Xbox Game Pass luglio 2019, le altre novità 17

Un'ulteriore panoramica alla seconda mandata di giochi per Xbox Game Pass a luglio 2019

RUBRICA di Giorgio Melani   —   19/07/2019

Indice

Nonostante la calura estiva e il periodo piuttosto calmo sul fronte del mercato videoludico, Xbox Game Pass continua di gran carriera la sua espansione con una nuova mandata di giochi in arrivo nel catalogo, tra Xbox One e PC. Xbox Game Pass Ultimate è ormai una realtà in rapida diffusione, grazie anche alle offerte particolarmente vantaggiose proposte da Microsoft in questo periodo e con questo anche il contemporaneo Xbox Game Pass per PC, che si sta consolidando con aggiunte di nuovi titoli proposte a buon ritmo già in queste prime settimane di esistenza. Siamo insomma a circa un mese dal lancio di questa revisione generale del Game Pass e le cose stanno andando decisamente bene, come dimostrato anche da questo nuovo aggiornamento alle uscite nel catalogo che giunge già alla metà di luglio 2019, lasciando spazio anche a un eventuale ulteriore aggiunta verso la fine del mese, anche se a questo punto è possibile che si arrivi direttamente ad agosto con la prossima mandata. In ogni caso, procediamo con la consueta panoramica dei giochi per PC, Xbox One e per entrambe le piattaforme che verranno inserite nel corse di questa seconda metà di luglio 2019. Ricordiamo inoltre che dal 19 al 21 luglio e dal 29 al 29 luglio è possibile, per tutti gli abbonati a Game Pass, partecipare al test tecnico sul comparto multiplayer di Gears 5.

Night Call (17 luglio, PC)

Il debutto assoluto su Xbox Game Pass tocca in questo caso a Night Call, un gioco di Monkey Moon e Raw Fury che si presenta molto particolare, nonché un aggiunta di rilievo per il catalogo del Game Pass per PC grazie proprio alla sua peculiarità che lo rende prezioso tra le proposte attualmente presenti. Si tratta di una sorta di avventura narrativa di carattere investigativo e caratterizzata da uno stile alquanto oscuro e noir, come sottolinea bene la grafica in bianco e nero e a forti contrasti con cui si presenta. Protagonista della storia è un tassista di Parigi, che si ritrova suo malgrado a dover indagare su un serial killer che sta terrorizzando la città, perché se non lo trova verrà accusato al suo posto. Questo strano anti-eroe non è un detective ma ha il dono di riuscire a far parlare spontaneamente le persone sul suo taxi e sfruttando questa capacità dovrà cercare di risolvere il grande enigma rappresentato dal killer di Parigi, entrando in contatto con un'umanità strana e variegata, in un gioco che ha indubbiamente nei testi e nelle sue atmosfere d'altri tempi i suoi punti di forza.

Metal Gear Solid V: The Phantom Pain (18 luglio, Xbox One)

Di Metal Gear Solid V: The Phantom Pain si potrebbe scrivere facilmente un trattato, come spesso accade con i giochi di Hideo Kojima, ma la cosa migliore da fare, nel caso non l'abbiate già fatto in precedenza, è approfittare di questa introduzione nel catalogo di Xbox Game Pass per fare un po' di spazio nell'hard disk, scaricarlo e partire. L'epopea fanta-politica-militaresca di Kojima assume qui una struttura molto meno verbosa e narrativa di quanto visto in precedenza e nella ricerca dell'adattamento dello stealth action all'open world si ritrova una sorta di volontà di cucire la storia di Snake (Big Boss, in questo caso) su una forma-videogioco più sostanziosa, strutturata e quasi tradizionale. In verità le kojimate sono ben presenti anche in questo quinto capitolo, che sebbene perda qualcosa in termini di ritmo e in molti abbiano criticato alcuni aspetti del finale, rappresenta una degna conclusione della saga, almeno per quanto riguarda la giurisdizione di Kojima.

The Banner Saga 3 (18 luglio, Xbox One e PC)

Vista la presenza già dei primi due capitoli, è semplicemente logica e giusta l'aggiunta anche di The Banner Saga 3 al catalogo di Xbox Game Pass, in questo caso messo a disposizione sia su console che su PC. D'altra parte, la serie di Stoic Studio ha una base narrativa poderosa e di grande importanza come elemento fondante dei giochi stessi e chi vi si immerge seriamente si troverà praticamente costretto ad arrivare fino in fondo. La struttura resta la stessa dei capitoli precedenti: si tratta di uno strategico a turni con elementi gestionali, che alterna i combattimenti su scacchiera basati sulle diverse caratteristiche di ogni personaggio e sul loro corretto utilizzo e disposizione in campo con la gestione di una carovana. Trovandoci a guidare un esodo di persone nel corso di una sorta di apocalisse scandinava, entrano in gioco diversi elementi legati al survival e alla raccolta e gestione di risorse, oltre ovviamente agli elementi puramente ruolistici legati all'evoluzione dei combattenti. A tutto questi si unisce poi la possibilità di modificare l'andamento della storia effettuando alcune scelte, che in questo terzo capitolo porteranno a diverse conclusioni.

For the King (25 luglio, PC)

Già disponibile già dallo scorso maggio su Xbox Game Pass per console, For the King viene messo a disposizione anche in versione PC nel corso di luglio. Si tratta di un ibrido tra strategico a turni e gioco di ruolo con alcuni elementi roguelike, impostato per poter essere giocato sia in singolo che in multiplayer. Ci troviamo ad esplorare varie ambientazioni nel regno di Fahrul, rappresentato con un particolare stile grafico che utilizza poligoni "nudi" per comporre scorci e panorami 3D alquanto suggestivi, nel loro essere estremamente stilizzati. Esplorazione e combattimenti si svolgono disponendo e muovendo i personaggi su delle mappe a scacchiera, e come si conviene a uno strategico classico la meccanica di gioco ci chiede di selezionare e utilizzare al meglio le forze in campo e le mosse da fare in modo da sconfiggere i nemici e raggiungere di volta in volta i vari obiettivi previsti. Fermare il Chaos che minaccia Fahrul è di per sé già un'occupazione interessante ma farlo in multiplayer cooperativo raggiunge notevoli livelli di divertimento.

Killer Instinct: Definitive Edition (25 luglio, Xbox One e PC)

Doveva succedere prima o poi: l'arrivo di Killer Instinct su Xbox Game Pass era atteso ormai da tempo dagli utenti Xbox One come possibilità concreta e dopo un po' di attesa l'eventualità si è poi verificata. Killer Instinct: Definitive Edition sarà dunque scaricabile il 25 luglio 2019 sia su Xbox One che su PC per gli abbonati al servizio, mettendo a disposizione di tutti l'ottimo picchiaduro esclusivo di Microsoft giocabile in Play Anywhere e cross-play. Il pacchetto è decisamente ricco, a questo punto: all'interno troviamo 26 personaggi tratti dalle prime tre stagioni con tutti gli extra, 20 livelli, Killer Instinct Classic 1 e 2, Modalità Storia, bonus extra e tanto altro. Per chi non lo conoscesse, si tratta di un gioco di combattimento che richiede un certo addestramento per essere padroneggiato in pieno, dunque vi aspetta un po' di duro lavoro perché lo spettacolare sistema di combo, blocchi e contrattacchi ha bisogno di pratica per essere capito e usato nel migliore dei modi, come si conviene d'altra parte a un buon esponente di questo genere.

Resident Evil 4 (25 luglio, Xbox One)

Chi ha vissuto in diretta il lancio di Resident Evil 4 nel 2005 su Gamecube non può non ricordarlo come un evento, così come l'hype che si era creato con le anteprime precedenti. Tutte aspettative per ripagate, perché il quarto capitolo della serie Capcom è stato una sorta di rivoluzione, rimanendo peraltro un gioco seminale per quanto riguarda gli sparatutto in terza persona, talmente tanto sono state le novità introdotte da questo gioco, sia per quanto riguardava Resident Evil che il genere nel complesso. Ancora si discute su quanto possa aver snaturato lo spirito originale della serie, ma di fatto Resident Evil 4 rimane ad oggi un gioco dannatamente divertente e coinvolgente, anche impressionante dal punto di vista tecnico e in termini di varietà di ambientazioni e ritmo con cui si susseguono gli eventi. Appare ovviamente un po' datato anche in questa rimasterizzazione a 1080p e frame-rate migliorato, ma non sfigura affatto e alcuni suoi momenti restano assolutamente memorabili.