FIFA 20, un nuovo test della modalità Volta 15

Nel corso della GamesCom 2019 ci siamo rimessi, pad alla mano, alla prova con la modalità Volta di FIFA 20

PROVATO di Umberto Moioli   —   21/08/2019

FIFA 20, come da tradizione negli ultimi anni, non è più solo il classico gioco di calcio. Piuttosto EA (ma vale lo stesso discorso per la concorrenza) ha messo in piedi una piattaforma molto articolata composta da un numero di modalità più o meno classiche. Dalla carriera ai tornei online, dall'immancabile FUT fino, per la prima volta quest'anno dopo una lunghissima pausa, al calcio di strada di Volta Football. Ne avevamo parlato brevemente nel corso dell'E3, in fase di annuncio, e poi nelle settimane successive grazie a un evento dedicato e durante la GamesCom 2019 siamo tornati a provare Volta per una mezz'ora circa, dividendoci tra la scoperta del gameplay di questa porzione dell'offerta e le opzioni che sono state studiate per sfruttarlo al meglio.

Rapido e divertente, il calcio per tutti

Volta vuole assolvere a due funzioni: la prima è offrire un'esperienza spettacolare, ricca di evoluzioni e della velocità tipica del calcio da strada, scevro dalle complesse tattiche di quello a 11; e poi intende essere un punto d'attracco anche per gli utenti meno smaliziati che, pur senza avere grandi conoscenze del gioco del calcio possono in pochi minuti entrare in partita. La Carriera di Volta si svolgerà a tappe: un mappamondo ci permetterà di scegliere quale tappa selezionare e, completato ciascun capitolo, passare a quello successivo. Pur non essendo incentrata sulla narrazione come Il Viaggio, anche quello che abbiamo visto della modalità Volta avrà un buon quantitativo di filmati d'intermezzo e un certo numero di personaggi che hanno reso grande questa disciplina. "Ci siamo avvalsi della collaborazione con alcuni atleti attivi nel campo del calcio da strada, come Kotaru, per capire come ricreare al meglio la disciplina. Lui è stato riprodotto e inserito nel gioco, è possibile sfidarlo. Poi nella Carriera è presente Vinicius Jr. che ha iniziato così e ora è un giocatore del Real Madrid di fama mondiale", ci spiega Shaun Pejic, producer di FIFA 20 Volta. Un palcoscenico creato per fare da contorno alle diverse opzioni disponibili: a seconda delle sfide si potrà giocare 3 contro 3, 4 contro 4 oppure 5 contro 5; con o senza rimessa laterale (si possono mettere delle barriere che impediscono alla palla di uscire, a meno di tiri particolarmente alti), con o senza portiere volante e così via.

Dal menù principale, oltre alla Carriera e alle sfide personalizzate, si può accedere anche ad extra come il negozio dal quale comprare nuovi vestiti e altri elementi utili a personalizzare il proprio alter ego, spendendo la valuta in game che all'uscita sarà l'unico modo per ottenere questi extra. Il gameplay, come detto, ci è sembrato da subito molto rapido e adatto a tutti; ci sarà da capire se Volta conterrà anche abbastanza profondità da rappresentare una sfida per utenti esperti. Un lungo tutorial diviso in decine di lezioni utili a padroneggiare tutti i trick e le specificità di questa modalità ci fa pensare di sì, ma servirà una prova approfondita per esprimersi con certezza. "Ci sono un paio di cose che abbiamo fatto. Volevamo ricreare nel modo più autentico possibile il calcio di strada, quello 3 contro 3 o 4 contro 4 o simile, senza però stravolgere eccessivamente il gameplay classico di FIFA che milioni di utenti già conoscono benissimo. Abbiamo lavorato per adattare quanto fatto al calcio da strada: i giocatori quando interagiscono con un muretto hanno reazioni verosimili, le animazioni sono contestuali e stiamo facendo in modo che il risultato sia quanto più autentico possibile. Lo stesso vale per la palla che ha subito alcune modifiche per reagire in modo da essere più credibile nel contesto di un campetto di strada", ci rassicura Pejic. L'altra possibile perplessità è legata ad alcune animazioni dei calciatori e certi movimenti della sfera che forse tradiscono come la struttura del gioco sia innanzitutto pensata per gli spazi più ampi del campo da calcio tradizionale. Però c'è ancora margine per rifinire il prodotto e perlopiù Volta funziona bene ma soprattutto diverte. Ah, per chi se lo chiedesse, ecco la spiegazione del nome: "Volta in portoghese vuol dire 'ritorno'. Per noi è un nome simbolico, vuole indicare il nostro ritorno alla forma più pura e divertente del gioco del calcio, dai luoghi dove il calcio per quasi tutti noi è iniziato come i campetti e le strade".

FIFA 20 Volta riporta il calcio da strada all'interno del pacchetto della serie principale dopo tantissimi anni. La modalità sembra ben fatta: non è un'alternativa alle partite 11 contro 11 classiche ma può rappresentare una buon diversivo per gli utenti esperti così come un punto d'ingresso per quelli nuovi. A settembre scopriremo se EA ha fatto centro anche grazie questo atteso ritorno.

CERTEZZE

  • Molto divertente
  • Modalità piuttosto articolata

DUBBI

  • Profondità da valutare