ASUS ROG Mothership GZ700: video anteprima dal Computex 2019 2

Al Computex 2019 abbiamo provato il ROG Mothership, un PC di ASUS che è il punto d'incontro ideale tra un portatile e un all-in-one: le nostre impressioni a video.

VIDEO di Raffaele Staccini   —   31/05/2019

Sono molte le novità di ASUS presentate o mostrate al Computex 2019: tra queste una che ha attirato la nostra attenzione è il ROG Mothership, uno strano ibrido tra un portatile e un all-in-one che il produttore taiwanese aveva in realtà già rivelato al CES di Las Vegas di quest'anno, ma che qui ha finalmente raggiunto la sua componentistica e il form factor definitivi. Parliamo di uno strano ibrido perché la soluzione adottata dall'azienda di Taipei prevede che tutto l'hardware sia posizionato dietro lo schermo, che viene poi mantenuto in posizione eretta da un piccolo stand apribile sul retro mentre la tastiera può essere agganciata nella parte inferiore del display, come se fosse per l'appunto un portatile, ma anche staccata e utilizzata come una qualsiasi keyboard senza fili. In aggiunta, quando attaccata allo chassis, permette di ricoprire lo schermo per proteggerlo. Il funzionamento, in pratica, è l'opposto di quello tipico di un notebook: è la tastiera a muoversi invece che lo schermo. Vi raccontiamo le nostre impressioni, dopo una breve prova, nella video anteprima in testa all'articolo.

I componenti interni sono di alto livello: il processore montato è il nuovissimo Intel Core i9-9980HK da 8 core e 16 thread in grado di raggiungere i 5.0 GHz in turbo boost secondo le specifiche originali, ma nel Mothership sarà overclockato di fabbrica con una frequenza non dichiarata. A questo si affianca una NVIDIA GeForce RTX 2080 con 8 GB di GDDR6, ma purtroppo non sappiamo se in configurazione MAX-Q o MAX-P. In termini di memoria, possiamo aspettarci un massimo di 64 GB di RAM DDR4 a 2666 MHz e 3 differenti slot PCI-Express 3.0 x4 per alloggiare altrettanti SSD di tipo NVMe M.2 per un totale di 1,5 TB di hard disk. Lo schermo è un 17,3 pollici di tipo IPS, ma con due differenti opzioni a scelta dell'acquirente: un 4k a 60 Hz, con 25 ms di risposta e spazio colore che copre il 100% AdobeRGB, oppure un FullHD 1080p a 144 Hz, con 3 ms di risposta e spazio colore che arriva al 100% sRGB. Entrambi i display supportano il G-Sync.

Per saperne di più vi invitiamo a leggere lo speciale di Pierpaolo Greco, dove troverete tutte le informazioni sul dispositivo Asus.