PlayStation Plus - Gennaio 2018 22

Fra i nuovi titoli per PlayStation Plus spiccano Deus Ex: Mankind Divided e Batman: The Telltale Series

RUBRICA di Tommaso Pugliese   —   04/01/2018

Indice

Sony ha deciso di cominciare il 2018 nel migliore dei modi, e così la line-up di PlayStation Plus per il mese di gennaio include titoli di grande qualità, generalmente di recente fattura. Il più importante è senz'altro Deus Ex: Mankind Divided, il nuovo capitolo della serie action stealth sviluppata da Eidos Montreal, ma ci sono anche Batman: The Telltale Series, l'avventura di Telltale dedicata all'Uomo Pipistrello; StarBlood Arena, divertente sparatutto in realtà virtuale per PlayStation VR; Sacred 3, un interessante viaggio fantasy a base hack'n'slash; The Book of Unwritten Tales 2, l'eccellente avventura firmata King Art Games; Psycho-Pass: Mandatory Happiness, l'ottima visual novel giapponese; e infine Uncanny Valley, l'originale avventura horror in pixel art.

Deus Ex: Mankind Divided (PlayStation 4)

Sicuramente un ottimo modo per iniziare il 2018, considerata la qualità della produzione targata Eidos Montreal, Deus Ex: Mankind Divided si svolge dopo gli eventi di Human Revolution, nella Praga del 2029, e ci rimette nei panni dell'agente speciale Adam Jensen. La presenza di gruppi terroristici nati dal conflitto sociale che divide esseri umani e "augmented" ha scatenato sanguinosi episodi di violenza, e il protagonista del gioco dovrà cercare di neutralizzare le cellule che hanno dato vita all'escalation. L'avventura vanta una trama coinvolgente, profonda e piena di colpi di scena, sullo sfondo di una città enorme, viva e liberamente esplorabile, con numerose missioni a cui accedere e un gameplay che ancora una volta consente molteplici approcci: procederemo in silenzio, aggirando le guardie ed evitando scie di sangue, oppure attaccheremo a viso aperto i nostri nemici sfruttando al massimo l'equipaggiamento a disposizione?

Batman: The Telltale Series (PlayStation 4)

Pur non essendo brillante come alcune delle più celebri avventure sviluppate da Telltale Games, Batman: The Telltale Series ha senz'altro il pregio di offrire un'interpretazione convincente del personaggio DC e dei suoi più acerrimi rivali, che si muovono all'interno di una Gotham City mai così concreta, a tratti inquietante ma senza dubbio affascinante. Il dualismo fra il Cavaliere Oscuro e il suo alter ego civile, Bruce Wayne, viene affrontato dagli autori in una maniera per molti versi originale, e capita così che entrambe le figure abbiano problemi, situazioni esplosive e faccende con cui confrontarsi nel tradizionale percorso a bivi di Telltale, dove ogni scelta ha delle conseguenze e porterà immancabilmente a una conclusione diversa. Il tutto potendo contare anche sulla proverbiale capacità di Batman di portare a termine indagini complesse, grazie non solo alla sua grande esperienza ma anche a un equipaggiamento di prim'ordine: un'interessante novità rispetto ai meccanismi dei vari The Walking Dead e The Wolf Among Us.

StarBlood Arena (PlayStation VR)

Torna l'appuntamento con i titoli bonus su PlayStation Plus, che oltre al solito Dimmi chi sei! propongono questo mese un interessante sparatutto in realtà virtuale per PlayStation VR, StarBlood Arena. Pubblicato lo scorso aprile, il gioco sviluppato da WhiteMoon Dreams mette in scena il tradizionale spettacolo televisivo futuristico in cui una serie di contendenti si affrontano in un'arena per il divertimento del pubblico. Al comando di diversi veicoli da battaglia, armati di tutto punto, potremo cimentarci con cinque modalità a base multiplayer che includono l'immancabile deathmatch e finanche un'opzione ispirata a Rocket League, in cui bisogna colpire una sfera e mandarla nella porta avversaria per totalizzare punti. Il sistema di movimento di StarBlood Arena utilizza lo spazio tridimensionale e il movimento del corpo per gestire la postazione, donandoci dunque una grande libertà senza però causare particolari problemi a chi soffre di motion sickness, in maniera in effetti sorprendente. Le problematiche relative al matchmaking, che ci avevano fatto storcere il naso al lancio, verranno senz'altro superate ora che il gioco può essere scaricato gratuitamente, dunque se possedete PlayStation VR il download è d'obbligo.

Sacred 3 (PlayStation 3)

Per l'uscita di Sacred 3 bisogna andare indietro fino al 2014, quando il titolo di Keen Games ha fatto il proprio debutto su PlayStation 3. Ultimo episodio di una serie piuttosto conosciuta fra gli appassionati di action RPG, il gioco mette sul tavolo abilità potenziabili, un sistema di combattimento immediato, una serie di poteri elementali e un multiplayer cooperativo di tipo drop-in / drop-out che consente di affrontare la campagna insieme a degli amici. Purtroppo, però, alcune mancanze si fanno sentire un bel po': il tocco degli sviluppatori originali è andato del tutto perduto e ciò si riflette in particolare sulla presenza di personaggi generici e mostri non molto ispirati, livelli dal grado di rigiocabilità limitato e soluzioni discutibili per quanto concerne l'esecuzione di determinate manovre. Il risultato finale è insomma tutto fuorché perfetto, ma confidiamo nel fatto che Sacred 3 possa offrire un intrattenimento piacevole per chi è alla ricerca di un hack'n'slash con poche pretese.

The Book of Unwritten Tales 2 (PlayStation 3)

Restando nell'ambito del genere fantasy, The Book of Unwritten Tales 2 rappresenta senza dubbio un'ottima aggiunta alla line-up di PlayStation Plus, sebbene si tratti solo della versione PlayStation 3 del gioco. Gli sviluppatori hanno finanziato con successo il progetto su Kickstarter, consegnando ai fan della serie esattamente ciò che chiedevano: un'avventura di ampio respiro, piena di atmosfera, personaggi memorabili e situazioni coinvolgenti. I quattro protagonisti del primo episodio (Nate, Critter, Ivo e Wilbur) tornano a incrociare le proprie strade a causa di un evento imprevisto, e il risultato è una sequenza di gag irresistibili, che sottolineano la qualità di una componente narrativa che riesce a sorprendere ogni due per tre, e che si intreccia efficacemente con un sistema di enigmi ben congegnati e stuzzicanti. Un'avventura di riferimento, insomma, che non mancherà di conquistare gli appassionati del genere.

Psycho-Pass: Mandatory Happiness (PlayStation Vita)

Resta alto l'interesse nei confronti delle visual novel giapponesi, un genere certamente di nicchia ma che negli ultimi anni sta conquistando ampie fette di pubblico anche in occidente. In questo caso ad aggiungersi alla line-up di PlayStation Plus è Psycho-Pass: Mandatory Happiness, ultimo episodio di una serie dall'affascinante ambientazione distopica, in cui un avanzato sistema informatico valuta ogni persona e le assegna un compito all'interno della società. La tecnologia Sybil presta particolare attenzione allo Psycho-Pass, un fattore che indica il grado di attitudine criminale latente di ogni essere umano, e quando questo viene rilevato oltre una determinata soglia si crea un'irrimediabile frattura con i soggetti a rischio, che hanno come unica possibilità di sopravvivenza darsi appunto alla macchia. Ma il sistema è davvero così preciso o può essere manipolato? Domande a cui dovremo cercare una risposta, nei panni di un personaggio a scelta fra Nadeshiko Kutagachi, un'ispettrice privata della memoria da un incidente durante l'addestramento, e Takuma Tsurugi, un letale esecutore.

Uncanny Valley (PlayStation 4 e PlayStation Vita)

Anche questo disponibile in cross-buy, e dunque scaricabile liberamente sia su PlayStation 4 che su PlayStation Vita, Uncanny Valley è un'originale avventura horror che ci mette al comando di Tom, una guardia notturna ossessionata da incubi che lo tormentano e sembrano non volerlo lasciare libero. Sono proprio i sogni e le visioni del protagonista a costituire l'ossatura dell'esperienza, che visivamente si presenta in maniera molto semplice grazie alla visuale laterale e alla pixel art utilizzata per rappresentare personaggi e ambientazioni. Non mancano gli enigmi in stile "punta e clicca", certo, ma è la storia a restare al centro dell'attenzione per tutta la durata dell'avventura, anche per via di un sistema di scelte e conseguenze che andranno a influenzare in maniera concreta la progressione degli eventi. Alla fine dei conti non tutto brilla e ci sono degli evidenti spigoli, ma Uncanny Valley si conferma un prodotto molto interessante, da provare.

Gli arrivi e le partenze di gennaio

Non più disponibili su PlayStation Plus 2 gennaio
- Darksiders II: Deathinitive Edition (PlayStation 4)
- Kung Fu Panda: Scontro Finale delle Leggende Leggendarie (PlayStation 4)
- Xblaze Lost: Memories (PlayStation 3)
- Syberia Collection (PlayStation 3)
- forma.8 (PlayStation 4 e PlayStation Vita)
- Wanted Corp (PlayStation Vita)
- Until Dawn: Rush of Blood (PlayStation VR)

Disponibili su PlayStation Plus dal 2 gennaio
- Deus Ex: Mankind Divided (PlayStation 4)
- Batman: The Telltale Series (PlayStation 4)
- StarBlood Arena (PlayStation VR)
- Sacred 3 (PlayStation 3)
- The Book of Unwritten Tales 2 (PlayStation 3)
- Psycho-Pass: Mandatory Happiness (PlayStation Vita)
- Uncanny Valley (PlayStation 4 e PlayStation Vita)
- Dimmi chi sei! (PlayStation 4)

#PlayStation Plus

PlayStation Plus