Costruzioni a portata di clic 42

Riusciranno i mattoncini ad insidiare i blocchi di Minecraft?

PROVATO di Marco Salemi —   07/06/2015

Indice

Ognuno di noi, almeno una volta nella vita, ha giocato con le 'costruzioni' e LEGO Worlds ci permette di farlo comodamente seduti davanti al monitor: forse si perderà un po' di poesia ma di sicuro le possibilità sono illimitate. In Accesso Anticipato su Steam da lunedì scorso, LEGO Worlds è un sandbox in stile Minecraft basato sui famosissimi mattoncini della casa danese, che ci permette di utilizzare un tipico personaggio del brand per creare tutto ciò che vi viene in mente, all'interno di un mondo interamente fatto di LEGO. Lo sta sviluppando Traveller's Tales, team responsabile dei vari Star Wars, Indiana Jones o il recentissimo Jurassic Park. I fan dei giochi della serie lo hanno aspettato per tantissimo tempo ma la domanda nasce spontanea: LEGO Worlds non avrà tardato troppo ad arrivare sul mercato, permettendo a Minecraft di diventare il fenomeno di massa che ha reso miliardario il suo creatore? Siamo ancora a una versione piuttosto acerba del prodotto che presenta solo una parte delle caratteristiche che sono state pianificate. Infatti, sebbene i giocatori possano modificare i mondi precostruiti nei quali vengono letteralmente paracadutati, pilotare veicoli o cavalcare persino un drago, non è ancora implementata la funzione multiplayer online, elemento fondamentale che ha fatto letteralmente esplodere Minecraft e giochi simili. Ci aspettiamo che questa caratteristica arrivi a brevissimo nonostante LEGO Worlds dovrebbe rimanere in Early Access almeno per tutto il 2015. Nel gioco ci sono elementi presi dai più famosi playset e la risposta degli utenti che credono in questo titolo non ha tardato ad arrivare, tanto da esserci già un buon numero di recensioni positive di coloro che lo hanno acquistato su Steam.

Traveller's Tales lancia la sfida a Minecraft con LEGO Worlds e le sue infinite possibilità

Blocchi, pezzettini, colori!

Le opzioni iniziali sono ridotte al minimo e permettono di entrare in uno dei mondi generati casualmente, di scegliere l'aspetto del personaggio e di cambiare le varie impostazioni. Graficamente molto colorato, il mondo è interamente fatto di mattoncini e, nei vari biomi, sono stati inseriti personaggi, animali cavalcabili di ogni specie come cavalli, orsi, capre, aquile e persino maiali, oltre a vari veicoli.

Costruzioni a portata di clic

Abbiamo provato l'automobile, il trattore, il motoscafo, l'elicottero e l'aereo. Il personaggio che si controlla può effettuare salti e arrampicarsi su qualunque superficie presente, tirare pugni o equipaggiare un'arma a patto che la si trovi nei bauli sparsi per gli edifici già presenti nel mondo di gioco. La modalità attualmente presente permette di aggiungere all'inventario tutto ciò con cui il personaggio viene a contatto e di poterlo piazzare nell'ambiente circostante pagando un costo in mattoncini tondi. Tale valuta si raccoglie nella maniera tipica dei titoli della serie e, cioè, quando si rompono alcuni oggetti o si interagisce con essi. Non manca la possibilità di costruire manualmente, mattoncino dopo mattoncino come si farebbe realmente, ciò che si desidera: i pezzi ci sono tutti, anche i più piccoli, ed è possibile colorarli a proprio piacimento. Possiamo anche modellare il paesaggio aggiungendo montagne o spianando il terreno, il tutto con una certa rapidità e facilità tramite l'uso delle comode icone azione. C'è anche un'utilissima finestra che riassume i tasti veloci da utilizzare, sia durante la fase di costruzione, sia in quella di guida di mezzi o di cavalcatura degli animali. Per ora non possiamo costruire manualmente un veicolo ma solo mettere in gioco quelli con cui veniamo in contatto, già inseriti nel gioco, ma in futuro non è detto che questa caratteristica non venga implementata. Dal punto di vista della musica, per ora, le tracce ascoltate richiamano le colonne sonore di film quali Indiana Jones o Harry Potter e danno una sensazione di ascoltare musica orchestrale: più pompose nella schermata delle opzioni e più soft durante il gioco. Gli effetti sonori sono quelli tipici dei giochi LEGO.

Tanti personaggi, mezzi e playset!

Interessante è il modo in cui si costruiscono interi edifici o parti di essi, come la torre di un castello, la casetta di marzapane o un fienile, ovvero con un solo click a cui segue l'animazione del personaggio che tira fuori la 'sparapezzi', la vostra arma di costruzione definitiva, e costruisce rapidamente pezzettino dopo pezzettino questi edifici. Al loro interno potremo ottenere tutta una serie di oggetti speciali, come un bazooka, un arco con le frecce o una spada, raccogliendoli da enormi bauli.

Costruzioni a portata di clic

Costruzioni a portata di clic

Inoltre, ogni volta che incontreremo nuovi personaggi, come scheletri, stregoni o cavalieri, questi verranno aggiunti alla collezione proprio come avviene per animali, piante e veicoli. Anche in questo caso, tutto diventerà utilizzabile pagando un costo in mattoncini: farlo significherà cambiare il vostro aspetto o combinare le varie parti di cui il personaggio o l'oggetto appena presi sono composti, con quelle che avete già a disposizione. Quindi, ad esempio, sarà possibile avere un esploratore con il mantello da cavaliere e il cappello da stregone, oppure un cavaliere con il cappello da safari e così via, per un grandissimo numero di combinazioni totali. Alcuni personaggi hanno caratteristiche uniche come il vampiro che può trasformarsi in pipistrello e volare, lo stregone che spara palle di fuoco o il cowboy che con un tasto richiama il suo cavallo bianco. Per ora, selezionando i vari mondi generati casualmente, abbiamo visto una buona diversità di ambienti che vanno dalle isole vulcaniche, con la lava che vi distrugge al contatto, alle foreste contornate da alte montagne, dai ghiacciai agli oceani. Traveller's Tales ha promesso di aggiungerne molti di più e infatti, come affermato dagli stessi, verranno inclusi biomi come la tundra o il deserto che avranno, al loro interno, oggetti e personaggi provenienti dai relativi playset. Ne stiamo parlando da un po', ma cosa sono i playset? Non sono altro che le scatole dei set completi che vanno a costituire le varie serie tematiche LEGO. Ricordate quando nei negozi di giocattoli passavate vicino alle confezioni del castello medievale LEGO e piangevate perché le volevate tutte ma i vostri genitori al massimo vi compravano quella più piccola? Quella scatola era il playset castello medievale al quale corrispondeva un codice specifico. Per ora il playset provato è il "season 3108", consistente in una casetta con giardino, cassetta postale, automobile, tosaerba e due personaggi: siamo andati a verificare cercando la foto della scatola originale e i pezzi ci sono davvero tutti. Inserire nell'ambiente uno di questi playset è facile come inserire una torre o una struttura precedentemente citata, basta un click e l'attesa di pochi secondi.

Vale la pena prenderlo in early access?

Finora i personaggi ostili incontrati hanno un'intelligenza artificiale molto limitata e li distruggerete facilmente prendendoli a pugni. Non ci aspettiamo niente di particolarmente ostico per il futuro anche perché, generalmente, non è la difficoltà il punto forte dei giochi di questa serie, tuttavia speriamo che l'esperienza non si limiti solo alle costruzioni ma che ci siano obiettivi concreti e modalità interessanti. Il gioco, per quello che offre al momento, è un sandbox graficamente più gradevole di Minecraft e molto immediato, con centinaia di oggettini da costruire e collezionare ma, almeno ad oggi, molto meno ricco di situazioni. Siamo ancora agli inizi e le potenzialità ci sono, anche se forse è orientato verso un pubblico mediamente più giovane di quello del titolo ideato da Markus Persson.

Costruzioni a portata di clic

Attualmente ravvisiamo qualche problema della telecamera, specialmente quando si entra in modalità costruzione con il personaggio che fluttua in aria tenendo la 'sparapezzi' in mano: talvolta non si riescono ad orientare bene i pezzi e bisogna faticare un po' per abituarsi, ma speriamo che il tutto venga alleggerito e ripulito. A proposito di alleggerire, ecco il punto dolente di LEGO Worlds: ci sentiamo di dire che il motore del gioco non è per nulla snello e ha bisogno di computer abbastanza performanti per girare senza alcun rallentamento. Le specifiche minime suggeriscono un Dual Core 2 Ghz e 2GB di Ram, tuttavia lo abbiamo provato su un portatile con caratteristiche di questo tipo e il gioco risulta ingiocabile per via dei continui rallentamenti. Per di più, con un PC di fascia alta i problemi non svaniscono completamente e non ci sembra normale che un PC in grado di far girare Gran Theft Auto V con i dettagli al massimo abbia problemi con LEGO Worlds. Speriamo che il motore subisca pesanti migliorie. Steam lo propone a € 14,99 e, per ora, il publisher Warner Bros. ha dichiarato che si tratta di un prezzo ridotto: è possibile che la versione finale avrà al suo interno numerosi playset ma che sia venduta ad un prezzo più alto. È probabile anche che possano essere aggiunti vari contenuti aggiuntivi inserendo i personaggi provenienti dal mondo di Batman o de Lo Hobbit, solo per citarne alcuni, visto le licenze che LEGO e Warner hanno per le mani. Secondo noi vale la pena dargli una chance sia nel caso in cui siate fan di giochi alla Minecraft, sia da amanti dei LEGO. Non sappiamo se LEGO Worlds riuscirà a detronizzare Re Minecraft e i suoi cento milioni di utenti registrati, ma di sicuro punterà a diventare il suo rivale numero uno.

Digital Delivery
Steam
Prezzo
14.99 €
Multiplayer.it

Lettori (47)

7.6

Il tuo voto

PRO

  • I LEGO a portata di clic
  • Tantissimi mondi, animali, veicoli, oggetti
  • Grandissima personalizzazione del personaggi

CONTRO

  • Non si possono costruire veicoli
  • Motore di gioco molto pesante
  • Non c'è altra modalità se non la creativa

LEGO Worlds pc

pc  ps4  xone  nsw 

Data di uscita: 10 Marzo 2017

Acquista su Steam