Samsung Galaxy S10, tutti i dettagli 4

Presentato ufficialmente ieri durante l'evento UNPACKED, il Samsung Galaxy S10 ha confermato le indiscrezioni delle ultime settimane: ecco tutti i dettagli da sapere sul nuovo smartphone.

SPECIALE di Tommaso Pugliese   —   21/02/2019

Indice

Samsung Galaxy S10 è stato protagonista ieri di una presentazione ufficiale durante l'evento UNPACKED, dove i rappresentanti dell'azienda coreana hanno rivelato l'innovativo design e le interessanti caratteristiche del nuovo smartphone, che sarà disponibile nei tradizionali due modelli di fascia alta (Galaxy S10 e Galaxy S10+) ma anche in una versione più accessibile (Galaxy S10e) a partire dall'8 marzo. La maggior parte dei dettagli erano già stati anticipati da un'incredibile sequenza di leak, ma ciò non ha tolto fascino a un reveal convincente e dai chiari tratti celebrativi.

Parliamo del resto del decimo modello per la serie Galaxy, il risultato in un percorso durato dieci anni in cui Samsung ha senza dubbio introdotto importanti innovazioni nel mondo dei dispositivi mobile, ribadendo la propria vocazione a competere per la leadership del mercato grazie alla forza delle sue idee e alla qualità dei suoi prodotti.

Lo schermo, grande protagonista

Non c'è dubbio che lo schermo sia l'elemento di maggiore impatto del Samsung Galaxy S10. I designer hanno chiamato la soluzione all-screen adottata per questo modello Infinity-O Display: la fotocamera frontale è ubicata all'interno di un notch "volante", che si presenta come un foro nella parte alta a destra del display, occupando pochissimo spazio. Tale approccio prova a eliminare qualsiasi distrazione, come raccontano i designer dell'azienda coreana, per una visione mai così ampia, supportata dalla tecnologia Dynamic AMOLED e dall'HDR10+ per offrire una resa dei colori, delle luci e del nero di eccellente qualità, certificata per un livello di contrasto pari a 2.000.000 a 1 e una riproduzione del 100% delle tonalità.

Samsung Galaxy S10 3

Il Galaxy S10 include nativamente un sistema che controlla l'emissione della luce blu, riuscendo a ridurla in maniera sostanziale senza per questo alterare la resa cromatica dello schermo e consentendo dunque una visione più rilassata, anche e soprattutto di sera. Oltre all'attenzione per i dettagli, i numeri dello schermo sono di tutto rispetto: il modello standard vanta un display da 6,1 pollici Gorilla Glass 6 con risoluzione 1440 x 3040 pixel e 550 ppi, mentre l'S10+ è equipaggiato con un display da 6,4 pollici Gorilla Glass 6 con risoluzione 2160 x 3840 pixel e 522 ppi. Infine, la versione più accessibile dello smartphone, il Galaxy S10e, è dotato di un display Gorilla Glass 5 da 5,8 pollici con risoluzione 1080 x 2280 pixel e 438 ppi. Nella parte inferiore dello schermo del Galaxy S10 e del Galaxy S10+, in maniera del tutto invisibile, trova posto una piacevolissima sorpresa, il lettore di impronte digitali a ultrasuoni: un dispositivo estremamente avanzato, collocato sotto il display, che utilizza impulsi ultrasonici per scansionare tridimensionalmente le impronte con una precisione assoluta.

Samsung Galaxy S10 1

Hardware, fotocamera e batteria

Che tipo di componentistica hardware viene utilizzata dal Samsung Galaxy S10? In tutti i modelli il processore è un otto core che include due Exymos M4 da 2,7 GHz, due Cortex A75 da 2,3 GHz e quattro Cortex A55 da 1,9 GHz con architettura a 64 bit, mentre la GPU è un ARM Mali G76 MP12. La dotazione di memoria RAM è pari a 8 GB per i modelli S10 e S10+ (in quest'ultimo caso però arriva anche a 12 GB), laddove il più accessibile S10e è equipaggiato con 6 GB. I tagli di memoria, rigorosamente espandibile via MicroSD, partono da 128 GB e arrivano fino a 1 TB (solo nel modello S10+ esclusivo online). Nella pratica, queste specifiche si traducono in un aumento delle prestazioni fino al 29% per quanto concerne il processore e fino al 37% in ambito grafico. Molto curato anche l'audio, grazie agli speaker stereo e al supporto per la tecnologia Dolby Atmos, che consente al terminale di riprodurre musica e suoni ad alto volume senza distorsioni.

Samsung Galaxy S10 2

La dotazione di fotocamere del nuovo smartphone Samsung arriva addirittura a cinque nel caso del Galaxy S10+, visto che tale modello è equipaggiato non solo con una tripla fotocamera posteriore, ma anche con una doppia fotocamera anteriore: quella standard da 10 megapixel viene coadiuvata da una da 8 megapixel dedicata alla messa a fuoco. Tornando alle fotocamere posteriori, troviamo un sensore da 16 megapixel e due da 12 megapixel (uno solo su S10e), con apertura focale pari a f/1.5, f/2.2 e f/2.4 su S10, f/2.2, f/2.4 e f/2.2 su S10+ e infine f/2.2 e f/1.5 su S10e. La doppia apertura focale garantisce la realizzazione di ottime foto anche di sera o in condizione di luce scarsa, con un mix di soluzioni grandangolare e ultragrandangolare al fine di poter catturare ogni scena nel modo migliore. Non è tutto: la tecnologia di machine learning integrata nel dispositivo supporta gli utenti durante lo scatto, suggerendo loro l'inquadratura migliore a seconda della situazione.

Samsung Galaxy S10 5

Tutti i modelli dello smartphone dispongono di uno stabilizzatore ottico in grado di conferire un alone di professionalità a qualsiasi ripresa, anche video. In quest'ultimo caso i filmati arrivano fino alla risoluzione di 4K e 60 frame al secondo, con supporto per l'HDR e uno slow motion da 960 fps.

Infine la batteria: sul Samsung Galaxy S10 ne troviamo una da 3400 mAh, che scendono a 3100 mAh su S10e e aumentano fino a 4100 mAh su S10+. L'intelligenza artificiale contribuisce ad aumentare l'autonomia sulla base delle nostre abitudini, andando a disattivare determinate funzioni e programmarne l'accensione laddove dovessero servire. Qualora ci si dovesse ritrovare con il telefono scarico, il supporto per la ricarica wireless 2.0 consentirà di caricarlo in maniera ancora più veloce, ma non è tutto: potremo addirittura trasformare il telefono stesso in un apparecchio di ricarica wireless in caso di bisogno.

Samsung Galaxy S10 4

Design, stile, confezione e prezzo

Se lo schermo rappresenta il principale biglietto da visita del Samsung Galaxy S10, ugualmente importanti risultano essere le scelte di design applicate al nuovo smartphone, che per qualità costruttiva e precisione dell'assemblaggio teme ben pochi rivali. Le linee moderne, la disposizione tradizionale dei tasti fisici (con quello dell'assistente virtuale Bixby finalmente riprogrammabile da subito e senza l'ausilio di applicazioni esterne), la disposizione lineare della tripla fotocamera posteriore ma soprattutto il già citato Infinity-O Display (un po' più grande su Galaxy S10+ per via della doppia fotocamera frontale) conferiscono al dispositivo una straordinaria eleganza.

Sono tre le colorazioni per i modelli di punta (Prism Black, Prism Green, Prism White), con una quarta opzione per l'S10e (Canary Yellow) e la possibilità di avere una finitura in ceramica bianca o nera nel caso si opti per l'S10+ da 512 GB o 1 TB.

Samsung Galaxy S10 6

Le dimensioni dei terminali sono pari a 149,9 x 70,4 x 8,6 millimetri (Galaxy S10), 157,6 x 74,1 x 7,8 millimetri (Galaxy S10+) e 142,2 x 69,9 x 7,9 millimetri (Galaxy S10e), mentre il peso risulta essere rispettivamente di 157, 175 e 150 grammi. Nella confezione del telefono trovano posto un cavo dati, un connettore USB, un adattatore a corrente, un estrattore metallico per la SIM e un paio di auricolari in-ear prodotti da AKG. Per quanto riguarda infine il prezzo, si parte da 779 euro per il Galaxy S10e nell'unica versione da 128 GB, per passare ai 929 o 1179 euro necessari per l'acquisto del Galaxy S10 nei modelli da 128 o 512 GB. Per far proprio un Galaxy S10+ bisognerà naturalmente pagare di più: 1029 euro per la versione da 128 GB, 1279 per quella da 512 GB e 1639 euro per l'edizione da 1 TB disponibile esclusivamente online.