AMD Ryzen PRO 5000 Series Mobile, i nuovi processori AMD per laptop aziendali

I processori mobile della serie AMD Ryzen PRO 5000 portano i vantaggi dell'architettura Zen 3 nell'ambito aziendale

SPECIALE di Mattia Armani —   16/03/2021
10

Con la serie di processori mobile AMD Ryzen PRO 5000 Series Mobile, l'architettura Zen 3 a 7 nanometri è finalmente pronta per il debutto nel mondo dei laptop per uso aziendale o comunque professionale, laddove i numeri di vendita si fanno sempre più alti a causa sia del tramonto della classica postazione di lavoro con PC da scrivania, accelerato in questi mesi dalla pandemia e dalla spinta allo smart working, sia dall'evoluzione continua dei laptop ora più potenti, più efficienti e più leggeri. Abbastanza da far valere il vantaggio di una tastiera, di uno schermo più grande e di una connettività superiore rispetto a dispositivi come i tablet.

I vantaggi dell'architettura Zen 3

I nuovi processori per il settore business basati su architettura Zen 3
I nuovi processori per il settore business basati su architettura Zen 3

I processori Zen 3 della famiglia Cezanne, come le controparti desktop forti di incrementi notevoli in termini di prestazioni ed efficienza, sono già in circolazione da qualche tempo e contano sia modelli di fascia estrema, capitanati dal Ryzen 9 5980HX, sia modelli limitati a un TDP 15W tra i quali troviamo i 3 modelli su cui sono state costruite le altrettante varianti della famiglia Ryzen PRO 5000 Series Mobile. Quest'ultima infatti è composta dal Ryzen 3 PRO 5450U, dal Ryzen 5 PRO 5650U e dal Ryzen 7 PRO 5850U, tre processori a 7 nanometri da 15W che risultano rispettivamente identici, in quanto a caratteristiche, al Ryzen 3 5400U da 4 core e 8 thread, al Ryzen 5 5600U da 6 core e 12 thread e al Ryzen 7 5800U da 8 core e 16 thread.

Godono quindi dei medesimi miglioramenti in funzione della longevità della batteria che, già salita notevolmente con i Ryzen PRO della serie 4000, aumenta ulteriormente arrivando a far registrare, con il Ryzen 7 PRO 5850U, 17.5 ore di autonomia con il test MobileMark 2018. Non male considerando che si parla di 16 ore per il decisamente meno potente Ryzen 7 PRO 4750U e di poco più di 7 ore per l'orma surclassato Ryzen 8 PRO 3700U. Restano inoltre le ottime prestazioni multicore delle CPU Zen 3 che AMD ha fatto valere sul Core i8-1185G7 della serie Tiger Lake, con picchi del 65% di vantaggio in Cinebench R20 e Passmark 10. Certo, per la serie Tiger Lake parliamo di un processore di punta che si ferma a 4 core e 8 thread, ma anche di una CPU che consuma di più, nonostante la dotazione inferiore. È vero che monta anche la nuova grafica Intel Xe e svetta sul Ryzen 7 5850U PRO di tre punti percentuali nel test single thread di Cinebench R20, ma deve comunque piegare il capo di fronte al rapporto tra consumi e potenza bruta dei processori Ryzen PRO, forti degli stessi vantaggi dei modelli pensati per laptop da gioco e da creator.

Dispositivi aziendali di nuova generazione

Il nuovo Lenovo ThinkPad T14S, pensato per combinare potenza e sicurezza
Il nuovo Lenovo ThinkPad T14S, pensato per combinare potenza e sicurezza

La differenza di questa famiglia rispetto ai processori Zen 3 standard riguarda ovviamente l'utilizzo in ambito aziendale. I processori Ryzen PRO godono infatti di accorgimenti legati alla sicurezza, di maggiori garanzie di compatibilità e dei classici piani per il business che garantiscono 18 mesi di supporto dedicato alla stabilità del software oltre a 24 mesi di disponibilità, in modo di garantire alle aziende la possibilità di mantenere o potenziare un eventuale ecosistema legato a questa serie di processori. Aderiscono quindi agli standard di settore, proponendo anche qualche novità tra la tecnologia Shadow Stack, che protegge dai malware con tecnologie che lavorano a livello hardware, e l'integrazione con i sistemi di sicurezza aziendali Windows.

Inoltre i Ryzen PRO promettono una sicurezza crittografica di livello governativo oltre a vantare un maggior controllo qualità rispetto alle CPU consumer. Tutti vantaggi che troveremo in modelli come l'HP EliteBook 845 G8, pensato per combinare potenza e sicurezza, che sarà affiancato anche dall'HP ProBook Aero 635 G2, più leggero ed esclusiva AMD per il 2021, e dall'HP ProBook x360 435 G8, convertibile e sempre esclusiva AMD per il 2021. Si torna invece alla potenza con il Lenovo ThinkPad T14S, mentre guardano alla comodità il Lenovo ThinkBook 16P, un'esclusiva AMD pensata per il segmento creator, e con il Lenovo ThinkBook 14S, un laptop premium ma leggero che guarda alle esigenze della piccola e media impresa. D'altronde la maggior potenza di una serie capace di arrivare a 8 core e 16 thread con un TDP di 15W non è utile solo per macinare dati, ma risulta comoda anche nel multitasking, particolarmente importante in questo frangente in cui capita spesso di lavorare mentre si utilizzando applicazioni come Zoom o altri programmi per videoconferenze.