi riparate, distrarre i Blood Dragon col fuoco attirandoli lontani dalle uova, dare fuoco ai oro futuri figli e correre nuovamente nel vostro nascondiglio. Quando li avrete distrutti tutti, tornate nella stanza dove avete aperto la botola e interagite con l'interruttore dell'ascensore. Purtroppo non tutto andrà come previsto, e un Blood Dragon arriverà a farvi compagnia. State fermi e accucciati per non farvi notare, quindi distraetelo finché non vi verrà concesso l'accesso all'ascensore. Montate sulla torretta e la piattaforma inizierà a salire, sparando ai nemici lungo la salita. Passati al lato guida, dirigetevi verso l'uscita.

I Don't Deal With Psychos, I Put 'Em Away

Subito dopo l'avvio della missione, vi ritrovate nei pressi di una base, attorniati da nemici e robo-dog. Eliminateli, poi raggiungete l'area superiore e usate l'aliante per arrivare alla destinazione indicata. Nel caso precipitiate prima, fatevi largo fino all'edificio, suonandole ai nemici. Dal punto del vostro atterraggio - se siete giunti al punto segnalato - uscite dall'acqua ed eliminate subito i due nemici, poi nascondetevi per accogliere al meglio il nuovo gruppetto che scende dalle scale. Salite quindi voi stessi le scale e percorrete la passerella che si stende alle vostre spalle, salite le scale ed eliminate il cecchino in cima, dopodichè individuate il vostro obiettivo nel palazzo in basso a destra. Per prima cosa, liberatevi dell'heavy, posto a protezione dalla torre su cui vi trovate, quindi arrivate al punto segnalato sfruttando le casse ad aprite la porta. Interagite col pannello rosso per aprire la porta ed accedere così al laboratorio sotterraneo. Uscendo, sulla sinistra, dovreste notare il bunker a cui siete diretti, non prima però di aver messo fuorigioco alcuni robo-dog e un nemico con lanciafiamme. All'interno premete l'interruttore e saltate sull'ascensore.
Arrivati a destinazione, scalate verso il punto d'accesso e procedete fino ad entrare in una grossa stanza. Sbarazzatevi della scarsa resistenza e proseguite, uccidendo nemici lungo corridoi e stanze, fino a notare alcuni grossi contenitori fluorescenti: contengono zombie, perciò assicuratevi di non romperli. Proseguite e svoltate a sinistra, dopodichè uccidete il tizio intento ad esaminare una provetta senza fare troppo rumore e fate lo stesso con l'altro uomo che incontrate poco più in là. Salite quindi le scale a sinistra ed uccidete la guardia per disabilitare l'allarme. Ora che potete, sfogatevi sugli altri occupanti della sala prima di salire alla stanza superiore. All'avvio del timer dovrete difendervi dalle ondate di nemici che sopraggiungono: in realtà, nessuno vi vieta di nascondervi e rendervi irraggiungibili per il tempo strettamente necessario. Alla scadenza oltrepassate la porta che verrà aperta e procedete lungo il corridoio, scendete le scale e raggiungete il grosso laboratorio. Lì distraete i nemici e imboccate il cunicolo sulla destra per arrivare all'allarme da disabilitare. Fatto ciò tornate allo scoperto e liberatevi delle presenze ostili rimaste, che si riveleranno piuttosto numerose tra il primo e il secondo livello.
Quando la situazione sarà tornata tranquilla scendete la rampa e rifornitevi di esplosivi presso la macchina distributrice, senza dimenticare di caricare e upgradare le altre armi: fidatevi, ne avrete presto bisogno. Entrate poi nel raggio blu per avviare una cut-scene. Alla ripresa del gioco vi ritroverete in una situazione piuttosto complicata. Soli contro due Blood Dragon. La sola strategia attuabile è un ricorso alla distrazione col D20, affondo rapido di esplosivi-armi pesanti, corsa al cunicolo dove rifugiarsi. Attendete che il loro stato torni al verde, poi ripetete quanto sopra. La difficoltà principale comunque risiede nell'uccisione del primo. La morte di uno dei due Blood Dragon infatti provocherà l'arrivo di un gruppo di nemici che potrete usare come esca per il Blood Dragon: lanciate il cuore nella direzione dei nemici e aspettate di verificare chi uscirà vincitore dalla contesa. Per voi, in ogni caso, è una win-win situation. Aprite infine la porta indicata e liberatevi dei robo-dog e nemici lanciafiamme che fuoriescono, prima di salire in cima e chiudere la missione.

Summon the Plague

Dal punto di partenza di questa missione, situato nella zona nord del fiume, inizia la corsa verso il finale del gioco. In altre parole, una volta iniziata questa missione non vi sarà più possibile dedicarvi al free roaming e alle attività collaterali, come le side-mission o la liberazione delle guarnigioni.
Quando siete pronti dunque oltrepassate il cancello per ritrovarvi catapultati in un nuovo ambiente. Qui ogni stanza rappresenta una singola sfida da superare usando un'arma specifica.

A.J.M. 9
Raccogliete l'arma al centro della stanza e attendete la comparsa dei nemici. Compite un giro del perimetro per raggrupparli, poi estraete la pistola e mirate alla teste. Nel corso dello scontro altri nemici compariranno saltuariamente dagli angoli della stanza, alcuni armati anche di pistola e molotox, oltre alla consueta spada. La strategia più utile è comunque sempre la stessa: attirateli in gruppo e prendete la mira.

Al termine del massacro oltrepassate la soglia e salite le scale per trovare lo shotgun.

Galleria 1991
Niente di eccessivamente nuova da segnalare, se non un'area più piccola e una maggior frequenza di nemici muniti di armi da fuoco. Decidete un percorso tra l'area centrale e le quattro aree rettangolari periferiche e saltuariamente fermatevi a colpire i nemici che si accoderanno alle vostre spalle.

Entrate nuovamente nella porta che si apre e in fondo al corridoio raccogliete il Kobracon per iniziare un nuovo round.


Kobracon
Questa terza fase segna un cambio netto rispetto alle precedenti. Vi trovate ora a un'estremità di un ponte, con i nemici che vi corrono incontro dal lato opposto. In tutto dovrete affrontare tre ondate, di crescente dimensione e difficoltà. Il kobracon che impugnate sarà munito di upgrade per gli esplosivi, anche qualora voi non lo aveste acquistato nel corso del gioco. Il ricorso a questo strumento supplementare, se ben sfruttato, vi consentirà di eliminare con un solo colpo gruppi numerosi di nemici, permettendovi di impedire alle prime due ondate di raggiungere la vostra posizione. Per la terza ondata invece, che con ogni probabilità riuscirà a superare il ponte, ripetete la tecnica usata in precedenza, attirando dietro di voi i superstiti per poi eliminarli a grappoli a colpi di esplosivo.

Quando tutti i nemici saranno morti, la porta sul fondo del ponte si aprirà, concedendovi accesso all'ultima stanza di combattimento.

Terror 4000
Proiettili illimitati in una potentissima mitragliatrice automatica. Vi serve sapere altro? Indietreggiate, lentamente, mentre sfoltite le fila dei nemici che appaiono di fronte a voi. Come prima, la terza ondata sarà più numerosa e ostica, ma la riserva infinita di colpi dovrebbe essere sufficiente a compensare ogni avversità.

Fermata anche l'ultima fiumana di nemici tornate al punto dove avete trovato la Terror 4000e salite la rampa fino alla porta in cima. Apritela e salite gli scalini fino all'altare, provate a raccogliere l'arma e godetevi la cut-scene.

I Must Break You

Per questa missione finale, l'approccio al gioco cambia totalmente. La Darkstar è un'arma davvero sgravata, contro la quale qualunque nemico può resistere al massimo una manciata di secondi. Questa frazione di tempo però potrebbe essergli sufficiente ad infliggervi danno e nel caso di molti nemici a video, il fatto potrebbe dunque rappresentare un problema. Evitare di attirare i nemici resta comunque una buona idea, ma da ora in avanti lo scontro frontale non vi terrorizzerà più. Chiarito tutto ciò, avanzate verso il cancello dal punto iniziale, sfoderate la Darkstar e colpite il simbolo rosso dell'omega, dopodichè attraversate l'apertura appena generata. All'interno vi aspetta un gruppo composto da una decina di nemici. Sparate e godetevi la sensazione di sostanziale invincibilità che si prova a vaporizzare in un attimo nemici che fino a qualche minuto prima rappresentavano una grana non indifferente. Non fatevi trascinare dall'entusiasmo però e concentratevi su quelli che possono infliggervi più danni, come la torretta e il cecchino. Dopodichè proseguite verso il cancello successivo dove un altro gruppetto è in attesa del vostro arrivo. In aggiunta, dall'hangar a destra arriverà un Blood Dragon. Uccidete qualunque cosa si muova, poi imboccate la porta sulla destra del cancello chiuso.
Le minacce ora sono più disperse. Oltre alla coppia di heavy gunner e alla decina di soldati semplici, noterete anche un veicolo munito di torretta in pericoloso avvicinamento e un cecchino al riparo sulla destra. Evitate di subire troppi colpi ed eliminateli tutti con la Darkstar, concentrandovi per prima cosa sul cecchino e la torretta. Seguite quindi il sentiero che sale a sinistra su per la collina e anche lì dedicatevi a uno scontro a fuoco, quasi fastidioso vista la pochezza dei nemici. Sbarazzatevi poi dei nemici che sorvegliano la soglia per causarne l'apertura ed avanzate. Assicuratevi che l'elicottero sulla destra non rappresenti più una minaccia, poi affacciatevi dalla sporgenza e uccidete i nemici che scorgete sotto di voi. Quando due elicotteri e un Blood Dragon compaiono in scena, tornate però sui vostri passi fino alla porta appena superata e salite la scala. In cima abbattete gli elicotteri, poi usate il cavo teso per raggiungere l'area lontana. Muovendovi attraverso le colonne svoltate a sinistra e uccidete i nemici che provano a sorprendervi. All'uscita di questa sorta di grotta svoltate a destra e preparatevi a un combattimento che è difficile descrivere, data la quantità e la varietà dei nemici. Il metodo più semplice per uscirne vivi è concentrasi su quelli che rappresentano una minaccia diretta ed immediata mentre procedete verso l'indicatore sul fondo. Oltre la soglia indicata, ad ogni modo, vi attende un altro abbondante gruppo di individui ostili, perciò prima di fare il vostro ingresso assicuratevi di liberare per bene l'ambiente. Seguite il passaggio sulla sinistra e scendete la rampa che conduce a un corridoio. Sbarazzatevi dei nemici lungo la strada e aprite la porta sul fondo, poi interagite con l'oggetto al centro della sala. Nella fase seguente della missione vi ritrovate a muovervi su dei binari predefiniti mentre potete controllare solo la Terror 4000, ancora con un numero illimitato di proiettili. Perché farsi problemi? Sparate ad ogni cosa che si muova o meno, mirate ai barili esplosivi, ai nemici e a qualunque altro oggetto essere vivente passi davanti al vostro mirino. Ovviamente, provate a dare la priorità a ciò che rappresenta una minaccia più incombente, come gli elicotteri, o almeno provateci nel pieno della furia distruttrice che prenderà possesso del vostro corpo. Alla fine di questo percorso, quando il baratro vi impedirà di proseguire, uccidete il Blood Dragon sulla piattaforma e osservate il cielo alla sua sinistra per individuare e distruggere per tempo i missili che stanno per piombarvi addosso. Sembrerebbe facile, se non doveste tenere a bada in aggiunta altri nemici che vi attaccano partendo dallo sfondo, elicotteri inclusi. Ricordate comunque che un colpo di missile è letale, perciò sapete a cosa dare la priorità. Quando gli avrete distrutti tutti partirà il filmato conclusivo del gioco.
Congratulazioni, avete finito Far Cry 3: Blood Dragon!

Video della soluzione - Prima parte