Games with Gold agosto 2019, da Gears of War 4 a Forza Motorsport 6 3

Facciamo la consueta panoramica sui titoli gratuiti di Xbox Games with Gold, in questo caso per agosto 2019

RUBRICA di Giorgio Melani   —   02/08/2019

Indice

Games with Gold è un servizio imprevedibile, come dimostrano i giochi in arrivo per agosto 2019. A distanza di anni dall'avvio dell'iniziativa, non sappiamo mai cosa aspettarci da Microsoft per quanto riguarda i giochi gratuiti per gli abbonati a Xbox Live Gold, visto che non c'è assolutamente una linea veramente riconoscibile in termini di scelte effettuate da parte della compagnia sui titoli da offrire. A volte è sembrato di notare una certa flessione nella qualità e nel valore dei giochi in particolare dopo l'avvio del sistema Xbox Game Pass: visto il calibro generalmente grosso dei titoli che vengono inseriti regolarmente nel catalogo di quest'ultimo servizio, l'abbassamento qualitativo dei giochi di Xbox Games with Gold è sembrato una fisiologica conseguenza, ma poi arrivano delle mandate che sconvolgono un po' questa visione delle cose, come questo agosto. Intendiamoci, non si tratta ovviamente di titoli paragonabili a quelli che vengono offerti con il Game Pass: pur essendo giochi di grande valore sono tutti alquanto datati, ma considerando che per ottenerli basta l'abbonamento base sono comunque delle introduzioni notevoli. Inoltre, l'unica sovrapposizione con il catalogo del Game Pass sembra essere Gears of War 4, dunque si tratta di proposte molto interessanti anche per coloro che sono abbonati a entrambi i servizi o al Game Pass Ultimate.

Gears of War 4 - Xbox One, dal primo al 31 agosto

Con Gears 5 ormai alle porte, nel caso non l'abbiate già fatto in precedenza, questa è davvero un'occasione d'oro per mettersi in pari con gli eventi della serie The Coalition prima dell'arrivo del quinto capitolo. Gears of War 4 è stato il primo titolo originale della serie ad approdare su Xbox One (oltre all'Ultimate Edition del primo) e portava con sé parecchie promesse e aspettative. Forse non tutte sono state mantenute, bisogna dire, ma questo non toglie che si tratti di un ottimo sparatutto in terza persona, probabilmente uno dei migliori presenti attualmente sulla console Microsoft e non solo. Posizionando la storia 25 anni dopo la conclusione del terzo capitolo, è chiaro come Gears of War 4 rappresenti una sorta di nuovo inizio per The Coalition dopo la gestione Epic Games, incentrandosi sui discendenti degli eroi originali in una situazione alquanto nuova e rapporti ribaltati in cui i COG rappresentano un elemento negativo. Come ogni nuovo inizio, anche questo ha incontrato qualche difficoltà nel far emergere le novità narrative ma la qualità del gameplay e il solido comparto multiplayer sono comunque degli elementi indiscutibilmente positivi. In generale, un'aggiunta davvero preziosa al proprio catalogo per gli abbonati, che apprezzino la serie o no.

Forza Motorsport 6 - Xbox One, dal 16 agosto al 15 settembre

Nonostante rappresenti un caposaldo della lineup first party Microsoft, stranamente la serie Forza Motorsport è stata finora fortemente sottoutilizzata all'interno dei vari servizi su abbonamento della compagnia. Di fatto, non c'è nessun capitolo della serie disponibile nel catalogo Xbox Game Pass e il quinto venne offerto come Games with Gold un paio di anni fa, ma in generale non è facile avere accesso alla serie di racing simulativi principali di Xbox se non alla vecchia maniera, ovvero comprandoli. Anche per questo motivo, Forza Motorsport 6 gratuito per gli abbonati a Xbox Live Gold rappresenta un'occasione davvero non perdere, nonostante inizi ad essere un gioco alquanto datato, considerando che già il settimo capitolo ha quasi un paio di anni sul groppone. Come buona parte dei titoli Turn 10, anche questo resta tecnicamente piuttosto impressionante, con risoluzione a 1080p e 60 frame al secondo alquanto granitici, oltre ad alcune aggiunte caratteristiche di questo capitolo come l'introduzione degli eventi meteorologici e il comportamento fisico delle auto a contatto con l'acqua. A questo punto potrebbe essere un po' tardi per il gioco in multiplayer, ma Forza Motorsport 6 conta comunque su una spropositata quantità di contenuti nella Carriera in singolo che bastano facilmente a tenere impegnati a lungo.

Torchlight - Xbox One e Xbox 360, dal primo al 15 agosto

A dieci anni di distanza dalla sua uscita originaria, Torchlight resta un ottimo esempio di RPG hack and slash sullo stile di Diablo, sviluppato d'altra parte da Erich Schaefer che aveva lavorato ai primi due capitoli della serie Blizzard. L'impostazione e la struttura ricalcano piuttosto fedelmente il classico a cui si ispira, inserendo alcuni elementi più dinamici nel gameplay e la particolarità dell'animale da compagnia che segue il protagonista nelle sue peregrinazioni, oltre a distinguersi per una caratterizzazione decisamente più solare e fumettosa rispetto a Diablo. Nel frattempo è uscito anche un secondo capitolo, ma il primo Torchlight rimane comunque un titolo molto valido e divertente, essendo basato su quei principi ludici praticamente immortali su cui si fonda anche la serie Blizzard, con una progressione costante del personaggio che fornisce la spinta ad andare avanti oltre alla volontà di esplorare nuove ambientazioni e scoprire nemici sempre più potenti che portano a loot sempre più ricchi. Insomma, il confronto con Diablo è ovviamente inevitabile, ma Torchlight è uno dei pochi titoli che riesce a uscirne senza le ossa rotte. La versione Xbox 360, peraltro, è una buona conversione che risulta ancora perfettamente giocabile nonostante gli anni passati.

Castlevania: Lords of Shadow - Xbox One e Xbox 360, dal 16 al 31 agosto

Castlevania ha sempre avuto un rapporto molto difficile con il 3D, come dimostrano i risultati spesso scadenti raggiunti dai diversi tentativi portati avanti da Konami per trasportare la sua storica serie nella nuova impostazione grafica. Al di là del buon vecchio Legacy of Darkness per Nintendo 64, sono stati infine i MercurySteam a riuscire nella difficile impresa di coniugare atmosfera, struttura e stile classici della serie con un impianto completamente tridimensionale, grazie a Castlevania: Lords of Shadow. A dire il vero, il segreto del successo di questo gioco è probabilmente il fatto di essere riuscito a piegare la struttura di Castlevania facendola entrare, in maniera anche un po' forzata, in un action adventure in 3D. Non è dunque propriamente un capitolo classico trasposto in tre dimensioni quanto piuttosto qualcosa di intermedio tra un Castlevania e qualcos'altro, dunque sostanzialmente qualcosa di diverso, ma che fa veramente di tutto per cercare di mantenere vivi i legami con la tradizione. Sebbene la meccanica di gioco sia difficilmente riproducibile in questa forma, lo spirito della serie è ben vivo in Lords of Shadow, grazie a un buon cast di personaggi e a delle atmosfere che richiamano in maniera efficace quelle classiche di Castlevania, rendendo questo gioco un'ottima esperienza sia per gli appassionati storici che per i neofiti della caccia ai vampiri.

#Games With Gold

Games With Gold