Scars Above: abbiamo provato un gioco che ricorda Returnal, ma ha tutt'altro ritmo

Abbiamo provato Scars Above un gioco che ricorda Returnal, ma ha tutt'altro ritmo, nel quale abbiamo camminato, combattuto e studiato un mondo alieno.

PROVATO di Francesco Serino   —   18/09/2022
5

Ripercorrendo gli articoli già pubblicati sui giochi dell'ultima Gamescom, appare sempre più chiaro che la qualità media è stata piuttosto alta. Nonostante quelli visti e provati fossero in prevalenza prodotti dal budget ridotto, o forse proprio per questo, siamo stati testimoni di buone idee e ottime esecuzioni. Un po' in disparte, ma sicuramente tra i i giochi più interessanti, abbiamo provato Scars Above, ve lo ricordate? Venne presentato circa un anno fa come una delle punte di diamante dell'etichetta Prime Matter di Koch Media, che nel frattempo si è trasformata in Plaion. Scars Above spiccava per l'ambientazione enigmatica e per un gameplay che finalmente si discostava dai "souls-like" mostrati nello stesso evento. E proprio a Colonia, abbiamo avuto il nostro primo contatto reale col gioco in questione: 30 minuti in compagnia di un action game solido e affascinante.

Il mio nome è Kate

Scars Above: non sei un action se non hai de boss di fine area degni di questo nome...
Scars Above: non sei un action se non hai de boss di fine area degni di questo nome...

In Scars Above il nostro personaggio non è un guerriero, bensì una scienziata di nome Kate che si ritrova imprigionata sullo stesso pianeta alieno nel quale era stata mandata per studiarne fauna e ritrovamenti archeologici. Inutile girarci attorno: ricorda Returnal. Ma l'esperienza di gioco ha tutt'altro ritmo in Scars Above, è più lenta e strategica del furioso gioco d'azione Housemarque, mentre la parte di analisi dell'ambiente è decisamente più elaborata e interessante. Studiare gli artefatti alieni e le strane quanto letali creature del pianeta è assolutamente indispensabile per proseguire nell'avventura, permettendoci di sbloccare monumenti checkpoint, attivare portali che ci porteranno in altre zone del pianeta e di attivare nuove modalità di fuoco che renderanno la vita più semplice durante gli inevitabili combattimenti.

Il sistema che regola punti di forza e punti deboli dei nemici sembra basarsi esclusivamente sugli attacchi e le difese elementali che sbloccheremo in modo rigidamente lineare, o almeno è così che il gioco si è presentato a noi nelle sue primissime battute. Le armi sono potenti e precise, se si colpisce con il proiettile giusto il danno è assicurato, bisogna però sapersi posizionare, mantenere il personaggio in movimento per avere la meglio contro il corazzato bestiario di Scars Above. I primi errori possono essere risolti con dei medikit di serie, ma perseverare non può che portare alla morte. Non è questa l'avventura che potrete giocare sovrappensiero.

Misteri ed enigmi

Scars Above: la grafica è piuttosto buona ma spicca l'uso dei colori
Scars Above: la grafica è piuttosto buona ma spicca l'uso dei colori

Non è tutta azione: c'è un pianeta misterioso da scoprire, una fauna da studiare, resti mitologici da analizzare e in molti casi anche riattivare. Dopo una serie di scontri, la demo provata chiudeva con un enigma vecchio stile, prendetelo come un complimento, nel quale abbiamo dovuto trovare un modo per superare uno stagno brulicante di anguille elettrificate. Ancora gli elementi, questa volta da contrapporre in difesa, e non in attacco. Immancabile l'albero delle tecnologie da sbloccare per migliorare le performance dell'eroina, che però non sembra destinata a manovre estreme come volare o scattare più veloce della luce. Scars Above sembra voler rimanere, letteralmente e non solo, con i piedi per terra.

Solida fantascienza

Scars Above: il pianeta aliena in cui è ambientato sembra irresistibilmente affascinante
Scars Above: il pianeta aliena in cui è ambientato sembra irresistibilmente affascinante

Scars Above mostra solidità anche dal punto di vista audiovisivo. Su PC la grafica è pulitissima e mostra un ottimo utilizzo dei colori che, prevalentemente tenui, sanno attirare l'attenzione con dei picchi cromatici inaspettati. Il design delle creature aliene sembra più altalenante, ma ricordatevi che abbiamo giocato davvero poco e ed è altamente probabilmente che il meglio arrivi in seguito, almeno così accade di solito. Peccato che in questo caso non abbiamo avuto l'occasione di rivolgere qualche domanda agli sviluppatori, sarebbe stato interessante capire in che modo Scars Above si evolverà lungo la sua trama. Quel che abbiamo visto ci è piaciuto, ma non siamo del tutto sicuri che possa bastare a tenere alta l'attenzione fino alla fine dell'esperienza. Se Scars Above riuscirà nel suo intento, dovremo attendere i primi mesi del 2023, quando finalmente ci avvicineremo alla sua data di uscita prevista su PC, e sull'intera famiglia di console PlayStation e Xbox.

Scars Above sembra avere tutte le carte in regola per offrire un'esperienza di gioco solida e avvincente. Il sistema di combattimento è semplice, ma efficace e la trama potrebbe riservare ben più di una sorpresa. Non è il gioco più fresco in arrivo, si rifà a stilemi molto in voga, ma potrebbe possedere il quid necessario per spiccare dal gruppo.

CERTEZZE

  • Trama affascinante
  • Immaginifico al punto giusto
  • Sistema di combattimento solido
DUBBI
  • Ci sarà varietà nei nemici?
  • Il suo gameplay reggerà abbastanza a lungo?
  • Quanto diventerà potente Kate?