Games with Gold, giugno 2022: da Aven Colony a Super Meat Boy

Facciamo la consueta panoramica sui Games with Gold di giugno 2022, tra giochi per Xbox One e in retrocompatibilità ci sono Aven Colony e Super Meat Boy.

RUBRICA di Giorgio Melani   —   02/06/2022
2

Arriviamo a giugno 2022 con i buoni vecchi Games with Gold, a dire il vero senza vedere grandi variazioni per quanto riguarda l'andamento classico del servizio, ma se non altro con una mandata che, a questo giro, soddisferà sicuramente gli appassionati di gestionali, city builder e simili visto che ci sono ben due giochi su quattro appartenenti al genere.

In ogni caso, c'è anche qualcosa di "classico" per chi non l'ha provato in precedenza, dunque tutto sommato non è certo uno dei mesi peggiori visti finora all'interno di questa iniziativa Microsoft. Nel frattempo, sale l'attesa per le novità che dovrebbero arrivare la settimana prossima, dall'Xbox & Bethesda Showcase del 12 giugno alle ore 19:00 e qualcosa potrebbe emergere anche sul fronte dei servizi.

Games with Gold, i giochi di giugno 2022
Games with Gold, i giochi di giugno 2022

Possiamo aspettarci sicuramente degli aggiornamenti per quanto riguarda Xbox Game Pass, visto che alcune "sorprese" sono già state preannunciate da Microsoft per l'evento, ma non è detto che qualcosa possa variare anche su altri frangenti. Torna sempre in mente la famosa voce di corridoio della riorganizzazione generale di Xbox Live, con la possibile sparizione del Gold per il multiplayer, che diverrebbe quindi gratuito, e lo spostamento generale verso il Game Pass, ma per il momento questa faccenda è rimasta pura fantascienza e non sembrano esserci prospettive per una sua realizzazione concreta nel breve termine. In ogni caso, si tratta di un momento importante per Xbox e attendiamo dunque di conoscere le maggiori novità previste dalla compagnia sul fronte del gaming per quest'anno.

Aven Colony - Dall'1 al 30 giugno

Gli amanti delle costruzioni e della gestione di città e insediamenti di vario tipo hanno di che gioire in questo mese per i Games with Gold, come abbiamo detto sopra. Si parte infatti con Aven Colony, disponibile dal primo giugno, a innescare questa notevole dose di progettazione e costruzione videoludica.

Il gioco di Mothership Entertainment ci propone di costruire una colonia umana sul pianeta Aven Prime, cercando di mettere insieme strutture sempre più avanzate sfruttando le risorse del pianeta e affrontando le minacce di un ambiente inizialmente ostile. Il fatto di ritrovarsi a colonizzare un pianeta alieno introduce ovviamente delle meccaniche piuttosto diverse dai normali city builder, con la necessità di affrontare minacce più estreme ma anche sfruttare tecnologie e strutture molto più avanzate di quanto possiamo trovare altrove, in titoli più radicati nella realtà. Si tratta dunque di esplorare, neutralizzare pericoli, costruire ed espandersi sulla superficie del pianeta, tenendo d'occhio una notevole quantità di parametri per la saluta della popria colonia.

Project Highrise: Architect's Edition - Dal 16 giugno al 15 luglio

Project Highrise, un'immagine del grattacielo
Project Highrise, un'immagine del grattacielo

Proseguiamo dunque con questa sorta di full immersion nella costruzione di città e insediamenti vari con Project Highrise: Architect's Edition, passando dunque dalla colonizzazione di pianeti alieni a una più consueta progettazione di palazzi civili per l'umanità, in questo caso sulla superficie della Terra. Il gioco di Kalypso Media non è propriamente un city builder ma una sorta di simulazione di grattacielo: in questo caso si tratta di specializzarsi nella costruzione di grattacieli, rendendoli più imponenti ed eleganti possibile e poi gestendone al meglio gli spazi in modo da venire incontro alle esigenze di abitanti e cittadini. In qualità di architetti responsabili della costruzione di alcuni dei palazzi più in vista della città, è nostro dovere cercare non solo di creare dei grattacieli belli e imponenti ma anche quanto più possibile efficienti e funzionanti sotto ogni aspetto. L'aspetto costruttivo è dunque solo una parte del gameplay, perché poi subentra quello legato al controllo del business interno degli edifici, con una pletora di attività da seguire con attenzione.

Super Meat Boy - Dall'1 al 15 giugno

Super Meat Boy, uno screenshot
Super Meat Boy, uno screenshot

Uno dei massimi rappresentanti della new wave dei platform "hardcore" indie, Super Meat Boy è il progetto che ha lanciato Edmund McMillen e Tommy Refenes, con un gioco che torna alle basi storiche del platform proponendo un'azione basilare ma estremamente impegnativa tra piattaforme, all'interno di livelli elementari ma inflessibili e dove il minimo errore costa carissimo. Si tratta dell'esaltazione dei fondamentali del platform, il salto millimetrico e l'abilità assoluta nel controllo del personaggio principale tornano protagonisti dell'azione, prima di tutto il resto, in questa classica epopea dell'eroe lanciato alla ricerca della fanciulla rapita. Tutti gli elementi di contorno sono decisamente folli: il protagonista è un cubo di carne che lascia tracce di sangue in giro per i livelli, il malvagio di turno è il Dr. Fetus, una sorta d'infante dentro un'esoscheletro, mentre tutta una serie di citazioni assortite fanno da sfondo agli oltre 300 livelli da portare a termine. Super Meat Boy rimette al centro dell'esperienza l'abilità del giocatore, la capacità di controllare il protagonista al millimetro in mezzo a livelli tempestati di trappole e pericoli, proponendo un livello di difficoltà in certi casi anche difficile da digerire ma foriero di grandi soddisfazioni.

Raskulls - Dal 16 al 30 giugno

Raskulls, un'immagine del gioco
Raskulls, un'immagine del gioco

Intorno al 2010, dopo alcune produzioni marginali, Halfbrick Studios si ritrovò a sfornare giochi di enorme successo. Nel giro di un paio d'anni uscirono veri e propri blockbuster mobile come Fruit Ninja e Jetpack Joyride, ma contemporaneamente anche produzioni per console di grande interesse, tra le quali De Blob 2 e questo Raskulls, particolare action platform con elementi puzzle. La meccanica mischia l'endless runner con una sorta di Tetris, per così dire: il protagonista deve cercare di raggiungere la conclusione dei livelli nel minor tempo possibile, e per farlo deve eliminare le minacce e trovare le traiettorie più veloci per arrivare a destinazione. Qui entra in gioco la meccanica in stile puzzle: sul percorso si trovano dei blocchi colorati, che possono essere distrutti utilizzando la bacchetta magica, ma questi vengono parzialmente trasformati e si ridispongono in nuovi assetti, combinandosi per colore e sparendo in maniera in qualche modo riconducibile al Tetris. Si tratta di una reinterpretazione interessante del platform, che dimostra la brillantezza di idee messe in moto sul genere nel periodo intorno al 2010.