Rainbow Six Extraction, il provato dell'evento Nightmare Fog

Abbiamo provato il nuovo evento di crisi Nightamre Fog di Rainbow Six Extraction, lo sparatutto cooperativo di Ubisoft a base di non morti.

PROVATO di Luca Porro   —   12/05/2022
1

Grazie a Ubisoft abbiamo potuto provare in anteprima Nightmare Fog, il nuovo evento di crisi di Rainbow Six Extraction. Come già successo in precedenza, Ubisoft pubblica all'interno del gioco questi particolari eventi della durata di 3 settimane. In questo lasso di tempo le assegnazioni settimanali vengono sostituite e i giocatori possono cimentarsi in un evento che modifica leggermente alcune meccaniche portando novità e freschezza al loop di gioco.

Breve ma intenso

Rainbow Six Extraction: le allucinazioni in azione
Rainbow Six Extraction: le allucinazioni in azione

Dobbiamo dirlo fin dall'inizio, Nighmare Fog non è sicuramente l'evento più divertente che abbiamo mai giocato in un gioco di Rainbow Six, ma è sicuramente figlio di una serie di eventi che hanno contraddistinto ultimamente sia Siege che Extraction. Anche in questo caso dunque, ci siamo trovati davanti a una idea straordinariamente affascinante e perfettamente in sinergia con lo stile di Rainbow Six Extraction. La squadra REACT dovrà affrontare una minaccia misteriosa che metterà in dubbio la mente degli operatori andando a far vacillare la convinzione di ciò che è vero e ciò che è falso.

A livello di gameplay la premessa si traduce in una nebbia che permea ogni angolo della mappa tranne la zona d'inizio, le safe room e le zone di decontaminazione tra una sotto mappa e l'altra. Questa nebbia farà aumentare una percentuale sopra la barra della vita, un nuovo elemento introdotto apposta per l'evento: il livello di Neurotossine. Più si rimarrà esposti alla nebbia più questo valore aumenterà andando a causare sempre maggiori allucinazioni al giocatore che vedrà sempre più finti nemici attaccarlo.

Rainbow Six Extraction: non si sfugge ai nemici
Rainbow Six Extraction: non si sfugge ai nemici

Ogni livello ha tre segmenti, una volta riempito uno di questi (30%, 60% e 100%) ed entrato in quello successivo, gli effetti visivi della tossicità cambieranno anche a livello di effetti sul giocatore. Se fino al 30% le allucinazioni saranno solo visive, nel secondo stadio invece verrà ostacolata la vista del giocatore con diversi effetti a schermo, mentre nell'ultimo step si arriverà anche a perdere vita. Il giocatore, però, avrà a disposizione in ogni sotto mappa una safe room in cui trovare un nuovo consumabile, i Neurostimolatori, con i quali abbassare il livello di Nurotossine.

Ogni missione sarà composta da tre sotto mappe scelte in maniera casuale tra quelle del gioco di base. Di queste tre sottomappe, solo la prima avrà una serie di obiettivi multipli, le altre due (la seconda e la terza) avranno degli obiettivi fissi. Se nel primo, ad esempio, potrete trovare sia caccia che il tracciamento Nest, o la triangolazione, nella seconda sotto mappa avrete una variante dell'obiettivo decontaminazione nella quale dovrete distruggere velocemente i Nidi Aberranti affrontando un gran numero di nemici e allucinazioni. Infine la terza sotto mappa presenterà un obiettivo chiamato "distruggi l'albero tossico", che in termini di meccaniche è una variante dell'estrazione dell'operatore nelle missioni base. Dovrete trovare l'albero e sparare alle giunture dei rami che si apriranno per far scendere linfa vitale. Se non sarete veloci e preformanti l'albero si curerà nel tempo andando a vanificare le vostre azioni esponendovi così a una sempre maggiore tossicità.

Ricompense e Vigil

Rainbow Six extraction: la versione Protean di Vigil
Rainbow Six extraction: la versione Protean di Vigil

A livello di ricompense, il giocatore otterrà maggiori punti esperienza nell'affrontare e completare questo evento e avrà la possibilità di sbloccare uniformi, ciondoli e skin grazie anche a 4 nuovi Studi Crisi, oltre che a della nuova lore con uno Studio dedicato. Niente di trascendentale, ma sicuramente un ottimo modo per invogliare a popolare i server. Con questo evento debutterà anche la variante Protean di Vigil che potrà essere affrontata nel gioco base dopo aver completato l'obiettivo Gateway. Infine, una volta raggiunto il livello 10 con un operatore, si sbloccheranno altri 10 livelli chiamati Prestigio. Insomma, in merito ai contenuti l'evento che durerà fino al 2 giugno sembra aver fatto centro, ma la nostra esperienza?

Parlando appunto di quello che ci è sembrato l'evento, dobbiamo riconoscere al team di sviluppo il pregio di aver creato un qualcosa di coerente, artisticamente ispirato e concettualmente affascinante che però ci è sembrato troppo semplice. Abbiamo, però, utilizzato operatori potenziati al massimo, ma che non potevano utilizzare tutte le Tecnologie REACT che un giocatore normale avrà sicuramente a disposizione.

Partendo dal presupposto che non ci sono limiti di accesso all'evento, ma che è molto probabile che un giocatore medio abbia ormai quasi raggiunto un ottimo livello con gli operatori, ci è sembrata davvero una sfida eccessivamente poco stimolante.

La nostra esperienza con Extraction ci ha consegnato un gioco duro e ostico che premiava le squadre sinergiche e che puntavano sulla comunicazione anziché sulla frenesia. Questo evento diventava complesso solo una volta raggiunto il 100% di neurotossine. Una volta però compreso il meccanismo per aggirare il problema, utilizzando le safe room a metà del percorso, la nebbia tossica è diventata solo una bazzecola, Le allucinazioni, peraltro, non fanno danno, ma dovrebbero costringere il giocatore a "sprecare munzioni". Peccato che abbiano un alone viola che permette di allenare l'occhio in poco tempo, andando ad aggirare il problema in poco tempo.

Nightmare Fog è un evento di qualità artistica decisamente sopra la media per gli eventi a tempo. Interessante e affascinante nel concept, offre diversi spunti divertenti durante le sessioni con una squadra affiatata. Anche a livello di contenuti ci siamo trovati davanti a un evento di ottima fattura che avvolge il giocatore con una offerta soddisfacente. Purtroppo è in termini di sfida che l'evento ci è sembrato manchevole. La neurotossina ha smesso in fretta di preoccuparci, così come le allucinazioni. In generale comunque, la nostra impressione è che il livello di offerta raggiunto da Ubisoft per questi eventi in-game sia decisamente sopra la media.

CERTEZZE

  • Artisticamente ispirato
  • Buon numero di contenuti
DUBBI
  • Livello di sfida poco stimolante