Ghost of Tsushima, i commenti dei lettori 56

L'ultima grande esclusiva Sony su PlayStation 4, Ghost of Tsushima, avrà convinto gli appassionati? Scopritelo con noi!

RUBRICA di Massimo Reina   —   16/07/2020

Indice

La gente mormora è una rubrica a cadenza mensile dedicata ai giochi di maggior successo, raccontati dal punto di vista del pubblico. Per rivedere a distanza di tempo e con un occhio diverso le recensioni e i commenti a caldo, e riderci un po' sopra.

Tempo di voti anche per Ghost of Tsushima, l'ultima esclusiva di PlayStation 4. La stampa ha giudicato in modo positivo l'ultima fatica di Sucker Punch, anche se non sono mancate delle critiche molto accese. In particolare sembra che abbiano deluso le quest secondarie, da dimenticare, e il sistema di combattimento, che ha suscitato più di qualche critica per via della mancanza di lock sui nemici, che rende il tutto troppo "scivoloso". Nella nostra review abbiamo definito Ghost of Tsushima "un open world di stampo classico che tenta di inserire alcune ottime trovate in un genere in cui però non è il più brillante rappresentante. Un videogioco che qualche anno fa si sarebbe meritato con grande facilità un voto di piena eccellenza e che oggi non riesce a farlo solo perché inserito in un contesto saturo", da approcciare senza aspettative esagerate, come se dovesse cioè essere il titolo della "vita".
E i nostri lettori come hanno reagito? Leggiamolo.

The Last of Tsushima

Sul nostro sito le discussioni sono state numerose e aspre sotto alla recensione di Ghost of Tsushima : ma nei commenti sembra essere prevalso un certo scetticismo e una certa delusione di fondo per il gioco tra parecchi lettori. All'inizio in realtà i toni degli interventi sembrano entusiastici e dedicati al videogioco, con l'utente Drake Weaver che sembra carico di aspettative su di esso, così da scrivere "un open world tra le atmosfere suggestive del Giappone Feudale è un sogno che si avvera per me". Anche Dakkar sembra soddisfatto, almeno dalla recensione: "ennesimo must have di Sony, bravi e avanti tutta con ps5!".

Ghost Of Tsushima Artwork 4

Sulla stessa lunghezza d'onda il parere di Dissonanza, che infatti scrive: "Inutile star qui a fare il listone delle esclusive che Sony ha prodotto in questa straordinaria Gen, ma se dopo 7 anni dal lancio nonostante stradomini sul mercato metti a disposizione dei tuoi utenti nel giro di un mese The Last Of Us e questo titolo (che in molti avevano intuito fosse un ottimo gioco) ti sei guadagnato l'acquisto a scatola chiusa anche per la prossima generazione. Non parliamo di seguiti su seguiti di marchi dal nome famoso, qui in 7 anni si son rischiate numerose nuove IP e tutte di qualità eccelsa. Bravi cosi si lavora! Un esempio per quest'industria, da consumatore mi sento Rispettato".

01 Overlook 02

Ma la discussione si sposta subito sulla qualità della recensione, che sembra non trovare il gradimento de Il professore scassone. Questi non ha dubbi: "io ho smesso di leggere quando si fa il paragone co the last of us 2, davvero demenziale visto che i due giochi hanno in comune solo l'esclusività, leggo la rece di altri siti a sto punto". Giudizio che trova il supporto di altri utenti, e infatti ecco arrivare il parere di Suigetsu92, il quale non si capacita del perché di certi paragoni:" nulla contro Greg ma è davvero una brutta recensione da leggere. Vedere una recensione dove mi citi altri prodotti per cercare di semplificare un concetto o anche solo per metterlo a paragone con altri prodotti (di altri generi tra l'altro) è inutile, e lo fa 3 volte: the last of us 2, days gone e sekiro".

The Ghost of Us

Tornando al gioco in sé, uno dei temi centrali delle discussioni è stato, come anticipato in apertura, la questione delle missioni secondarie un po' troppo monotone e poco interessanti. Sull'argomento l'intervento di Wake the fuck up, Samurai. We have a city to burn! è piuttosto chiaro: "Peccato per il gameplay, il mondo vuoto (seppur bellissimo) e la poca varietà delle attività. Un gioco che merita più per la componente "lettera d'amore al giappone" che per essere un capolavoro, e personalmente nonstante io sia un super amante di queste cose sono titubante nel dire che il gioco valga la pena anche solo per questo o che sia un capolavoro senza difetti. Un gioco da recuperare scontato o in futuro su ps5".

Ghost Of Tsushima E32018 09

Pensiero condiviso da PliskiN96: "Sono d'accordo con te. Da possessore sony qui vedo un palese tentativo di giustificare l'acquisto di un gioco sufficiente a 70 euro. Ora è partita la citazione da gregge "basta paragonare tutto a tlou2" quando i due giochi per quanto diversi tra loro, sono sviluppati con le mani entrambi. C'è poco da dire, tsushima si era già rivelato per quello che è dallo state of play di qualche mese fa e non c'è filosofo che regga al confronto con il gameplay vecchio di 5 anni e con una narrativa mediocre. Ma hey, "ho speso settanta euro quindi ora devo autoconvincermi di non aver buttato i miei soldi e quindi cercare il consenso degli altri."

07 Village 01

Sulla stessa lunghezza d'onda il parere di Chuck Norris, che infatti scrive: "A me sembra l'ennesima occasione sprecata, sia essa per negligenza, incompetenza, superficialità, mancanza di esperienza o semplice ingenuità... La cosa più triste è che quei difetti ormai sono "congeniti" del genere, vedi scarsa IA, libertà d'azione all'apparenza illimitata ma poi ridotta quasi a zero, combat system migliorabile, quest dimenticabili o cmq ripetitive, plot narrativo scialbo... La maggior parte degli open world non sono altro che bellissimi mondi, almeno all'esterno, riempiti col nulla. A eccezion fatta di pochi, come Zelda Botw o Rdr2, stanno ormai dando la nausea...".

The Ass ‘e Mazz’

"In definitiva è esattamente il titolo che ci si aspattava ovvero un openworld godibile e piacevole che pero' non eccelle in nulla se non nel comparto grafico/artistico", è il pensiero di GAME OVER, mentre callsaul chiama all'appello Multiplayer.it: "redazione, vorrei capire come un assassins creed odyssey od origins che hanno una narrativa mediocre quanto questo ghost, ma hanno un combat system e delle animazioni oscene, una direzione artistica e un comparto tecnico inferiore a questo titolo possano avere un voto più alto? Ok per la storia e la narrazione, ma almeno da quello che si vede questo sembra di un altro pianeta...".

Ghost Of Tsushima E32018 06

Immancabili, in chiusura, i commenti relativi al voto della review. The Guardian, accusa il nostro recensore di non avere sentimento: "Il gioco lo prenderò, anche solo per lo sfizio di giocare ad un open world ad ambientazione nipponica, però comunque questa recensione non è che mi faccia tanto ben sperare, specialmente se considero che il voto è poco coerente con il contenuto parecchio severo delle recensione e che segnala difetti parecchio gravi. Cioè, criticate la trama, criticate il gameplay, criticate IA e quest design e poi gli date 8? P.S Lo stesso vale anche per AC e compagnia, quindi non ditemi "eh ma li hanno anche gli altri titoli". Ma per Joel. non è così, e anzi il titolo avrebbe meritato un voto più alto, "un bel 9, anche per lo sforzo fatto da Sucker Punch, e di una nuova IP che parliamo".

Ghost Of Tsushima E32018 05

"Ma infatti, da quel c'è scritto nella recensione ad essere buoni meritava un 7, ma anche meno", sostiene alibanan, mentre Heaven's A Lie non si capacita del modo in cui si danno le valutazioni: "in death stranding c'erano le stesse lacune e oltre, soprattutto versante gameplay, ma ne è uscito magicamente un 9.2. C'è troppa roba non avente direttamente a che fare con le qualità dei giochi che incide, tipo chi c'è dietro allo sviluppo, il momento di uscita, il coinvolgimento emotivo (che concretamente vuol dire tutto e niente) pertanto ne risulta un incongruenza totale nelle valutazioni che mette tanti fuori strada". E chiudiamo per sdrammatizzare con l'intervento di Jo Condor, che scrive: "Comunque, che possa non piacere ci sta.. Ma veramente, chi si lamenta perché ha preso "solo" 8 ha una gran faccia da culo". Amen.