Nvidia GTX 16, le nuove schede video per notebook 10

Nvidia presenta ufficialmente le GTX 1650 e GTX 1660Ti per il mercato portatile: tra efficienza e performance, per chi non vuole spendere una fortuna.

SPECIALE di Umberto Moioli   —   23/04/2019

Da oggi, 23 aprile 2019, il mondo dei notebook saluta l'arrivo di due nuovi prodotti per il mercato delle schede video: le Nvidia GTX 1650 e GTX 1660Ti ampliano l'offerta della casa statunitense all'interno della serie pensata per chi non vuole spingersi nel terreno, più performante ma costoso, delle RTX. Il focus, come detto, è sui portatili che sono stati protagonisti di una presentazione a cui abbiamo assistito nei giorni scorsi, in attesa di mettere le mani sui nuovi modelli e poterli provare in prima persona. Parliamo, stando ai numeri forniti da Nvidia, di circa 80 notebook che nei prossimi mesi monteranno una delle due nuove GPU, prodotti pensati per unire prestazioni, efficienza energetica e anche portabilità ad un prezzo contenuto (si parla di portatili disponibili dagli 800 euro in su). Insomma uno step evolutivo importante ma con un occhio al prezzo. Vediamo cosa ci possiamo aspettare da queste due piccole ma interessanti schede video.

Prestazioni ma non solo

Il focus principale di Nvidia è ovviamente la GTX 1660Ti in versione portatile: i dati forniti ufficialmente parlano di performance fino a quattro volte maggiori rispetto quelle della 960M e una volta e mezzo rispetto alla GTX 1060. L'obiettivo è anche giocare titoli come Call of Duty, Wolfenstein II e Tomb Raider, ovviamente, ma il focus sono quei giochi, come PUBG, Fortnite, Overwatch e Apex Legends, magari un po' meno spinti tecnicamente ma giocatissimi, quindi sotto una lente d'ingrandimento particolare da parte degli utenti, e che poi richiedono un conteggio dei frame per secondo molto generoso. Per i tre giochi appena citati, Nvidia dichiara che la GTX 1660Ti si spingerà a 100fps. Il riferimento alla 960M non è casuale perché i notebook che la montavano hanno avuto un grande successo e circa il 75% dei portatili con tecnologia Nvidia hanno installata quella GPU oppure una precedente. Per tutti questi utenti il salto in avanti dovrebbe quindi essere davvero notevole, si passa da un 3X in prodotti come Assassin's Creed Odyssey e Ghost Recon: Wildlands fino a un 4X in altri come The Witcher 3.

Il salto sul fronte notebook da gioco è stato comunque nel suo complesso impressionante negli ultimi cinque anni: computer che prima superavano i 3cm di spessore ora si fermano a 2cm, il peso è diminuito considerevolmente, scendendo in molti casi sotto i 2 kg, l'adozione degli SSD, dei pannelli a 144Hz e di memorie più veloci hanno in generale reso l'esperienza d'uso decisamente migliore e oggi il pubblico a cui si rivolge questo genere di prodotto è più vasto che mai. Così come una particolare attenzione per giochi competitivi e free to play popolarissimi al giorno d'oggi, Nvidia ha chiaramente pensato a chi sfrutta tutte le possibilità del gaming moderno, ad esempio per fare streaming delle partite: per questi utenti un nuovo encoder dovrebbe alleggerire notevolmente il peso delle sessioni di streaming sulla CPU, rendendo l'esperienza migliore sia per chi gioca, sia per chi guarda. Le nuove schede dovrebbero portarsi dietro diverse novità interessanti più o meno traslate dal resto dell'odierna offerta Nvidia, come l'Adaptive Shading, ma per saperne di più aspettiamo ovviamente di metterci le mani sopra direttamente. Accanto alla GTX 1660Ti, Nvidia porta nel mondo notebook anche la GTX 1650: sorella minore che promette prestazioni fino a due volte e mezzo superiori rispetto alla 950M e oltre una volta e mezzo rispetto alla GTX 1050. L'obiettivo qui è di giocare alle sopra citate hit del momento a 60 frame al secondo stabili, così da avere comunque la migliore esperienza possibile anche senza dover investire cifre importanti. Nei prossimi giorni avremo anche modo di mettere le mani sulla versione desktop della 1650 in un paio di configurazioni diverse, quindi sarà uno dei temi caldi di questa fine di aprile. In generale aspettiamo di provare i nuovi modelli di notebook come e forse di più rispetto ai top di gamma che di tanto trattiamo su queste pagine: da questi aggiornamenti della fascia media si percepisce davvero il salto in avanti fatto negli anni dal mercato dei portatili e prodotti come quelli che monteranno le due nuove GPU, sono quelli che più colpiscono l'interesse dei giocatori appassionati, quindi l'attenzione da parte nostra sarà massima anche nelle settimane a venire.

#NVIDIA

NVIDIA