Inventa il tuo veicolo

Abbiamo avuto modo di provare la versione in Early Access del gioco, dando un primo sguardo alla modalità creativa

PROVATO di Davide Spotti —   26/01/2016
11

I ragazzi di Axolot Games devono aver pensato che maneggiare chiavi inglesi, cric e motori non fosse un'attività alla portata di chiunque, ma che in fondo a tutti piaccia cimentarsi con la creazione di veicoli e la gestione di componenti meccaniche. Il design di Scrap Mechanic nasce proprio da questo tipo di presupposti e sembra connesso alle fantasie adolescenziali coltivate dai suoi creatori.

Inventa il tuo veicolo

Dopo una prima fase di sviluppo il gioco è approdato su Steam in Early Access ed è stato possibile testare alcune parti strutturali dell'esperienza, connesse alla creazione e personalizzazione di veicoli con un apposito editor ricco di materiali e strumenti di lavoro. Lo scopo di questa versione è come sempre la raccolta di feedback da parte della community, volta a migliorare la fluidità dell'esperienza globale. Non trattandosi ancora di un prodotto completo, Scrap Mechanic è scaricabile ad un prezzo inferiore rispetto a quello che avrà l'edizione definitiva. Peraltro durante queste sessioni preliminari gli sviluppatori promettono di mettere a nostra disposizione ulteriori funzionalità e materiali, indispensabili per avvicinarlo al suo aspetto definitivo. Senza alcuna ombra di dubbio allo stadio attuale non disponiamo ancora di sufficienti elementi per poter esprimere un nostro giudizio approfondito circa le qualità del prodotto finale. L'editor non è infatti esente da difetti, la mappa è completamente priva di punti di riferimento concreti ma, dal momento che non sono presenti le modalità necessarie a dare coerenza all'insieme, è ancora presto per esprimersi in modo compiuto.

Scrap Mechanic non ci ha entusiasmato, ma del gioco vero e proprio non si è ancora visto quasi nulla

Il veicolo lo crei tu

Inventa il tuo veicolo

In Scrap Mechanic si vestono i panni di un meccanico addetto alla manutenzione di particolari robot, impegnati nel gestire l'intero apparato agricolo del pianeta. Trattandosi di un efficiente sistema automatizzato il compito del giocatore sarà quello di prendersi cura di questi lavoratori robotici all'interno dell'area di gioco e inviare alle principali metropoli del pianeta il cibo prodotto. La tranquillità della vita agreste sta però per essere tormentata dalla rivolta dei Farmobots. Gli automi addetti alla lavorazione dei campi sono completamente impazziti e rappresentano una minaccia, perciò si renderà necessario aguzzare l'ingegno e sfruttare tutte le risorse disponibili a proprio vantaggio. Come dicevamo è ancora presto per valutare il gioco in sé, in quanto è attualmente possibile testare solo la Creative Mode. Sappiamo che la versione definitiva sarà un sandbox sostenuto da meccaniche multiplayer, ma non abbiamo avuto modo di capire cosa ci si potrà aspettare in futuro. Il team ha fatto presente che l'Early Access si arricchirà anche di una modalità Sopravvivenza, nella quale avremo l'alternanza tra ciclo diurno e notturno, vari nemici da affrontare, l'esplorazione di edifici e non ultimo l'impiego creativo di armi ed esplosivi. Sempre stando alle promesse il tutto dovrebbe essere arricchito anche da un'approfondita personalizzazione dei personaggi e da efficaci funzionalità multigiocatore.

Poche conferme e vari punti interrogativi

Al momento Scrap Mechanic presenta una rapida selezione tra due soli personaggi predefiniti, uno di sesso maschile e l'altro di sesso femminile. È possibile creare una propria mappa personalizzata, scegliendo il nome da assegnare al mondo di gioco e decidendo se optare per un'area test completamente brulla, oppure per una mappa più consolidata, dotata di strade sterrate, saliscendi, praterie e alberi. Dopo aver selezionato la Creative Mode si viene invitati a visionare l'Handbook, un manuale di meccanica all'interno del quale sono contenute tutte le principali istruzioni sulle componenti e su come avvenga la costruzione di un nuovo veicolo. L'attuale Creative Mode possiede oltre cento pezzi con i quali è possibile costruire da zero una vettura di qualunque genere. Innanzitutto bisogna posizionare a terra una base, sulla quale collocare tutti gli oggetti necessari.

Inventa il tuo veicolo
Inventa il tuo veicolo

I blocchi per la costruzione della scocca possono essere di differenti materiali - ad esempio legno o acciaio - variabili sia per colore che per peso specifico. Le altre componenti fondamentali sono costituite dal vano motore e dalla sezione che comprende sedile e volante. Una volta posizionati questi punti chiave si possono poi selezionare gli pneumatici e una vasta gamma di accessori, come le sospensioni, i fari, la radio e molto altro ancora. Il completamento del lavoro viene affidato al cosiddetto Connection Tool, uno strumento multiuso che consente di collegare il motore alle ruote del veicolo e allo sterzo. Grazie a questa fase interlocutoria è quindi possibile ottenere una prima infarinatura sul funzionamento di una porzione del gioco. Il sistema è apparso piuttosto intuitivo ma non per questo esente da alcuni grattacapi, anche piuttosto pronunciati. Al nostro primo tentativo il tool di connessione delle componenti ha fatto cilecca, impedendoci di completare la procedura di costruzione, anche in assenza di errori nell'assemblaggio. È stato necessario fare ritorno alla schermata principale per poi rientrare nella mappa ed effettuare un nuovo tentativo, questa volta andato a buon fine. Non sono inoltre mancati problemi tecnici evidenti, come le compenetrazioni poligonali che in varie occasioni hanno bloccato il veicolo nel terreno o limitato i movimenti del personaggio. Poco esaltante anche la gestione della fisica dei veicoli e la bassa velocità di crociera alla quale si è costretti a muoversi per evitare i frequenti capovolgimenti della vettura. Al di là di questi difetti, che potrebbero essere limati in vista della versione finale, ciò che ci ha lasciato perplessi è appunto la completa assenza di contestualizzazione e di cose da fare. Sì certo, provare a predisporre il proprio mezzo, fare esperimenti per capire le differenze e dare fondo a tutti i materiali disponibili non è malaccio, ma l'assenza completa del gioco in sé considerato non aiuta a orientarsi in una direzione costruttiva. In sintesi ci sembra troppo presto per dare un giudizio su quanto potremo aspettarci da Scrap Mechanic a lavori completati. L'editor di creazione possiede alcuni punti interessanti e altri meno lusinghieri, ma con i dovuti ritocchi potrebbe migliorare in fluidità e apparire un po' più convincente. Tutto dipenderà dalla correzione di alcune problematiche e dall'ulteriore aggiunta di componenti e oggetti. Viceversa la struttura generale su cui sarà poggiato il gioco rimane ancora tutta da dimostrare. Ne riparleremo a tempo debito.

Commento

Digital Delivery
Steam
Multiplayer.it

Lettori (5)

7.6

Il tuo voto

PRO

  • Molti tool per la personalizzazione dei veicoli
  • Struttura intuitiva
CONTRO
  • Il gioco che ci verrà cucito intorno è tutto da verificare
  • Fisica dei veicoli poco convincente
  • Alcuni problemi tecnici da limare