Games with Gold dicembre 2019, da Jurassic World Evolution a Castlevania: Mirror of Fate 5

Diamo un'occhiata ai nuovi giochi gratuiti di Xbox Games with Gold a dicembre 2019 con la consueta panoramica mensile

RUBRICA di Giorgio Melani   —   30/11/2019

Indice

Proprio in mezzo alla furia del Black Friday (sì, dovevamo assolutamente menzionarlo anche in quest'articolo) è arrivata anche la comunicazione sui giochi gratuiti dei Games with Gold a dicembre 2019, con il consueto apporto dei quattro titoli da scaricare liberamente riservati agli abbonati a Xbox Live Gold o Xbox Game Pass Ultimate. In questi mesi si è parlato a lungo della decadenza generale del livello qualitativo dei giochi offerti attraverso questa iniziativa da Microsoft, e come quest'ultima sia chiaramente presa soprattutto dal mantenere un ottimo andamento su Xbox Game Pass più che sui vantaggi collegati al singolo abbonamento Xbox Live Gold, diventato nel frattempo secondario rispetto agli altri servizi e quasi anacronistico. In effetti, considerando la differenza di prezzo non abissale (almeno secondo i costi ufficiali di listino), ha sempre meno senso il fatto di abbonarsi esclusivamente a Xbox Live Gold e diventa invece via via più conveniente l'abbonamento onnicomprensivo costituito da Xbox Game Pass Ultimate, ma ci auguriamo che i Games with Gold continuino comunque ad essere offerti secondo il vecchio schema, che qualche titolo gratuito in più non fa di certo male. Parlando del mese di dicembre 2019 in particolare, si rileva il solito andamento medio di molti degli ultimi mesi dell'offerta Microsoft, con la presenza di un paio di titoli interessanti a tutti i livelli a fronte di altri piuttosto mediocri, anche se i generi piuttosto di nicchia a cui si riferiscono rende difficile una valutazione oggettiva globale sull'offerta di questo mese.

Insane Robots - Xbox One, dal primo al 31 dicembre

Non è facile nemmeno inserire più di tanto Insane Robots all'interno di un genere specifico, per cercare di descriverlo secondo le categorie standard del mercato videoludico. A tutti gli effetti si tratta principalmente di un gioco di carte come meccanica fondamentale quando ci si trova nel mezzo a uno scontro, ma la struttura comprende anche elementi da strategico a turni e di gestione del personaggio quasi ruolistici. La storia, semplice e raccontata con un tono umoristico-demenziale, racconta di un futuro distopico in cui un gruppo di robot posti ai margini della società dall'entità suprema Kernal si organizzano per tentare una sorta di rivolta. In ogni caso, non è proprio nella narrazione che va trovato il senso di Insane Robots, che si rivela invece un gioco molto coinvolgente una volta entrati nelle sue meccaniche, purché si riesca ad andare oltre l'iniziale senso di spaesamento dato da una reinterpretazione generale delle regole standard dei giochi di carte. Qui sta probabilmente il punto critico del gioco, che può risultare anche la sua forza maggiore: è una proposta originale tra lo strategico e il gioco di carte, ma di fatto non è completamente né l'una né l'altra cosa. In ogni caso, vale davvero la pena almeno dargli un'occhiata e cercare di capirne i meccanismi.

Jurassic World Evolution - Xbox One, dal 16 dicembre al 15 gennaio

Ecco quello che può essere tranquillamente considerato il titolo di punta di questa mandata di dicembre 2019: Jurassic World Evolution è un gestionale basato sulla costruzione di un parco tematico a base di dinosauri. Uno zoo, o qualcosa del genere: di fatto si tratta di calarsi nei panni del buon vecchio Hammond e caricarsi sulle spalle la responsabilità di ricreare, all'interno di un'isola, un completo ecosistema preistorico per far vivere al meglio circa 40 specie di dinosauri diversi, ovviamente con tutti i sistemi di sicurezza tecnologici del caso. Il potenziale di questo gioco Frontier è immenso, perché il concetto stesso di Jurassic World Evolution punta tutto su certi aspetti caratteristici del fascino innato dei dinosauri: il gioco consente di controllarli, gestirli, collezionarli e vederli in azione, a metà tra meraviglia, curiosità a terrore. L'operazione non è stata portata a termine in maniera perfetta, perché il titolo soffre di alcuni difetti strutturali che non l'hanno portato allo stato di perfezione a cui avrebbe forse potuto aspirare, ma d'altra parte non è forse questa un'altra ripetizione della metafora di Jurassic World, sull'impossibilità di controllare l'incontrollabile forza della natura andando contro le sue regole?

Toy Story 3 - Xbox One e Xbox 360, dal primo al 15 dicembre

Ormai è chiaro che ci dev'essere un accordo segreto tra Microsoft e Disney per riproporre tutti i tie-in dei film storici d'animazione della casa all'interno del programma Games with Gold e l'arrivo di Toy Story 3 non fa che confermarlo ulteriormente. Sono diversi mesi che tra i giochi Xbox 360 viene proposto un gioco tratto da un film Disney d'annata, dunque non stupisce in questo caso vedere questa interpretazione videoludica di uno dei più celebri film Pixar, uscito quasi una decina d'anni fa. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, Toy Story 3 non è affatto male: rompendo il famoso dogma che vuole tutti i tie-in rivelarsi dei videogiochi più o meno pessimi, Avalanche è riuscita a mettere insieme una degna reinterpretazione interattiva dell'ottima pellicola Disney. Ovviamente non c'è da aspettarsi uno spessore immane, Toy Story 3 resta un tipico action adventure 3D multi-evento che ripropone le scene del film in veste videoludica, ma riesce se non altro a catturare in maniera piuttosto fedele lo spirito del film, oltre a mettere in mostra anche qualche buona soluzione in termini di level design, e non è poco per un gioco del genere.

Castlevania: Lords of Shadow - Mirror of Fate HD - Xbox One e Xbox 360, dal 16 al 31 dicembre

Dopo aver proposto Castlevania: Lords of Shadow nei Games with Gold di agosto 2019, Microsoft e Konami hanno deciso di inserire opportunamente Castlevania: Lords of Shadow - Mirror of Fate HD nei giochi gratuiti di questo mese, offrendo la possibilità di proseguire la serie nell'interpretazione offerta da MercurySteam, con la possibilità a questo punto che anche Castlevania: Lords of Shadow 2 possa essere messo a disposizione prossimamente in modo da completare la saga. Perché in effetti Mirror of Fate HD è strettamente legato alla storia dei due capitoli "maggiori", ponendosi a metà tra i due e in grado di connettere la storia in maniera molto coerente, più che rappresentare un semplice spin-off evitabile. Mirror of Fate HD è l'adattamento in alta definizione dell'originale uscito su Nintendo 3DS, e per chi ha apprezzato il Castlevania secondo MercurySteam è un capitolo importante per capire precisamente la storia di Gabriel e Simon Belmont. È anche un gioco interessante proprio sul piano del gameplay, essendo di fatto una sorta di mediazione tra lo stile action 3D dei Lords of Shadow maggiori e l'impostazione più classica dei Castlevania tipicamente Konami, o per meglio dire "metroidvania", per come si sono venuti a configurare dopo Symphony of the Night. Insomma, un capitolo consigliato davvero sotto diversi aspetti.