Le nuove mappe di COD!  22

Si torna a combattere con le nuove mappe multiplayer di Call of Duty: World at War

SPECIALE di Pietro Quattrone   —  21 Giugno 2009

Dopo aver venduto più di 11 milioni di copie Call of Duty: World at Wat non accenna a diminuire il suo impatto eccezionale sulla folta schiera di appassionati. E' fresca di qualche giorno la notizia che il nuovo set di mappe scaricabili via Xbox Live e PlayStation Network è già stato acquistato un milione di volte, non poteva mancare il nostro articolo.

Banzai

Questo nuovo Map Pack contiene tre nuove mappe multiplayer ed un'espansione per la divertente modalità zombie. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta. Il primo nuovo scenario si chiama "Banzai", ambientato nelle profondità della giungla del territorio giapponese i giocatori si devono affrontare per prendere il controllo del ponte sul fiume. "Banzai" è di medie dimensioni, molto curata nei dettagli e fornisce molteplici spunti per assalti ed imboscate, grazie ai tunnel sotterranei e alle caverne nascoste.

Dell'intero DLC questa mappa è quella che ci è piaciuta di più, vuoi per l'ambientazione più aperta vuoi per i diversi punti di interesse presenti. Nelle sfide online l'azione feroce solitamente si svolge in alto sul ponte che congiunge i due campi base, ma le grotte sottostanti sono il fulcro di continui agguati. I dettagli dell'ambientazione sono molto curati e l'intento di ricreare la foresta del territorio giapponese è certamente riuscito al meglio. La cascata non fa che aumentare la sensazione di trovarsi in una zona selvaggia.

Corrosione e Sub Pens

La seconda ambientazione si chiama "Corrosione" ed i giocatori si devono affrontare in un vecchio e distrutto deposito ferroviario russo. Carrozze di treni e molti pezzi di ferro spezzati e abbandonati fanno da sfondo a combattimenti feroci, anche questa è un mappa di medie dimensioni e l'ambiente chiuso non risulta essere troppo claustrofobico. L'impatto visivo è notevole, ed il continuo alternarsi di luce che filtra dall'alto ed ombra rende la scena perfetta per chi ama nascondersi al buio e attaccare a colpo sicuro. In "Corrosione" ci sono pochissimi ripari ed è molto semplice essere raggiunti dal fuoco nemico, dato che la struttura verticale della mappa stessa espone sempre il giocatore agli attacchi avversari. Ciò che ci ha convinto di più è la possibilità in pratica di raggiungere ogni zona, ogni livello della struttura, e questo è un elemento da non trascurare per approcciare con la giusta tattica uno scenario che altrimenti potrebbe risultare molto ostico. La terza mappa si chiama "Sub Pens" ed è la realizzazione virtuale di una base sottomarina giapponese, livello piccolo e claustrofobico ideale per scontri veloci. Un grosso sottomarino, mitragliette e cumuli di munizioni sono elementi che fanno da contorno all'azione vera e propria, come anche le piogge monsoniche che colpiscono evidentemente una zona dello scenario. Questa è la mappa che ci è piaciuta meno, di dimensioni troppo ridotte e nella quale alla fine è il caos a regnare, certamente non adatta ai cecchini ma perfetta per chi vuole azione senza tregua. Attualmente è possibile sfruttare queste tre nuove location tramite il menu dedicato "Pacchetto Mappa" ed al suo interno è possibile scegliere tra: Obiettivo di Squadra, nel quale ci sono le modalità più complesse come Sabotaggio, Dominio e Quartier Generale, Match a Squadre, nel quale rientra il classico Deathmatch, per concludere poi con Cerca e Distruggi e le due varianti per combattenti veterani, con pochissime indicazioni su schermo.

Obiettivi Xbox 360

Con il Map Pack 2 i 1000 punti previsti dal gioco base salgono a 1250 e gli obiettivi da 46 salgono a 56. L'obiettivo più grosso e difficile da ottenere in questa nuova espansione riguarda il combattimento con gli zombie e consiste nel resistere a 15 round, la ricompensa vale 50 punti.

Shi No Numa, tutti a caccia di Zombie

L'ultima introduzione di questo DLC è "Shi No Numa", o meglio la Palude Zombie, una espansione per la modalità zombie che consente il co-op a 4 giocatori. Come al solito si parte da un'ambiente chiuso da difendere giusto il tempo di armarsi a dovere ma poi, una volta esplorato il casolare su due piani è necessario uscire all'aperto, nella palude. La cosa migliore infatti è muoversi costantemente per evitare le orde di non morti. Gli Zombie imperiali emergono dalla palude nebbiosa e i Mastini infernali comandano nella giungla. Questi grossi cani indemoniati per la cronaca esplodono quando vengono uccisi, una vera e propria minaccia per tutte le squadre. Gli sviluppatori per resistere a questo terribile insieme hanno preparato nuove trappole, come il mortale Flogger, e una nuova arma il DG-2 Wunderwaffe. Il DG-2 Wunderwaffe è altrimenti conosciuto come Lightning Gun, il massimo della tecnologia segreta nazista, un'arma in grado di scagliare contro il nemico più di 200.000 ampere di corrente elettrica. Un valido aiuto di sicuro!

Commento

Questo secondo Map Pack di Call of Duty World at War per noi è promosso a pieni voti. Non siamo certamente gli unici a pensarla così dato gli ottimi risultati sul fronte dei download. Le tre mappe sono molto belle, su tutte la nostra preferita è di sicuro "Banzai" ed il suo ponte sospeso sul fiume. L'aggiunta della "Palude Infernale" è certamente cosa gradita ed è una ventata di novità da godere assolutamente in cooperativa, gli Zombie siano avvisati.