I migliori titoli per PC

Una panoramica su alcuni migliori titoli del momento (senza dimenticare i classici)

SPECIALE di Lorenzo Fantoni   —   01/05/2015
70

La semplificazione è madre di tutte le polemiche, lo sappiamo bene. Definire una lista di giochi per PC che bisogna provare almeno una volta nella vita è un lavoro titanico, praticamente impossibile, ci sarà sempre quello che non hai considerato o quello che, secondo alcuni, non meritava di essere citato. Tuttavia, abbiamo deciso di imbarcarci in quest'ardua impresa stilando un elenco dei titoli più rilevanti che anche un giocatore alle prime armi dovrebbe conoscere. Una lista trasversale, che pesca qua e là tra i generi, per suggerire non necessariamente i migliori titoli del momento, ma quelli più significativi di sempre. Ce ne sarà sicuramente qualcuno che non abbiamo citato e probabilmente ognuno di voi ha in testa una sua lista ideale. Allora completate questo articolo con i vostri commenti, siamo certi che verranno fuori spunti molto interessanti.

Quali titoli per PC dovreste assolutamente provare? Ecco le nostre scelte!

I migliori titoli per...

La rubrica che state leggendo propone ad ogni articolo una panoramica sui titoli più interessanti per le principali piattaforme. Come ogni selezione, c'è un elemento personale nella scelta e queste guide non vogliono essere conclusive su quanto offerto da ciascun sistema da gioco, piuttosto intendono essere dei punti di partenza per i nuovi utenti oppure per chi teme di essersi perso qualcosa. Ad oggi sono state pubblicate le guide per PC Windows, PlayStation 4, Xbox One, WiiU e PS Vita. Disponibili anche gli approfondimenti sulle migliori app per giocare e su quelle non videoludiche da installare sulla propria console.

Pillars of Eternity

Un titolo di nicchia, targato Obsidian, lungo, complesso, interessante, in cui anche solo il gesto di creare un personaggio può richiedere un'oretta di riflessioni. Pillars of Eternity ha sbancato Kickstarter proponendosi come il seguito spirituale di Baldur's Gate e di tutto il grande filone degli RPG isometrici. Un gameplay old style con centinaia di righe di testo per dialoghi, ambientazione e documentazione ne fanno un classico che rischia di monopolizzare il vostro tempo libero e non solo.
Consigliato a: Chi ama i vecchi RPG, chi cerca un titolo vasto, chi adora perdersi nei dettagli, chi cerca scontri difficili.
Sconsigliato a: Chi ama l'azione, chi ha poco tempo a disposizione, chi cerca un titolo immediato.

League of Legends

Il re incontrastato dei MOBA e dei giochi competitivi. League of Legends è un gioco molto semplice da capire, ma estremamente arduo da padroneggiare. In parte la sua difficoltà viene anche da una community ricca di persone che non vedono l'ora di insultarvi al primo errore, ma anche dalle centinaia di possibili varianti per ogni scontro, per non parlare del livello medio-alto dei giocatori. Da provare almeno una volta nella vita, sperando che non ve la rubi.
Consigliato a: Chi ama le sfide, chi è disposto a sopportare il nonnismo, chi se la cava molto bene con gli strategici in tempo reale, chi ha molto tempo.
Sconsigliato a: Chi cerca qualcosa di facile e immediato, i permalosi, chi non ha molto tempo da dedicare al gioco.

Cities: Skylines

L'unico titolo moderno in grado di incarnare appieno lo spirito dei city builder di un tempo. Un gioco ricco di variabili che metterà a dura prova le vostre doti di economista, pianificatore urbano e politico. Il tutto è corredato da una veste grafica che rende le città un insieme di luoghi vivi, popolati, non solo qualcosa che ogni tanto spezza la monotonia di grafici e diagrammi.
Consigliato a: Chi pensa che farebbe meglio del proprio sindaco, chi cerca un titolo dai ritmi lenti.
Sconsigliato a: Giocatori casual, chi non sa neppure gestire la propria stanza, chi giocava a Sim City per distruggere la città coi mostri.

Total War: Attila

Tutta la serie di Total War è assolutamente degna di grande rispetto, soprattutto dopo la mod dedicata a Game of Thrones. Questa saga è l'unica in grado di trasportare, con un tocco della rotella del mouse, dal sangue della prima linea al distacco del quadro generale. Un titolo che richiede pazienza, doti strategiche e un minimo di passione per la storia antica. Forse gli FPS saranno più adrenalinici, ma vi sfidiamo a rimanere fermi sulla poltrona mentre la vostra cavalleria sfonda le linee nemiche o quando un attacco improvviso sul fianco mette in fuga i vostri arcieri. Quest'ultima incarnazione vi permette di mettere a ferro e fuoco Roma, ma se preferite altri periodi storici e altre meccaniche basta cambiare gioco.
Consigliato a: Chi ama la storia, persone pazienti, conquistatori in erba.
Sconsigliato a: Giocatori casual, chi attacca a testa bassa.

Grand Theft Auto V

Basta una parola: GTA V su PC è più bello, più ricco e più fluido delle versioni per console (a patto di avere il PC giusto), ma ciò che lo renderà veramente unico sono le centinaia di mod che ben presto non solo lo faranno diventare più accurato e realistico, ma che potrebbero anche stravolgerne interamente il gameplay. Come se non bastasse, la modalità video vi permetterà di girare il film che tenete nel cassetto da troppo tempo. Se mescoliamo le due cose è evidente che sentiremo parlare di GTA V anche anni dopo la sua uscita, il tempo necessario affinché Rockstar mappi tutti gli Stati Uniti per il sesto capitolo.
Consigliato a: Chi vuole divertirsi prendendo in giro la società moderna, amanti dei panorami.
Sconsigliato a: Benpensanti, associazioni dei genitori, minori e politici.

Civilization V

Un titolo di strategia a turni leggendario che si è raffinato edizione dopo edizione fino a diventare sempre più complesso, articolato e lungo da giocare. Le sue molteplici possibilità di vittoria lo rendono affascinante anche se non amate l'approccio diretto e, grazie alle espansioni, avrete anche a disposizione ore e ore di contenuti. Turno dopo turno vi affezionerete alle vostre città e alle vostre unità come fossero figli e sentirete su di voi il peso di decisioni dolorose ma necessarie per "ragioni di stato". L'unico gioco in cui potete prendere una capanna di fango e trasformarla, anno dopo anno, nella rampa di lancio per Alpha Centauri.
Consigliato a: Chi vuole testare le proprie abilità diplomatiche, chi ama prendersi tempo per decidere ogni mossa, chi ama i romanzi de La Fondazione di Asimov.
Sconsigliato a: Chi ha fretta, chi pensa di risolvere tutto a cannonate, chi non sa resistere a "ancora un turno e poi basta".

The Elder Scrolls: Skyrim

Centinaia di ore di gioco, mod che lo rendono un titolo ancora attuale, la possibilità di essere chi volete, vampiri e lupi mannari compresi, panorami spettacolari, draghi e nessuno che vi obblighi a fare ciò che non volete. Skyrim è un gioco in cui perdersi non è un'opzione, è l'obiettivo. Un titolo dalla longevità incredibile che raccoglie attorno a sé tantissimi appassionati e costa due lire. Se non ci avete già giocato probabilmente siete morti o in galera.
Consigliato a: Chi ama il fantasy, chi cerca un mondo in cui perdersi, chi ama sperimentare le mod, chi cerca la libertà.
Sconsigliato a: Chi vuole un'esperienza lineare e guidata, chi non si eccita all'idea di perdersi su un picco innevato mentre un gigante lo insegue.

Diablo III (e Reaper of Souls)

Click, click, click, click, ecco il suono che fanno milioni di demoni che muoiono e droppano. L'ultima incarnazione di Diablo III, dopo l'espansione e le patch, rappresenta tutto ciò che un fan della serie ha sempre desiderato: stanze piene di mostri, dungeon procedurali, loot incredibili, altro non serve. Le sue meccaniche non sono freschissime, ma nessun gioco vi regalerà mai la stessa soddisfazione di entrare in una stanza traboccante di creature e uscirne indenne. Se poi la vostra sete proprio non si placa, sappiate che Torchlight 2 e Path of Exile sono là che vi aspettano.
Consigliato a: Giocatori della vecchia guardia, chi vive il loot come le slot machine.
Sconsigliato a: Chi soffre di tunnel carpale.

XCOM: Enemy Unknown

Il titolo originale era così difficile che avrebbe fatto piangere gli sviluppatori di Demon's Souls, la cosa più normale che poteva capitare era mettere un piede fuori dal trasporto aereo e venire freddati all'istante. Questa nuova versione è stata ingentilita in alcuni tratti, ma rimane comunque un titolo di strategia a turni che sa tenervi col fiato sospeso. La possibilità di ricercare le razze aliene che combattete, lo sviluppo dei soldati veterani e le molte possibilità di approccio a ogni scontro lo rendono un must have assoluto in cui la vittoria non dipende solo da ciò che fate sul campo di battaglia.
Consigliato a: Chi ama le proprie truppe, appassionati di caccia agli alieni, chi apprezza le sfide anche se parte in svantaggio. Sconsigliato a: Chi cerca l'azione veloce, i Rambo, chi si lancia negli scontri senza pensare.

Portal 2

Onestamente non potevamo non menzionarlo, probabilmente lo vedremo inserito anche in una lista di titoli del 3015. Portal 2 è divertente, scritto benissimo, recitato alla grande e dotato di rompicapo veramente brillanti. Un titolo che è diventato giustamente culto ed è tutt'ora in grado di strappare una risata, anche alla quarta volta che ci giochi. Se tutti i titoli fossero fatti con la metà della qualità di Portal 2 vivremmo in un mondo migliore.
Consigliato a: Tutti, chi ama la recitazione, chi ama i giochi scritti bene
Sconsigliato a: Il vostro miglior nemico, amanti della mediocrità