Asus ROG Phone 3, i migliori giochi per sfruttarlo

Avete appena acquistato un potentissimo Asus ROG Phone 3 e volete sapere quali giochi ne sfruttano al meglio le capacità? Ecco la nostra selezione!

SPECIALE di Tommaso Pugliese   —   18/08/2020
4

Indice

Asus ROG Phone 3, disponibile nei negozi dal mese scorso, si pone come il gaming phone per eccellenza grazie a una serie di specifiche tecniche straordinarie, che uniscono potenza e qualità della visione garantita dall'ampio display OLED ad alta risoluzione.

Nella recensione del ROG Phone 3 abbiamo sottolineato le eccellenti prestazioni dello smartphone prodotto da Asus, che si conferma come la migliore scelta possibile per chi desidera giocare in mobilità. Ma quali sono i migliori titoli per sfruttare al meglio il dispositivo? Ecco la nostra selezione.

Black Desert Mobile

La mela non cade mai lontano dall'albero, e se l'originale Black Desert ha avuto la capacità di rinfrescare in maniera decisa il panorama degli MMORPG su PC e console, quantomeno dal lato tecnico, Black Desert Mobile ha provato a fare lo stesso sui dispositivi Android grazie a una serie di ambientazioni evocative e dettagliate, nonché un ricco cast di personaggi differenti e a un editor molto versatile.

Sebbene gli sviluppatori abbiano fatto un po' fatica a tradurre la complessa interfaccia del gioco sul display degli smartphone, il titolo di Pearl Abyss offre anche in ambito mobile un'esperienza altamente spettacolare, figlia di un sistema di combattimento dinamico e coinvolgente.

Call of Duty: Mobile

Assoluto punto di riferimento per gli sparatutto mobile, dall'alto dei suoi 250 milioni di download, Call of Duty: Mobile sfrutta appieno le capacità del ROG Phone 3 e le mette al servizio dell'impatto visivo ma anche del gameplay, puntando su frame rate alti e stabili, nonché su regolazioni grafiche in grado di garantire la massima qualità.

Giocabile appieno utilizzando i controlli touch, il titolo prodotto da Activision dà in assoluto il meglio qualora si utilizzi un controller Bluetooth, ottenendo con poche modifiche alle opzioni un'esperienza del tutto simile a quella che è possibile sperimentare su PC e console: una prospettiva che solo fino a poco tempo fa sembrava impossibile.

Crystalborne: Eroi del Fato

In una selezione di mobile game moderna non può proprio mancare un gacha, sebbene nel caso di Crystalborne: Eroi del Fato la formula messa in campo sia più sofisticata della media e non vada in alcun modo a svilire le meccaniche strategiche che caratterizzano i migliori esponenti del genere. Al comando di un manipolo di eroi, potremo dunque dirigerne gli attacchi nell'ambito di un sistema a turni ed eseguire spettacolari super mosse.

L'esperienza viene impreziosita da un comparto tecnico d'eccellenza, che parte da un design spesso generico per i personaggi ma punta forte sulla loro grande varietà, introducendo man mano nuove tipologie di guerrieri e curandone le animazioni con grande cura: mantenere alta la fluidità nelle situazioni concitate è una prerogativa solo degli smartphone più potenti.

Durango: Wild Lands

Senza dubbio una delle produzioni mobile più interessanti degli ultimi tempi, Durango: Wild Lands parte come una sorta di avventura ambientata in un treno per poi ribaltare letteralmente il tavolo e proiettarci in un mondo selvaggio, dominato dai dinosauri, in cui i protagonisti della storia si ritrovano improvvisamente a dover sopravvivere in un luogo selvaggio, pieno di potenziali insidie.

È dunque un vero e proprio survival quello confezionato dal team coreano What! Studio, forte degli elementi tipici del genere ma anche di una realizzazione tecnica di alto livello, che viene evidenziata in particolare nella realizzazione degli scenari, davvero ampi e dettagliati, e dei dinosauri che li popolano, le cui movenze risultano molto convincenti.

Forza Street

Non si tratta di un vero e proprio gioco di guida, bensì di un drag racer modificato per l'occasione: Forza Street porta il celebre franchise Microsoft sui dispositivi Android e lo fa puntando anche in questo caso sull'impatto visivo, oltre che su meccaniche di gameplay decisamente semplici, con cui potersi confrontare anche usando soltanto un dito.

La generale ripetitività delle gare, pur collocata nell'ambito di un sistema di progressione interessante, viene sostanzialmente smorzata proprio dalla qualità grafica del gioco, che fa bella mostra di vetture realizzate con grande cura, personalizzabili con elementi estetici, e scenari che scorrono veloci sotto i nostri occhi attraverso le varie inquadrature che ci condurranno fino al traguardo.

Mario Kart Tour

Si è fatto un gran parlare di Mario Kart Tour e del suo contributo, volto a rilanciare la popolarità della serie Nintendo anche sui dispositivi mobile. Il risultato non ha entusiasmato tutti e non può chiaramente essere confrontato con l'originale, ma non c'è dubbio che sul piano stilistico e visivo il gioco ha parecchio da dire e da dare ai fan di Mario Kart.

Pur dovendo prendere confidenza con un sistema di controllo touch tutt'altro che perfetto, rimasto invariato anche con l'introduzione della visuale in modalità landscape, Mario Kart Tour fa del fanservice la propria arma principale e infarcisce il pacchetto di tracciati storici a cui si aggiungono ciclicamente nuove piste, che scorrono sullo schermo in maniera straordinariamente fluida.

Pascal's Wager

Approdato da un paio di mesi anche sui dispositivi Android, Pascal's Wager è un vero soulslike, caratterizzato da scenari aperti e nemici formidabili dietro ogni angolo, capaci di infliggerci danni ingenti e dunque di alzare in maniera sostanziale il grado di sfida. Il tutto all'interno di un lore molto affascinante e curato, un mondo oscuro che viene illuminato solo dal bagliore di una finta stella posizionata fra le mani di un colosso.

Giocabile al meglio delle sue possibilità utilizzando un controller Bluetooth, il titolo sviluppato da Tipworks punta in maniera convinta sulla resa visiva dell'esperienza, introducendo cutscene che portano avanti la narrazione e mettendoci a disposizione diversi personaggi, ognuno dotato di un repertorio di mosse unico. L'impianto richiede un device molto potente per essere gestito in maniera fluida e convincente: l'ideale per il vostro ROG Phone 3.

Rush Rally 3

Rush Rally 3 è l'ultimo, eccellente episodio di una serie di giochi di guida che adottano un approccio diverso rispetto alla media dei mobile game, provando a proporre un'esperienza in stile console che viene sottolineata non solo dai tanti contenuti del pacchetto e dall'inevitabile formato premium, ma anche da una realizzazione tecnica in linea con le aspettative degli appassionati del genere.

Giocabile utilizzando un ottimo sistema di comandi touch oppure collegando un controller Bluetooth, Rush Rally 3 include oltre settanta tracciati e quindici vetture fra cui scegliere, nonché un ampio set di modalità differenti che ci vedranno sfrecciare all'interno di ambientazioni suggestive e dettagliate, poggiando su di un frame rate che non si schioda dai 60 fps sui terminali di fascia alta come il ROG Phone 3.

Shadowgun War Games

Se è vero che Call of Duty ha monopolizzato il genere degli sparatutto tradizionali su mobile, Shadowgun War Games ha praticamente fatto altrettanto con il sottogenere degli hero shooter, ispirandosi in maniera palese alle atmosfere e alle meccaniche di Overwatch per consegnarci un roster di personaggi davvero interessanti, ognuno dotato di armi e abilità uniche, che fanno la differenza sul campo di battaglia.

Aspetti che vengono accompagnati in questo caso da un comparto tecnico straordinario, capace di girare a ben 120 fps su ROG Phone 3 e di offrire al contempo un design decisamente convincente, sia per quanto concerne gli eroi e le loro animazioni che per quanto concerne le mappe, ricche di dettagli e dotate di una buona varietà.

Sky: Figli della Luce

Ultimo progetto di thatgamecompany, Sky: Figli della Luce si è subito distinto per lo straordinario stile grafico adottato dagli sviluppatori, che hanno saputo dare vita a un mondo affascinante e suggestivo, tutto da esplorare al comando dei nostri piccoli personaggi volanti, ricco di enigmi da risolvere e oggetti da raccogliere mentre ammiriamo lo scenario.

Il gioco soffriva di qualche problema legato ai comandi touch e ai cali di frame rate, ma su Android entrambi questi aspetti sono stati sistemati grazie al supporto per i controller Bluetooth e alla potenza di smartphone come il ROG Phone 3, che tiene i 60 fps stabili e ci permette di concentrarci sul viaggio organizzato per l'occasione dagli autori del classico Journey.